{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 25 novembre 2004

Zao Banca Intesa diventa uno dei principali operatori finanziari sul mercato della Federazione Russa.

E’ stato firmato oggi, presso la sede di Banca Intesa, l’accordo relativo al finanziamento per la realizzazione di un impianto che produrrà 120.000 ton. annue di polietilene ad alta densità (HDPE) in Salavat, Repubblica del Bashkortostan (Federazione Russa).

Il finanziamento è messo a disposizione da Banca Intesa e da ZAO Banca Intesa.

Zao Banca Intesa, la controllata moscovita del Gruppo già attiva dalla fine del 2003, partecipando a questo rilevante finanziamento, diventa uno dei principali operatori finanziari sul mercato della Federazione Russa.

Il valore del contratto è di circa 80 milioni di dollari e il finanziamento prevede anche l’intervento assicurativo di SACE.

L’impianto, che verrà realizzato in 30 mesi da Tecnimont SpA (Gruppo Edison) che fornirà l’ingegneria, le apparecchiature, i materiali, e l’assistenza tecnica alla società Salavatnefteorgsintez (“SNOS”), uno dei principali gruppi petrolchimici russi, adotterà la tecnologia "Hostalen" licenziata da Basell Polyolefine GmbH, leader nella produzione di Poliolefine.

Gaetano Miccichè, Responsabile Direzione Corporate, e Roberto De Santis Responsabile Finanza Strutturata della Direzione Corporate hanno firmato per Banca Intesa; per SNOS, ha firmato il Direttore Generale Marat Ishmiyarov accompagnato da Vyacheslav Gorbunov, Senior Advisor del Direttore Generale e per ZAO Banca Intesa, il Direttore Generale Sergey Ovseychik.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}