{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD","clientIDSh":"9e04155b-dc20-4ad8-b40b-5d4c665631f2","signatureSh":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryptionSh":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyIDSh":"72a8b4f5-7fbb-427b-9006-4baf6afba018","userSh":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Sociale

Golden Links: i legami sono oro

Golden Links: Intesa Sanpaolo e Caritas Italiana
Golden Links: Intesa Sanpaolo e Caritas Italiana

Nel 2018 nasce il programma Golden Links: i legami sono oro. Da un lato la povertà, quella estrema, il bisogno di aiuto per trovare un luogo dove abitare degno di essere chiamato casa, generi alimentari, cure mediche e vestiti. Dall’altro le eccedenze di magazzino di tanti tipi di beni. E poi un’idea semplice, sollecitata da chi opera sul fronte caritativo e ci ha raccontato della difficoltà di reperire capi intimi, indumenti, calzature e tanto altro per grandi e piccoli: fare incontrare chi produce e chi può distribuirli a quanti ne hanno bisogno.

Una grande rete per la donazione

Golden Links è un progetto con approccio circolare che ha l’obiettivo di distribuire indumenti nuovi e altri beni a famiglie in stato di impoverimento.
Si basa su un’importante azione di sistema promossa dalla Banca con il coinvolgimento di Imprese, Caritas Italiana, Caritas diocesane e Organizzazioni Non Profit.

Le aziende collaborano al progetto mettendo a disposizione gratuitamente forniture di beni costituite da giacenze, resi e seconde scelte. Il network Golden Links si è ampliato negli anni con l’adesione di grandi imprese: Calzedonia S.p.A., Camomilla Italia, Geox S.p.A., OVS S.p.A., BasicNet S.p.A., Solvay Chimica Italia S.p.A. e Mondadori Education S.p.A.

Lo smistamento e il confezionamento dei beni sono curati da persone in condizioni di fragilità socioeconomica assistite dalla rete Caritas, in particolare donne e detenuti.

I beneficiari dei beni sono famiglie che versano in stato di marginalità residenti in più regioni italiane. 

Grazie a Golden Links, dal 2018 a oggi sono stati distribuiti a persone fragili circa 250mila indumenti, capi intimi, calzature e altri beni.

Un valore che cresce nel tempo

La pandemia ha generato una gravissima crisi economica e sociale, da cui sono emerse con drammaticità la crescita delle disuguaglianze e delle aree di povertà. Per rispondere alle nuove fragilità, il progetto Golden Links ha ampliato nel 2021 sia la gamma di beni donati dalle aziende - oltre agli indumenti intimi e alle calzature, anche libri, vocabolari e disinfettanti - sia la rete distributiva, con 92 Empori solidali Caritas e 25 istituti penitenziari. I processi di lavorazione coinvolgono 26 persone fragili occupate e sono 400 i volontari impegnati nella filiera. Nel corso del 2021, sono circa 20.000 i beneficiari degli interventi.

Un ulteriore elemento di innovazione è stata la creazione di hub territoriali in alcune zone del Paese, aree di prossimità composte da aziende, Caritas diocesane e persone coinvolte nella filiera, che consentono di costruire reti sui territori assicurando un minore spostamento di mezzi e, di conseguenza, un basso impatto ambientale.

Con questa iniziativa Intesa Sanpaolo conferma il proprio ruolo di banca al servizio del Paese, impegnata in azioni programmatiche a contrasto delle povertà e delle disuguaglianze.

Golden Links: un aiuto a chi è in ospedale

La forza dei legami del progetto Golden Links ha dimostrato tutto il suo Valore anche nell’emergenza Covid-19.

La catena di relazioni virtuose iniziata nel 2018, si è rimessa in moto proprio nelle ore più critiche dell’emergenza. Nelle aree più colpite quali Brescia, Bergamo, Cremona e Padova, Intesa Sanpaolo e Calzedonia S.p.A. sono intervenute, nel mese di aprile 2020, offrendo Un sostegno agli ospedali San Giovanni XXIII di Bergamo, Spedali Civili di Brescia, ASST di Cremona e Azienda Ospedaliera di Padova, per consentire - attraverso la distribuzione di 11.000 indumenti intimi - il ricambio ai ricoverati che non potevano ricevere il cambio necessario dalle loro famiglie.

In questo intervento cambiano gli anelli della catena, cambiano le fragilità, ma resta fermo il dna originario di un progetto che fonda sulla catena di relazione la propria forza e la propria capacità di generare impatto sociale.

Questo progetto è realizzato in coerenza con i seguenti obiettivi SDGs dell'ONU:

iconesdg

Per maggiori dettagli consulta la sezione Sostenibilità.

Intesa Sanpaolo per il sociale

Ecco alcune delle nostre iniziative

{"toolbar":[]}