{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Comunicazione ai sensi dell’art. 114, comma 5, del D. Lgs. n. 58/1998 (Testo Unico della Finanza)

INTESA SANPAOLO: INFORMAZIONI SU OBBLIGAZIONI DI PROPRIA EMISSIONE


Torino, Milano, 28 dicembre 2009 – Si comunicano le seguenti informazioni relative alle obbligazioni «Banca Intesa S.p.A. 2006/2012 "Reload3 BancoPosta IV collocamento 2006" legate all'andamento di cinque Indici azionari internazionali», ISIN IT0004078025, e «Banca Intesa S.p.A. 2006/2012 "Reload3 BancoPosta V collocamento 2006" legate all'andamento di cinque Indici azionari internazionali», ISIN IT0004099419, emesse da Intesa Sanpaolo S.p.A..

Intesa Sanpaolo S.p.A., in qualità di soggetto emittente (di seguito: “Intesa Sanpaolo”) ai sensi e per gli effetti della Comunicazione Consob n. DEM/DME/9053316 dell’8 giugno 2009 (di seguito: la “Comunicazione Consob”), in conformità all’art.114, comma 5, D. Lgs. n. 58/1998 (Testo Unico della Finanza), secondo le modalità di cui alla Parte III, Titolo II, Capo I della delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche (Regolamento Emittenti),

PREMESSO

1. che Intesa Sanpaolo ha emesso e Poste Italiane S.p.A. ha collocato le obbligazioni «Banca Intesa S.p.A. 2006/2012 "Reload3 BancoPosta IV collocamento 2006" legate all'andamento di cinque Indici azionari internazionali», cod. ISIN IT0004078025, e «Banca Intesa S.p.A. 2006/2012 "Reload3 BancoPosta V collocamento 2006" legate all'andamento di cinque Indici azionari internazionali», cod. ISIN IT0004099419, (di seguito le “Obbligazioni”);

2. che per ciascuna delle Obbligazioni sopra indicate,  Poste Italiane Spa ha stipulato con Intesa Sanpaolo un accordo di collocamento assistito da un meccanismo di sostegno della liquidità e obblighi di riacquisto da parte di Intesa Sanpaolo stessa;

3. che gli intermediari che sostengono la liquidità sono le controparti che hanno concluso con Intesa Sanpaolo la copertura dal rischio finanziario delle Obbligazioni (di seguito “Market Maker”);

4. che tra gli intermediari che hanno concluso con Intesa Sanpaolo, in conformità a quanto previsto dagli Accordi di Collocamento, contratti di copertura del rischio finanziario delle Obbligazioni, Poste Italiane ha nominato, per entrambe le Obbligazioni, Bank of America N.A. quale market maker a spread di emissione (di seguito: “Market Maker a Spread di Emissione”), ovvero come il soggetto che, fino alla sua eventuale revoca, formula giornalmente – anche avvalendosi di terzi - proposte di acquisto sul Mercato Telematico delle Obbligazioni “MOT” ad un prezzo di acquisto che riflette, in termini di spread di tasso d’interesse, il merito creditizio di Intesa Sanpaolo al momento dell’emissione fino ad una percentuale pari al 12% del valore nominale dell’emissione delle Obbligazioni;

5. che i rimanenti Market Maker potrebbero formulare prezzi di acquisto a mercato (di seguito “Market Maker a Mercato”);

6. che il Market Maker a Spread di Emissione acquista le Obbligazioni alle condizioni di prezzo indicate nel mandato di Market Making conferitogli da Poste Italiane S.p.A. e fino alla percentuale sopra indicata nei casi in cui:

(i) il merito creditizio di Intesa Sanpaolo peggiori rispetto alla data di emissione delle Obbligazioni; o

(ii) il merito creditizio di Intesa Sanpaolo non peggiori rispetto alla data di emissione delle Obbligazioni ma il prezzo formulato dai Market Maker a Mercato sia inferiore a quello formulato dal Market Maker a Spread di Emissione;

7. che il Market Maker a Spread di Emissione durante la vita delle Obbligazioni può essere da Poste Italiane S.p.A. in base al criterio del miglior prezzo sostituito e/o, limitatamente al titolo «Banca Intesa 2006/2012 “Reload3 BancoPosta V collocamento 2006” legato all’andamento di cinque Indici azionari internazionali» (cod. ISIN IT0004099419), affiancato con altro Market Maker a Spread di Emissione scelto solo tra le controparti che hanno concluso con Intesa Sanpaolo i contratti di copertura dal rischio finanziario delle Obbligazioni;

8. che le informazioni contenute nella presente comunicazione - ad eccezione dei punti 1, 2 delle premesse, nonché delle lett. b), c), e), f) successive - sono state trasmesse ad Intesa Sanpaolo da Poste Italiane S.p.A. sulla base dei dati ricevuti dal Market Maker a Spread di Emissione;

COMUNICA

 relativamente alle obbligazioni «Banca Intesa S.p.A. 2006/2012 "Reload3 BancoPosta IV collocamento 2006" legate all'andamento di cinque Indici azionari internazionali», cod. ISIN IT0004078025:

a)  che al 22 dicembre 2009 Bank of America N.A., in qualità di Market Maker a Spread di Emissione, ha acquistato un ammontare di Obbligazioni pari ad Euro 92.057.000 ad un prezzo che riflette, in termini di spread di tasso di interesse, il merito del credito di Intesa Sanpaolo al momento dell’emissione delle Obbligazioni;

b)  che tale ammontare riacquistato rappresenta il 94,06% di Euro 97.867.000, che indica a sua volta il massimo ammontare di Obbligazioni acquistabili al prezzo che riflette, in termini di spread di tasso di interesse, il merito del credito di Intesa Sanpaolo al momento dell’emissione delle Obbligazioni;

c)  che a titolo meramente indicativo si segnala che a tale data il valore del CDS (Credit Default Swap)1 di Intesa Sanpaolo a 6 anni2 era pari a 61,45 bps e tale valore alla data di emissione delle Obbligazioni era pari a 10,51 bps;

 e, relativamente alle obbligazioni «Banca Intesa S.p.A. 2006/2012 "Reload3 BancoPosta V collocamento 2006" legate all'andamento di cinque Indici azionari internazionali», cod.  ISIN IT0004099419:

d)  che al 22 dicembre 2009 Bank of America N.A., in qualità di Market Maker a Spread di Emissione, ha acquistato un ammontare di Obbligazioni pari ad Euro 38.706.000 ad un prezzo che riflette, in termini di spread di tasso di interesse, il merito del credito di Intesa Sanpaolo al momento dell’emissione delle Obbligazioni;

e)  che tale ammontare riacquistato rappresenta il 69,51% di Euro 55.688.000, che indica a sua volta il massimo ammontare di Obbligazioni acquistabili al prezzo che riflette, in termini di spread di tasso di interesse, il merito del credito di Intesa Sanpaolo al momento dell’emissione delle Obbligazioni;

f) che a titolo meramente indicativo si segnala che a tale data il valore del CDS (Credit Default Swap)1 di Intesa Sanpaolo a 6 anni2 era pari a 61,45 bps e tale valore alla data di emissione delle Obbligazioni era pari a 8,76 bps.

Sarà cura di Intesa Sanpaolo o dei soggetti appositamente delegati, informare il mercato del raggiungimento, a seconda dei casi, per effetto dell’acquisto da parte del Market Maker a Spread di Emissione, di soglie pari al 75% e 100% del massimo ammontare di Obbligazioni acquistabili alle condizioni di prezzo sopra indicate.

Al raggiungimento, da parte del Market Maker a Spread di Emissione, di una quota di Obbligazioni riacquistate pari al massimo ammontare di Obbligazioni acquistabili alle condizioni di prezzo sopra indicate, il prezzo di acquisto formulato sul mercato di quotazione o negoziazione dai Market Maker rifletterà tutte le condizioni di mercato, compreso il merito del credito di Intesa Sanpaolo al momento vigente e potrebbe risultare inferiore rispetto a quello formulato a spread di emissione.

__________________________________
1. Il Credit Default Swap (CDS) è un indicatore del grado di solvibilità dell’Emittente espresso dal mercato e consiste nello swap di copertura dal rischio di insolvenza dell’Emittente.
2. Il valore del CDS a 6 anni è stato calcolato per interpolazione tra il valore del CDS a 5 anni (rilevato sul circuito Bloomberg alla pagina “ISPIM SPA CDS EUR SR 5Y”) e il valore del CDS a 7 anni (rilevato sul circuito Bloomberg alla pagina “ISPIM SPA CDS EUR SR 7Y”).

* * *

Per ulteriori informazioni relativamente ai prestiti obbligazionari si rinvia al prospetto di quotazione consultabile presso il sito di Borsa Italiana www.borsaitaliana.it e presso il sito dell’emittente group.intesasanpaolo.com.

* * *

Ufficio Funding Domestico e Servizio Investor Relations sono a disposizione per eventuali ulteriori informazioni (tel. 02/85409407, 02/87943003, dalle ore 8,30 alle ore 17, e-mail fundingdomestico@intesasanpaolo.com, investor.relations@intesasanpaolo.com).

 

 

Investor Relations
+39.02.87943180
investor.relations@intesasanpaolo.com

Media Relations
+39.02.87963531
stampa@intesasanpaolo.com


group.intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}