{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

INTESA SANPAOLO ADERISCE ALL’OPAS SU IMMOBILIARE LOMBARDA

Torino, Milano, 11 aprile 2008 – Intesa Sanpaolo, su richiesta di Consob, informa di aver deliberato in data odierna di apportare in adesione all’Offerta Pubblica di Acquisto e Scambio volontaria totalitaria (“OPAS”), promossa da Fondiaria-SAI sulle azioni ordinarie di Immobiliare Lombarda (“IL”), l’intera partecipazione detenuta in IL, pari all’ 8,11% del capitale sociale.

Intesa Sanpaolo è addivenuta a tale deliberazione anche alla luce dei seguenti elementi riportati nella fairness opinion rilasciata da Leonardo & Co. contenuta nel Comunicato dell’Emittente incluso nel Documento d’Offerta:

- dividendi attesi: le stime relative all’utile di IL non consentono di prevedere la distribuzione di dividendi nel breve termine, anche in considerazione delle necessità di autofinanziamento di IL a fronte dei progetti di sviluppo; mentre il titolo Milano Assicurazioni (MA) - che costituisce il corrispettivo in azioni dell’OPAS (circa il 70% del corrispettivo totale, con il restante 30% cash) - è caratterizzato da un dividend yield storico significativo, da un dividendo costantemente in crescita negli ultimi 5 anni ed interessanti prospettive di dividendo per i prossimi anni;

- andamento del titolo IL: le prospettive sull’andamento del titolo IL sono caratterizzate da significativa incertezza;

- liquidità del titolo IL: il titolo IL risulta dotato di scarse caratteristiche di “liquidabilità”, che verrebbero accentuate in prospettiva dalla riduzione del flottante conseguente all’OPAS quand’anche non si pervenisse al delisting.
 
Tale deliberazione è discesa inoltre dalle seguenti considerazioni:

- il corrispettivo dell’OPAS, sebbene a sconto rispetto al Net Asset Value (“NAV”) di IL, è comunque a premio rispetto alle quotazioni di IL ante OPAS, e peraltro lo sconto è del tutto in linea con quello registrato attualmente dalle quotazioni del settore immobiliare;

- il corrispettivo che Intesa Sanpaolo incasserebbe aderendo all’OPAS - € 45 milioni circa, in cash e in azioni MA -  consentirebbe di realizzare, ai corsi di borsa di questi giorni, una plusvalenza di circa € 1,6 milioni rispetto al valore di bilancio di € 43,4 milioni circa dell’investimento in IL.


In sintesi, l’adesione di Intesa Sanpaolo all’OPAS riduce il profilo di rischio dell’investimento monetizzandone immediatamente una parte significativa (circa il 30%) e spostando la restante esposizione azionaria su di un titolo più redditizio, più liquido e meno volatile.

La predetta deliberazione è stata assunta, con le particolari cautele imposte dall’art. 136 del Testo Unico Bancario, dal Consiglio di Gestione all’unanimità e con il voto favorevole di tutti i componenti del Consiglio di Sorveglianza.

 


Investor Relations
+39.02.87943180
investor.relations@intesasanpaolo.com 

Media Relations
+39.02.87963531
stampa@intesasanpaolo.com

group.intesasanpaolo.com

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}