{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Avviso ai sensi dell’art. 84 del Regolamento Emittenti
(adottato dalla Consob con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modificazioni)

INTESA SANPAOLO: FUSIONI DI SOCIETA’ DEL GRUPPO

FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI BANCA DI TRENTO E BOLZANO S.P.A. IN INTESA SANPAOLO S.P.A.

FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI BANCA MONTE PARMA S.P.A. IN INTESA SANPAOLO S.P.A.

 

Torino, Milano, 17 aprile 2015 – Si informano i Sigg. azionisti che il Consiglio di Gestione della Banca, nella riunione del 19 dicembre 2014, ha approvato il progetto di fusione per incorporazione di Banca di Trento e Bolzano S.p.A. (società posseduta dall’incorporante con oltre il 90% del capitale) in Intesa Sanpaolo S.p.A., nonché l’apposita relazione illustrativa.

Nella seduta del 27 gennaio 2015, il Consiglio di Gestione ha altresì approvato il progetto di fusione per incorporazione di Banca Monte Parma S.p.A. (società posseduta dall’incorporante con oltre il 98% del capitale) in Intesa Sanpaolo S.p.A., nonché l’apposita relazione illustrativa.

I progetti di fusione - a seguito delle autorizzazioni rilasciate dalla Banca d’Italia ai sensi dell’art. 57 D. Lgs. n. 385/1993 - sono stati depositati presso il Registro delle Imprese di Torino, come previsto dall’art. 2501-ter c.c., in data 17 aprile 2015.

Le fusioni saranno sottoposte all’approvazione del Consiglio di Gestione di Intesa Sanpaolo ai sensi dell’art. 2505-bis, comma 2, c.c., come consentito dall’art. 17.2 dello Statuto sociale.

Quanto precede fatta salva la possibilità - ai sensi dell’art. 2505 ultimo comma, c.c. - per i soci di Intesa Sanpaolo, che rappresentino almeno il cinque per cento del capitale sociale, di chiedere che le decisioni da parte di Intesa Sanpaolo siano adottate dall’Assemblea straordinaria a norma dell’art. 2502, comma 1, c.c.. I soci eventualmente interessati ad avvalersi di tale facoltà dovranno indirizzare, entro otto giorni dalla predetta data di deposito dei progetti presso il Registro delle Imprese di Torino, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, apposita domanda a Intesa Sanpaolo S.p.A., Servizio Segreteria Societaria - Ufficio Soci, Piazza San Carlo n. 156, 10121 Torino, corredata dall’apposita comunicazione comprovante la titolarità delle azioni (anticipando la documentazione al fax n. 011/5556396 o all’indirizzo e-mail ufficio.soci@intesasanpaolo.com).

Ai sensi della vigente normativa, la documentazione sulle operazioni in oggetto - che ricomprende i progetti di fusione e le relazioni degli organi amministrativi nonché i pareri dei Collegi Sindacali delle società incorporande e le relazioni della società di revisione KPMG S.p.A. ex art. 2505-bis, comma 1, c.c. - è stata depositata, a disposizione del pubblico, presso la Sede sociale nonché nel meccanismo di stoccaggio autorizzato eMarket Storage ed è consultabile sul sito group.intesasanpaolo.com.

Presso la Sede sociale sono stati altresì depositati i bilanci degli ultimi tre esercizi delle società partecipanti alle operazioni, con le relative relazioni.

I Soci hanno facoltà di ottenere copia della sopraindicata documentazione.



* * *

Segreteria Societaria e Investor Relations sono a disposizione per eventuali ulteriori informazioni (tel. 0115558213, 0287943003, dalle ore 8,30 alle ore 17, e-mail: segreteria.societaria@intesasanpaolo.com; investor.relations@intesasanpaolo.com).

   

Investor Relations
+39.02.87943180
investor.relations@intesasanpaolo.com

Media Relations
+39.02.87962326
stampa@intesasanpaolo.com


group.intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}