{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Milano, 13 settembre 2002
È stato firmato oggi a Mosca tra IntesaBci e la Banca Centrale Russa un protocollo di intenti per l’apertura a Mosca di una banca totalmente controllata dalla banca italiana.
 

Il protocollo è stato firmato dal Primo Vice Governatore della Banca Centrale Russa, Andrey A. Kozolov e da Christian Merle, Amministratore Delegato di IntesaBci. Era presente l’Ambasciatore d’Italia nella Federazione Russa, Gianfranco Facco Bonetti.

 

IntesaBci sarà il primo istituto di credito italiano con una presenza operativa in Russia. L'operazione rientra nell’ottica di favorire l’internazionalizzazione delle aziende italiane e di facilitare l’attività delle ziende straniere in Italia, come annunciato nel Piano d’Impresa.

 

L'apertura di un'unità operativa di IntesaBci, rappresenta inoltre un ulteriore radicamento nell’area Est Europa dove il Gruppo è presente tramite il controllo di primarie aziende bancarie in Ungheria, Slovacchia e Croazia.

www.intesabci.it

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}