{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Diversity

La valorizzazione delle persone, delle loro diversità e le politiche di inclusione costituiscono un ingrediente essenziale nell’ambito dei principi ESG (Environmental, Social and Governance), fattori determinanti per la crescita e lo sviluppo economico delle aziende e della società. Le aziende che riescono ad esprimere nei vari livelli manageriali un alto tasso di diversità – di genere, età, provenienza, background culturale e professionale– possono disporre di un più ampio spettro di punti di vista, opinioni ed esperienze, portando quindi maggior valore nelle decisioni su temi strategici e maggior consapevolezza dei rischi. 

Intesa Sanpaolo è da anni impegnata nella valorizzazione delle diversità di tutti i suoi collaboratori e nella promozione dell’inclusione come componenti essenziali per la crescita del Gruppo. Alla fine del 2018 è stata costituita una nuova Struttura, a diretto riporto del Chief Operating Officer, completamente dedicata ai temi di Diversity & Inclusion (D&I). La Struttura presiede all'attuazione di tutte le iniziative D&I, in coerenza con una visione di inclusione condivisa a livello di Gruppo.

Ponendo le sue basi su campagne di ascolto strutturato della popolazione aziendale e dei suoi molteplici bisogni, nel corso del 2019 è stata definita e diffusa la Strategia D&I del Gruppo. Articolata su differenti prospettive e linee d’azione, essa rappresenta un impegno concreto a contrastare ogni forma di discriminazione ed a rispettare e valorizzare le differenze di età, genere, cultura, religione, abilità, orientamento affettivo ed identità di genere. Ciò in accordo con i valori espressi dal nostro Codice Etico, che definisce i valori condivisi e i comportamenti verso l’interno e verso l’esterno dell’Azienda.

Fra i focus principali della Strategia D&I, si evidenziano: (i) iniziative per creare consapevolezza e diffondere la cultura dell’inclusione a tutti i livelli; (ii) revisione dei processi HR per garantire accesso e partecipazione, attraverso principi di equità e meritocrazia; (iii) promozione di strumenti ed iniziative di welfare con l’obiettivo di supportare la piena realizzazione di tutte le persone sul piano professionale e personale; (iv) ascolto costante e strutturato della voce di tutti e misurazione nel tempo dei risultati ottenuti.

Sono numerosi i progetti in tema di diversità e inclusione.

Valorizzazione del talento femminile

In Intesa Sanpaolo le donne rappresentano il 53% dell’intera popolazione aziendale ed in particolare:

  • il 39,4% del totale dirigenti e quadri direttivi
  • il 26,6% dei dirigenti.

Le donne inoltre costituiscono il 17,5% dei diretti riporti al Top Management e, complessivamente, la percentuale di donne ai primi e secondi riporti del Chief Executive Officer è pari al 15,9%.

Intesa Sanpaolo si impegna per la riduzione progressiva di situazioni di disparità (gender gap); la diffusione di strumenti di monitoraggio ad hoc e di un KPI, all’interno del sistema incentivante, specificamente rivolto alla valorizzazione del talento femminile, assegnato a più di 1.100 Manager e certificato da una società terza hanno rappresentato un’importante spinta in tal senso.

Forte attenzione è dedicata ai principali Processi HR di Gruppo, in modo da contrastare possibili bias, consapevoli e non, che possono generare situazioni di disequilibrio, assicurando un approccio realmente meritocratico.

La valorizzazione delle persone all’interno del Gruppo si concretizza anche in specifiche iniziative volte a favorire il rafforzamento della cultura dell’inclusione e la crescita professionale, quali ad esempio, quelle volte all’ empowerment al femminile.

Partnership, indici e riconoscimenti della valorizzazione del talento femminile

La Banca, a supporto della parità di genere e della valorizzazione del ruolo femminile nella società e nel mondo delle imprese, promuove diverse iniziative e sponsorizza importanti premi.

Valore D

Intesa Sanpaolo è socio fondatore e sostenitore di Valore D , l’Associazione di imprese che promuove la diversità, il talento e la leadership femminile per la crescita delle aziende e del Paese.

Nel 2017 Valore D ha promosso la sottoscrizione del Manifesto per l’occupazione femminile, impegno programmatico condiviso dalle aziende associate, compresa Intesa Sanpaolo. La Partnership è occasione costante per diffondere ed accrescere la cultura inclusiva, anche attraverso numerose iniziative formative e percorsi di sviluppo dedicati. Fra i temi trattati: leadership, imprenditorialità, strategie inclusive, work-life balance.

Inspiring Girls

Sempre in collaborazione con Valore D, Intesa Sanpaolo sostiene InspirinGirls Italia, progetto dedicato alle ragazze e ai ragazzi delle scuole medie, con l’obiettivo di rafforzare la fiducia in se stessi e di supportare, le ragazze in particolare, a superare gli stereotipi di genere che possono ostacolare sogni e ambizioni.

Women Value Company

La Fondazione Marisa Bellisario in collaborazione con Intesa Sanpaolo, ha istituito nel 2017 il premio Women Value Company. Il premio, giunto nel 2019 alla terza edizione, è dedicato alle piccole e medie imprese che abbiano attuato politiche e strategie concrete e innovative per garantire a uomini e donne pari opportunità e riconoscimenti di carriera.

Sottoscrizione degli Women’s Empowerment Principles

Intesa Sanpaolo ha sottoscritto i Women’s Empowerment Principles. Tali principi, promossi dall'Organizzazione delle Nazioni Unite, definiscono le linee guida per le imprese sui cui basare azioni concrete per l’equità di genere e per l’empowerment femminile. Secondo questi principi, le aziende si impegnano a promuovere l’equità di genere ed ad assicurare, con trasparenza, sviluppo professionale, sicurezza, benessere e salute per tutte le lavoratrici ed i lavoratori.  

Carta ABI: Donne in Banca

Intesa Sanpaolo è fra i sottoscriventi della Carta ABI "Donne in banca; valorizzare la diversità di genere". In accordo con i principi promossi dall’Associazione Bancaria Italiana, Intesa Sanpaolo si impegna a valorizzare le proprie politiche aziendali secondo il principio delle pari opportunità, promuovendo un ambiente di lavoro inclusivo e aperto a tutti i valori della diversità, rafforzando i propri processi per incentivare la parità di genere e la piena partecipazione femminile ad ogni livello dell’azienda. 

Partecipazione ad indici internazionali: Bloomberg

Bloomberg pubblica annualmente un elenco delle aziende che, fra le maggiori imprese quotate al mondo, si distinguono per il loro impegno verso la riduzione del gender gap (“Gender Equality Index”). Intesa Sanpaolo è fra le poche imprese italiane ad aver sempre ricevuto il riconoscimento di Bloomberg quale positivo agente del cambiamento per il contrasto delle disparità di genere. Anche nell’ultima edizione (2020), Intesa Sanpaolo figura fra le 325 aziende citate nell’indice.

Valorizzazione del talento femminile nelle Banche Estere

Nelle Banche estere sono state introdotte diverse iniziative per la valorizzazione delle donne sul posto di lavoro.

  • Al fine di promuovere pari opportunità nel paese, Bank of Alexandria ha introdotto il programma “Women Leadership”, sviluppato in collaborazione con l’Istituto Bancario Egiziano e rivolto a tutte le collaboratrici, con ruoli manageriali e non. Il programma si compone di moduli mirati a migliorare la capacità di leadership e l’assertività, e allo stesso tempo a trovare la giusta conciliazione casa-lavoro.
  • Dal 2018 CIB Bank offre il programma “Womentoring” alle collaboratrici donne per pianificare la loro carriera e garantire il giusto reinserimento in azienda dopo la maternità. Attraverso soluzioni di lavoro flessibile, quali l’orario part-time e la flessibilità oraria, la banca mira a favorire la conciliazione tra vita professionale e privata, e a bilanciare le esigenze delle dipendenti da un lato e dell’azienda dall’altro. Considerando la durata del periodo di maternità, che in Ungheria può estendersi fino a 3 anni, il programma prevede un costante aggiornamento alle donne in maternità in merito all’organizzazione aziendale e le posizioni aperte in linea con il loro percorso professionale, e mira a favorire il giusto reinserimento in azienda dopo la maternità.
  • Considerando la presenza sempre maggiore delle donne manager all’interno della banca, Intesa Sanpaolo Banka Bosna i Hercegovina ha ideato workshop e meeting dedicati alle donne leader al fine di sviluppare ulteriormente le loro competenze in merito alla leadership e all’assertività. Ciò riflette l’impegno della banca nel supportare l’uguaglianza e nel prevenire ogni forma di favoritismo, abuso o discriminazione nell’ambito dell’amministrazione delle risorse, nel rispetto della personalità e la dignità di ogni persona. 

Supporto alla genitorialità

Il Welfare aziendale di Intesa Sanpaolo offre svariati servizi e tipologie di permessi che integrano quanto già previsto a livello normativo. Ad esempio, quale supporto alla genitorialità, si segnalano: (i) 3 giornate facoltative di permesso retribuito aggiuntive, rispetto a quanto previsto dalla legge, per i neo-padri; (ii) permessi retribuiti per la frequentazione di corsi di preparazione al parto; (iii) un’integrazione aziendale del 10%, in aggiunta al trattamento economico previsto dall’INPS, per il congedo parentale dei neo-papà; (iv) ulteriori permessi non retribuiti in caso di malattie di familiari conviventi.

Si segnala inoltre, sul fronte del supporto alla genitorialità, l’avvio nel corso del 2019 del programma Back@Work, pensato per garantire un accompagnamento ed un ascolto costante delle persone durante periodi di prolungato distacco dall’azienda (ad esempio: maternità/paternità).

Iniziative per l’inclusione di persone con disabilità

L’accuratezza con cui vengono gestite le prassi di inclusione di persone con disabilità è stata riconosciuta dai principali enti ed associazioni attive sul territorio nazionale: nel 2019 è stato assegnato a Intesa Sanpaolo il Diversity & Inclusion Award, premio riconosciuto alle aziende che promuovono politiche di avviamento lavorativo per le persone con fragilità, puntando alla valorizzazione del talento e delle competenze. In particolare, sono state effettuate le assunzioni di persone con disabilità in ottemperanza alle convenzioni stipulate con le province in cui sussistono scoperture sulla base della Legge 68/99, garantendo un ruolo di ingresso idoneo alle loro competenze ed esigenze, oltre a un piano di sviluppo professionale per il futuro.

Nel corso del 2018 si è costituito un gruppo di lavoro multidisciplinare dedicato al Disability Management, che sarà il riferimento per le iniziative di inserimento e di gestione delle persone con disabilità e/o malate in azienda, valorizzando il loro contributo e arricchendo anche gli strumenti di welfare a sostegno.

Nel 2019 i colleghi hanno partecipato ad un corso di alta formazione dell’Università Cattolica di Milano che ha conferito loro la certificazione di Disability Manager. 

Iniziative per persone non vedenti o ipovedenti

I colleghi non vedenti e ipovedenti dispongono di una piattaforma tecnologica dedicata al supporto delle loro attività, che consente di accedere autonomamente alla posta elettronica, di navigare sul web e utilizzare i prodotti di office automation.

Accessibilità

Intesa Sanpaolo da sempre mette un impegno costante nel rendere la Banca sempre più accessibile sia in termini di spazi/luoghi quali le filiali (l’accessibilità fisica per le persone con disabilità è stata garantita nella maggior parte delle nostre agenzie), sia in termini di applicazioni digitali (app mobile…) e fisiche (es bancomat) che possono essere fruiti da clienti/colleghi con disabilità. Intesa Sanpaolo ha inoltre attivato una collaborazione con Fondazione LIA (Libri Italiani Accessibili) che opera da anni con l’Associazione Italiana Editori e con l’Unione Italiana Ciechi e ipovedenti per ampliare l’accessibilità dei propri documenti pubblicati sia su internet sia sulla Intranet aziendale.

Accessibilità e inclusione sono la cifra distintiva anche del polo museale Gallerie

Accessibilità e inclusione sono la cifra distintiva anche del polo museale Gallerie d'Italia di Piazza Scala a Milano, che già offre visite per non vedenti e non udenti (colleghi e non) e che presenta caratteristiche complessive per l’accesso che hanno contribuito al suo riconoscimento, a partire dal 2014, come Museo Nazionale.

Inserimento in tirocinio di persone con Sindrome di Down

Sono stati erogati quattro corsi sia in aula che a distanza, a cui hanno partecipato 32 collaboratori per più di 730 ore erogate, per  soddisfare i bisogni formativi emersi a seguito di un’analisi delle richieste dei colleghi con disabilità e iniziative di formazione per sensibilizzare tutti i colleghi sul tema dell'inclusione, per contrastare possibili pregiudizi, conflitti ed emarginazione.

DSA Progress for Work

Nel corso del 2018 è stato realizzato il progetto DSA Progress for Work, in collaborazione con la Fondazione Italiana Dislessia per permettere la selezione, l’inserimento positivo e la valorizzazione nel mondo del lavoro delle persone con dislessia ed altri Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA). Intesa Sanpaolo è stata la prima Banca italiana certificata Dyslexia Friendly ed ha lavorato per assicurare che i suoi processi di assunzione siano non-discriminatori per le persone con Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Diversity - premi ricevuti dalle Banche Estere

Premio Banca Intesa Beograd

Grazie alle azioni mirate a favorire lo sviluppo delle donne all’interno della propria forza lavoro e la promozione dell’imprenditoria femminile nel paese, nel 2019 Banca Intesa Beograd è stata premiata dall’Association of Business Women in Serbia come una delle aziende del territorio maggiormente sensibili alla valorizzazione delle diversità di genere.

Premio Privredna Banka Zagreb

Nello stesso anno, anche Privredna Banka Zagreb ha ricevuto il premio “Family Friendly Employer” come riconoscimento per le migliori pratiche attente alle esigenze familiari dei collaboratori, che contribuiscono all’offerta di soluzioni innovative nell’ambito della conciliazione casa-lavoro e del welfare aziendale.

Supporto ai colleghi lungo-assenti

Nell’ambito delle iniziative volte a promuovere l’inclusione e la valorizzazione delle persone del Gruppo nelle diverse fasi della loro vita, è stato avviato il programma "Back@Work", un percorso dedicato ai colleghi e alle colleghe che si assentano dal lavoro per periodi superiori a tre mesi (ad esempio per maternità, aspettativa, malattia…). Il progetto nasce con lcon l’obiettivo di instaurare un rapporto di vicinanza e ascolto durante l’assenza e permettere un proficuo rientro al lavoro, rafforzando il senso di inclusione e appartenenza anche nei momenti in cui si è lontani dall’azienda.

Orientamento affettivo

Adesione a Parks – Liberi e Uguali

A partire dal 2020, Intesa Sanpaolo ha aderito a Parks – Liberi e Uguali, associazione che, lavorando a stretto contatto con il suo network di aziende, si pone l’obiettivo di diffondere i temi di diversity management, con un particolare focus sull’orientamento affettivo e l’identità di genere nei luoghi di lavoro.

Con questa collaborazione, Intesa Sanpaolo mira a porsi come agente di un positivo cambiamento culturale per tutta la popolazione del Gruppo, nonché come riferimento verso la società, promuovendo l’inclusione ed il rispetto di tutte le persone LGBT+.

Incontro generazionale ed interculturale

Incontro intergenerazionale

In Intesa Sanpaolo coesistono quattro differenti generazioni, con differenti bisogni, valori, culture ed approcci alla dimensione lavorativa. Nel 2019 è stato avviato un cantiere di lavoro per lo studio del tema dell’age management, con l’obiettivo progettare e iniziative per la collaborazione, la coesistenza e lo scambio fra le generazioni che costituiscono la popolazione del Gruppo.

Multiculturalità

Intesa Sanpaolo è consapevole del suo ruolo di Azienda di riferimento nel contesto nazionale ed internazionale e si impegna a promuovere i valori della multiculturalità. Nel 2019 sono state lanciate iniziative di group coaching interculturale ed aule remote per generare consapevolezza sulla multiculturalità. Obiettivo di tali iniziative è agevolare l’incontro delle diverse culture che coesistono all’interno del Gruppo, per generare un impatto positivo tanto all’interno dell’azienda, quanto all’esterno.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"},{"label":"Richiedi bilanci","url":"/it/investor-relations/richiedi-bilanci","key":"business-budget"},{"label":"Calendario Finanziario","url":"/it/investor-relations/calendario-finanziario","key":"financial-calendar"}]}