{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 14 dicembre 2005

Operativa dal 1° gennaio 2006, è la banca del gruppo dedicata al settore pubblico allargato

Banca Intesa rafforza la sua posizione nel settore pubblico e delle infrastrutture e lancia Banca Intesa Infrastrutture e Sviluppo.

Banca Intesa Infrastrutture e Sviluppo è la prima banca concepita per servire in modo integrato tutti gli attori della spesa pubblica:

  • fornendo credito ai progetti infrastrutturali;
  • favorendo l’equilibrio finanziario del servizio sanitario nazionale;
  • liberando le risorse finanziarie disponibili del patrimonio pubblico;
  • assicurando supporto alle università e alla ricerca pubblica;
  • partecipando ai progetti urbanistici e di sviluppo del territorio.

Banca Intesa Infrastrutture e Sviluppo nasce con il preciso obiettivo di creare un centro di eccellenza nell’area del Public Finance in Italia, con un’offerta specifica di prodotti e servizi che va dai mutui al Debt Capital Market, dall’Equity Capital Market al M&A al Project finance. La nuova banca offre, inoltre, tutti i servizi tipici del Commercial banking, come tesoreria e cassa, incasso contributi, anticipi finanziamenti BT, pagamenti commerciali, versamenti e prelevamenti.

La nuova banca, che sarà operativa a partire dal prossimo 1° gennaio ed è affidata alla responsabilità dell’Amministratore delegato Mario Ciaccia, già a capo della Direzione Stato e Infrastrutture, sarà caratterizzata da una struttura leggera e focalizzata di circa 100 professionisti, e gestirà tutta la catena del valore in maniera integrata con Banca Intesa.

Banca Intesa Infrastrutture e Sviluppo opererà direttamente attraverso undici presidi commerciali territoriali e due sportelli con operatività di cassa e, indirettamente, attraverso la rete delle 3.000 filiali del Gruppo Banca Intesa.

L’attenzione di Banca Intesa verso il settore pubblico e i grandi progetti infrastrutturali promossi dallo Stato e dalle amministrazioni centrali e locali nasce ad inizio 2003 con la creazione della Direzione Stato e Infrastrutture che, in due anni, ha fatto crescere notevolmente Banca Intesa su questo mercato, partecipando alle più importanti operazioni realizzate nel Paese. La nuova banca si pone l’obiettivo di superare, entro la fine del 2007, 15 miliardi di euro di impieghi per cassa e titoli di debito sottoscritti.

La trasformazione della Direzione Stato e Infrastrutture in una banca dedicata è un ulteriore tassello di una strategia che consentirà al Gruppo di perseguire obiettivi sempre più rilevanti, finalizzati a mantenere ed accrescere la propria leadership di mercato e a svolgere un ruolo di supporto strategico allo sviluppo e alla crescita del Paese.

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}