{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDG's)

Intesa Sanpaolo aderisce al Global Compact delle Nazioni Unite e si riconosce nella comunità delle imprese che sostengono i 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs), fissati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e sottoscritti da 193 Paesi, tra cui l’Italia, a fine 2015.

 

Gli SDG's in Intesa Sanpaolo

Sconfiggere la povertà

Principali azioni 2018:

  •  250 milioni di euro circa in nuovo credito a medio-lungo termine per le imprese sociali e gli enti del terzo settore
  •  12 milioni di euro di erogazioni per sostenere oltre 900 progetti realizzati da enti no-profit
  •  Sviluppo del programma Intesa Sanpaolo per i bisognosi

Principali obiettivi:

  •  Iniziativa “Cibo e riparo per i Bisognosi” per assicurare 10.000 pasti al giorno, 6.000 posti letto al mese e 3.000 capi di abbigliamento e medicine al mese entro il 2021.
  •  Intesa Sanpaolo Fund for Impact, costituito allocando lo 0,5% del patrimonio netto, che consentirà l’erogazione di prestiti per 1,2 miliardi di euro nel periodo 2018-2021 a categorie con difficoltà di accesso al credito nonostante il loro potenziale. 

 

Istruzione di qualità

Principali azioni 2018:

  • 9,1 milioni di ore di formazione erogate alle nostre persone
  • Lancio di “Per Merito”, linea di credito non garantita dedicata agli studenti universitari
  • Partnership con il progetto Generation per ridurre la disoccupazione giovanile

Principali obiettivi:

  • Investimenti in formazione e apprendimento dei dipendenti per 1 miliardo di euro nel periodo 2018-2021
  • Prosecuzione di “per Merito” e di Generation
Parità di genere

Principali azioni 2018:

  • Costituzione della nuova struttura Diversity & Inclusion all’interno dell’area di governo del Chief Operating Officer, con l’obiettivo di favorire un approccio inclusivo e di incentivare il rispetto e il valore della diversità
  • Introdotto nel sistema di valutazione di circa 900 manager l’obiettivo della Diversity & Inclusion, con un peso pari al 10% della valutazione complessiva;
  • Sostegno all’imprenditoria femminile, con finanziamenti per 15,4 milioni di euro

Principali obiettivi:

  • Lancio di iniziative dedicate per valorizzare pienamente le diversità e l’inclusione.
Energia pulita ed accessibile

Principali azioni 2018:

  • Erogazioni del gruppo con finalità ambientali superiori a 1,9 miliardi di euro
  • Nel 2017 emesso un Green Bond da 500 milioni di euro, i cui proventi interamente allocati nel corso del primo anno dall’emissione, sono stati destinati per il 68,5% al fotovoltaico, per il 14% all’eolico, per l’8,5% all’idroelettrico, per il 7,4% alle biomasse e per l1,6% all’efficienza energetica;
  • Energia elettrica a fattore emissivo zero pari all’80,5% del consumo totale del gruppo.

Principali obiettivi:

  • Aumento dell’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, dal 76% di fine 2012 all’81% di fine 2022.
Lavoro dignitoso e crescita economica

Principali azioni 2018:

  • 60 miliardi di euro di nuovo credito a medio-lungo termine erogato alle famiglie e alle imprese, di cui circa 50 miliardi in Italia
  • Tutela dell’occupazione nel gruppo, con la riconversione e la riallocazione in attività prioritarie di 1.000 persone e l’assunzione di 450 persone
  • Accordi con i sindacati per l’erogazione di un Premio Variabile di Risultato
  • Sviluppo dei talenti interni attraverso l’International Talent Program
  • Iniziative di welfare aziendale e qualità della vita in azienda, anche attraverso la costituzione della struttura People & Process Care
  • Smart working esteso a oltre 11.500 persone, il Fondo Sanitario Integrativo ha erogato prestazioni al netto della franchigia per 145 milioni di euro.

Principali obiettivi:

  • Nuovo credito a medio-lungo termine erogato all’economia reale per circa 250 miliardi di euro
  • Assunzione di almeno 1.650 persone nel periodo 2018-2021 e assorbimento della capacità in eccesso (5.000 persone) su nuove iniziative ad alto valore aggiunto
  • Programmi di supporto al benessere e di valorizzazione delle persone
  • Valorizzazione dei talenti (International Talent Program) esteso a 500 risorse entro il 2021
Industria, innovazione e infrastrutture

Principali azioni 2018:

  • Sostegno al tessuto produttivo e all’innovazione, in particolare attraverso il prestito Nova+, a sostegno delle imprese che investono in innovazione; la costituzione di Intesa Sanpaolo Innovation Center, che esplora innovativi modelli di business attraverso la creazione di laboratori di ricerca applicata; il programma Intesa Sanpaolo Start up Initiative
  • Trasformazione digitale del gruppo

Principali obiettivi:

  • 2,8 miliardi di euro di investimenti nel periodo 2018-2021 per il completamento della trasformazione digitale
  • 70% delle attività digitalizzate nel 2021 (10% nel 2017)
  • Incrementare la percentuale delle vendite su canali digitali (15% al 2021 dal 2% al 2017).
Ridurre le disuguaglianze

Principali azioni 2018:

  • Iniziative di inclusione e diversity management, in particolare per fare emergere i talenti di chi vive con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA), ricevuta la certificazione Dyslexia Friendly. Creata la Funzione Disability management
  • Sistema di mappatura delle posizioni organizzative presenti in azienda, per massimizzare l’equità interna e la meritocrazia

Principali obiettivi:

  • Lancio di iniziative dedicate per valorizzare pienamente le diversità e l’inclusione, in particolare per quanto riguarda genere, età, nazionalità, religione, condizioni personali e sociali.
Città e comunità sostenibili

Principali azioni 2018:

  • Sostegno alle famiglie e alle imprese in difficoltà per eventi di grave entità. In particolare, l’anno scorso il gruppo ha sostenuto chi è stato colpito dal crollo del Ponte a Genova, con un plafond di 4,5 milioni di euro destinato alle remissioni unilaterali di mutui e di 50 milioni di euro per la ricostruzione
  • Promozione della cultura per la coesione sociale: nel 2018 sono stati oltre 500.000 i visitatori nelle Gallerie d’Italia del Gruppo in 14 importanti mostre.

Principali obiettivi:

  • Gestione proattiva del patrimonio artistico, culturale e storico del gruppo e promozione dell’arte e della cultura in Italia e all’estero.
Consumo e produzione responsabili

Principali azioni 2018:

  • Sviluppo della Circular Economy: abbiamo stanziato un plafond creditizio fino a 5 miliardi di euro per il periodo 2018-2021, rivolto alle imprese che adottano il modello circolare con modalità innovative, concedendo loro le migliori condizioni di accesso al credito. I criteri legati agli investimenti in Circular Economy sono stati definiti insieme alla Fondazione Ellen MacArthur
  • Lanciato, in collaborazione con Fondazione Cariplo, il Circular Economy Lab con l’obiettivo di supportare la trasformazione del sistema economico italiano e di accelerare la transizione verso l’economia circolare.

Principali obiettivi:

  • Allocazione di un plafond dedicato e lancio di un fondo di investimento per la Circular Economy.
Lotta al cambiamento climatico

Principali azioni 2018:

  • Ambiente e climate change: in coerenza con il nostro Piano Ambientale, anche nel 2018 sono proseguite le azioni e gli interventi volti alla riduzione dei consumi di energia elettrica e termica in Italia e nelle nostre Banche estere.
  • Nel 2017 è stato predisposto un Piano Pluriennale di Sostenibilità Ambientale (“Climate Change Action Plan”) con obiettivi al 2022 e al 2037.

Principali obiettivi:

  • Il Climate Change Action Plan, il Piano Pluriennale di Sostenibilità Ambientale, prevede una riduzione delle emissioni di CO2 del 37% nel periodo 2012-2022. La variazione di perimetro nel frattempo intervenuta richiederà un ricalcolo degli obiettivi.
Pace, giustizia e istituzioni forti

Principali azioni 2018:

  • Lotta alla corruzione: attribuiamo la massima importanza al contrasto della corruzione. In particolare, nel 2018 la formazione per prevenire la corruzione e il riciclaggio ha coinvolto 66.320 collaboratori per un totale di circa 323.242 ore erogate.
  • Rispetto della normativa fiscale: il gruppo ha rafforzato il sistema di controllo interno del rischio fiscale (“Tax Control Framework”)
  • Settori controversi: Il nostro Codice Etico promuove la convivenza pacifica anche evitando il supporto finanziario ad attività economiche che possano metterla a rischio, come quelle connesse agli armamenti.

Principali obiettivi:

  • Prosecuzione dell’allineamento della normativa interna alle Linee Guida Anticorruzione e verifica della loro adozione da parte delle società italiane ed estere del Gruppo.
  • Analisi di fattibilità circa lo sviluppo di indicatori volti a monitorare l'operatività, e formalizzazione dei primi controlli di secondo livello nelle aree a maggior rischio di corruzione.

Gli SDG's e il legame con i temi material

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"},{"label":"Richiedi bilanci","url":"/it/investor-relations/richiedi-bilanci","key":"business-budget"},{"label":"Calendario Finanziario","url":"/it/investor-relations/calendario-finanziario","key":"financial-calendar"}]}