{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Principali rischi

RISCHIO DI CREDITO

Il rischio di credito rappresenta il rischio che una variazione inattesa del merito creditizio di una controparte, del valore delle garanzie, o dell'utilizzo dei margini disponibili in caso di insolvenza possa generare una variazione inattesa nel valore dell’esposizione della banca. Rientrano nel rischio di credito anche il rischio di concentrazione, il rischio paese e i rischi residuali, derivanti dalle cartolarizzazioni e dall’incertezza sui tassi di recupero del credito.

RISCHIO DI MERCATO

Il rischio di mercato si manifesta come conseguenza dell’attività di negoziazione del nostro Gruppo e delle posizioni aperte che esso assume su tassi di cambio, tassi di interesse e titoli di capitale e deriva dalla fluttuazione del valore degli strumenti finanziari negoziati il cui valore è collegato a variabili di mercato. Il Gruppo è anche soggetto al rischio di mercato relativo al portafoglio bancario, che dipende dalle differenze tra le durate dei tassi.

RISCHIO DI CAMBIO

Si definisce rischio di cambio la possibilità che le variazioni dei tassi di cambio influiscano significativamente, in positivo o in negativo, sul bilancio del nostro Gruppo. Le principali fonti del rischio di cambio originano dai depositi e dagli impieghi in valuta estera detenuti dalla clientela retail e corporate, dall’investimento in titoli di debito e di capitale e in altri strumenti finanziari in valuta estera; dalla conversione in valuta locale di attività, passività e conto economico di filiali e controllate estere; dalla negoziazione di valute e banconote estere; dall’incasso e/o dal pagamento di interessi, commissioni, dividendi e dalle spese amministrative in valute estere.

RISCHIO DI LIQUIDITA'

Si definisce rischio di liquidità il rischio che il nostro Gruppo non riesca a far fronte ai propri impegni di pagamento alle scadenze.

RISCHIO OPERATIVO

Si definisce rischio operativo il rischio di subire perdite derivanti dall’inadeguatezza o dalle disfunzioni di procedure, risorse umane o sistemi  interni, oppure da eventi esogeni. Nel rischio operativo rientra il rischio legale, ma non il rischio strategico né quello di reputazione.

RISCHI SPECIFICI DELLA NOSTRA ATTIVITA' ASSICURATIVA

Ramo Vita 

I rischi tipici del portafoglio assicurativo Vita possono essere suddivisi in tre principali categorie: rischi di tariffazione, rischi demografico-attuariali e rischi di riservazione.

Ramo Danni

I rischi tipici del portafoglio assicurativo Danni sono rappresentati essenzialmente dal rischio di tariffazione e di riservazione.

RISCHIO STRATEGICO

Si definisce rischio strategico il rischio legato a una potenziale riduzione degli utili o del capitale derivante da cambiamenti del contesto operativo del nostro Gruppo, da decisioni aziendali errate, da un’inadeguata attuazione delle decisioni o da un’incapacità di reagire sufficientemente alle pressioni competitive.

RISCHIO DI REPUTAZIONE

Si definisce rischio di reputazione il rischio attuale e prospettico di riduzione degli utili o del capitale derivante da una percezione negativa dell’immagine della Banca da parte di clienti, controparti, azionisti, investitori e autorità di vigilanza.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"},{"label":"Richiedi bilanci","url":"/it/investor-relations/richiedi-bilanci","key":"business-budget"},{"label":"Calendario Finanziario","url":"/it/investor-relations/calendario-finanziario","key":"financial-calendar"}]}