{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

INTESA SANPAOLO: ACQUISTO AZIONI PROPRIE PER ASSEGNAZIONE GRATUITA AI DIPENDENTI

Torino, Milano, 14 aprile 2007 – Il Consiglio di Gestione riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Enrico Salza ha approvato, fra l’altro, la relazione illustrativa riguardante la richiesta di autorizzazione all’acquisto e all’alienazione di azioni proprie, a servizio di un Piano di assegnazione gratuita ai dipendenti, che verrà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea Ordinaria convocata per il 30 aprile e 3 maggio 2007.

Il Piano di assegnazione gratuita, in quanto riservato ai dipendenti della Banca rivenienti dal Sanpaolo IMI S.p.A., integra l’analoga iniziativa approvata dalla Banca in data 1° dicembre 2006 - e dunque prima della decorrenza degli effetti della fusione per incorporazione di Sanpaolo IMI, che si è perfezionata il 1 gennaio 2007 - e limitata ai dipendenti di Banca Intesa S.p.A., secondo modalità già comunicate al pubblico. A servizio dell’iniziativa deliberata il 1 dicembre 2006 l’Assemblea della Banca aveva autorizzato l’acquisto di azioni proprie sino a un massimo di n. 5.250.000 azioni ordinarie; l’iniziativa riguardava anche i dipendenti delle società controllate italiane ex Gruppo Intesa, previa delibera da parte delle rispettive assemblee, per un massimo di 1.900.000 azioni ordinarie della Capogruppo.

Il Piano di assegnazione gratuita permette, pertanto, di raggiungere la generalità dei dipendenti della  Banca risultante dall’operazione di aggregazione. Esso è riservato a tutto il personale dipendente di Intesa Sanpaolo con contratto di lavoro a tempo indeterminato, di apprendistato professionalizzante e di inserimento che risulterà in servizio alla data di promozione del Piano (4 maggio 2007) e già in servizio, al 31 dicembre 2006, presso Sanpaolo IMI S.p.A., salvo specifiche eccezioni.

Ai destinatari del Piano è attribuita la facoltà di richiedere a Intesa Sanpaolo S.p.A. l’assegnazione gratuita di azioni per un controvalore variabile compreso tra un minimo di euro 516,46 e un massimo di euro 2.065,83 commisurato all’inquadramento ricoperto al 31 dicembre 2006, a fronte di una ristrutturazione dell’importo del Premio Aziendale di Produttività  2006 individualmente spettante.
 
Data di assegnazione delle azioni oggetto del Piano è il 27 giugno 2007. Il numero delle azioni da assegnare sarà determinato dividendo il controvalore individualmente spettante per il valore normale del titolo fiscalmente rilevante, pari alla media aritmetica dei prezzi ufficiali dell’azione calcolati dalla Borsa Italiana S.p.A. nel periodo che va dal giorno di assegnazione delle azioni allo  stesso  giorno  del  mese solare precedente. Ove necessario, le quantità risultanti saranno arrotondate, per difetto, all’unità inferiore.

Al fine di servire il Piano, verrà proposto all’Assemblea Ordinaria di autorizzare - in aggiunta a quanto deliberato in data 1° dicembre 2006 - l’acquisto di ulteriori azioni proprie fino ad un numero massimo di 4.600.000 azioni ordinarie Intesa Sanpaolo, del valore nominale di euro 0,52. Il numero esatto delle azioni da assegnare sarà determinato sulla base del numero delle adesioni al Piano, del controvalore individualmente assegnato e del valore dell’azione calcolato in base alla disciplina fiscale vigente.

Ai sensi dell’art. 132 del D. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e dell’art. 144-bis della Delibera Consob n. 11971/99 e successive modifiche, gli acquisti saranno effettuati sui mercati regolamentati secondo le modalità operative stabilite nei regolamenti di organizzazione e gestione dei mercati stessi.

L’acquisto potrà avvenire ad un prezzo, al netto degli ordinari oneri accessori di acquisto, non inferiore nel minimo del 10% e non superiore nel massimo del 10% rispetto al prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nella seduta di Borsa del giorno precedente ogni singola negoziazione. L’acquisto potrà avvenire in una o più volte.

L’autorizzazione richiesta all’Assemblea avrà efficacia sino al 1 settembre 2007.

Verrà inoltre proposto di autorizzare, ai sensi dell’art. 2357 ter c.c. l’alienazione in Borsa delle azioni proprie ordinarie eventualmente eccedenti il fabbisogno del Piano, ad un corrispettivo non inferiore nel minimo del 10% rispetto al prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nella seduta di Borsa del giorno precedente ogni singola negoziazione.

Al momento, la Società non detiene direttamente azioni proprie.

In considerazione della natura unitaria della iniziativa, verrà anche proposto all’Assemblea di modificare la delibera del 1° dicembre 2006 al fine di uniformare i limiti di prezzo dell’operatività su azioni proprie allora autorizzati ai limiti dianzi descritti. Parimenti sarà conformata al 27 giugno 2007 la data di assegnazione delle azioni, precedentemente fissata al 1° giugno 2007.
 
E’ prevista anche da parte di alcune società appartenenti al Gruppo e già controllate da Sanpaolo Imi S.p.A. l’adozione di analoghi piani di assegnazione gratuita ai rispettivi dipendenti, in relazione ai quali verrà sottoposta alle Assemblee di tali società la richiesta di autorizzazione all’acquisto di azioni ordinarie di Intesa Sanpaolo per un ammontare massimo di 3.000.000 di azioni.

Con riferimento alle società appartenenti al Gruppo, già controllate da Banca Intesa S.p.A. e destinatarie di piani analoghi a quello deliberato dalla Capogruppo il 1° dicembre 2006, è emersa l’opportunità di approvare un piano di azionariato gratuito anche relativamente a Intesa Trade Sim S.p.A., che verrà servito - data l’esiguità dell’importo - direttamente da Intesa  Sanpaolo S.p.A.; al fine di dare corso a quest’ultima iniziativa – che prevede l’assegnazione gratuita di azioni ordinarie Intesa Sanpaolo per un controvalore fiscale di euro 700,00 per dipendente - verrà chiesto di autorizzare l’acquisto di un numero massimo di 8.500 ulteriori azioni ordinarie Intesa Sanpaolo S.p.A e l’alienazione dei titoli eccedenti il fabbisogno alle medesime modalità e secondo le stesse condizioni di durata e di prezzo sopra indicate. 

Informazioni più dettagliate in merito al Piano di acquisto saranno rese note nei termini previsti dalla normativa prima dell’avvio del Piano stesso.

Investor Relations
+39 02 8794 3180
investor.relations@intesasanpaolo.com

Media Relations
+39 02 8796 3513
stampa@intesasanpaolo.com

www.intesasanpaolo.com
{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}