{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

INTESA SANPAOLO RITORNA SUL MERCATO CON UN EUROBOND BENCHMARK A 5 ANNI PER € 1 MILIARDO
DOPO IL BOND A 18 MESI EMESSO CON SUCCESSO A GENNAIO

  
- La prima emissione benchmark senior non garantita da parte di una banca dell’area euro periferica con scadenza superiore alla LTRO 
   a 3 anni della BCE
- La domanda ha superato del 120% il target di € 1 miliardo
- Spread pari al tasso mid swap + 355 punti base
  

Torino, Milano, 20 febbraio 2012 – Intesa Sanpaolo ha lanciato oggi un’emissione obbligazionaria sull’euromercato per € 1 miliardo destinata ai mercati internazionali per ottimizzare la gestione di tesoreria.

Si tratta di un bond emesso a valere sul Programma Euro Medium Term Notes di Intesa Sanpaolo a tasso fisso a 5 anni.

E’ la prima emissione benchmark senior non garantita da parte di una banca dell’area euro periferica con scadenza superiore alla LTRO a 3 anni della BCE e segue l’emissione non garantita a 18 mesi per € 1,5 miliardi di euro effettuata tramite la controllata Intesa Sanpaolo Bank Ireland plc il 31 gennaio scorso, che era stata la prima emissione benchmark da parte di una banca dell’area euro periferica da 3 mesi.

La domanda ha superato del 120% il target di € 1 miliardo.

La cedola del 5% è pagabile in via posticipata il 28 febbraio di ogni anno.

Il prezzo di riofferta è stato fissato in 99,254%.

Tenuto conto del prezzo di riofferta “sotto la pari”, il rendimento a scadenza è 5,173% annuo e lo spread totale per l’investitore è pari al tasso mid swap + 355 punti base.

La data di regolamento sarà il 28 febbraio 2012.

I tagli minimi dell’emissione sono di Euro 100 mila e multipli.

Il titolo non è destinato al mercato retail italiano ma ad investitori professionali e ad intermediari finanziari internazionali e verrà quotato presso la Borsa di Lussemburgo oltre che nel consueto mercato “Over-the-Counter”.

I capofila incaricati della distribuzione del titolo sono Banca IMI, BNP Paribas, Credit Suisse e J.P. Morgan.

I rating assegnati al debito a lungo termine senior di Intesa Sanpaolo sono: A2 da Moody’s, BBB+ da Standard & Poor’s e A- da Fitch.

“Le LTRO della BCE sono molto apprezzate” – ha dichiarato Carlo Messina, Direttore Generale e CFO del Gruppo – “ma guardiamo a fonti di finanziamento strutturali e sostenibili, e questa emissione è un importante voto di fiducia del mercato”.

La presente comunicazione non costituisce un’offerta o un invito a sottoscrivere o acquistare titoli. I titoli non sono stati e non saranno registrati ai sensi dell’ United States Securities Act of 1933 (come successivamente modificato) (the "Securities Act"). I titoli non possono essere offerti, venduti o distribuiti negli Stati Uniti o a U.S. persons (come definite nella Regulation S ai sensi del Securities Act) come parte della loro offerta iniziale. I titoli possono essere inizialmente offerti e venduti solo al di fuori degli Stati Uniti sulla base della Regulation S ai sensi del Securities Act e possono essere rivenduti solo in conformità con le leggi applicabili. Copie di questo annuncio non vengono preparate né possono essere distribuite o inoltrate negli Stati Uniti, in Canada, Australia o Giappone.

Questa comunicazione è diffusa e diretta solamente a (i) persone al di fuori del Regno Unito o (ii) persone che sono professionisti finanziari che rientrano nella definizione contenuta nell’Articolo 19(5) del Financial Services and Markets Act 2000 (Financial Promotion) Order 2005 (l’“Order”) e (iii) soggetti “high net worth entities” e altre persone alle quali possa essere legalmente comunicata, che rientrano nell’Articolo 49(2) commi da (a) a (d) dell’Order (tutti questi soggetti sono definiti come “soggetti rilevanti”). Le attività di investimento cui questa comunicazione si riferisce saranno rese disponibili e indirizzate esclusivamente a soggetti rilevanti. I soggetti che non sono soggetti rilevanti non devono considerare, o fare affidamento su, questa comunicazione o alcuno dei suoi contenuti.

 

 

Investor Relations
+39.02.87943180
investor.relations@intesasanpaolo.com

Media Relations
+39.02.87963531
stampa@intesasanpaolo.com


group.intesasanpaolo.com

 

 

  

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}