{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

L’assemblea di Cassa di Risparmio di Venezia approva il bilancio 2006


CARIVE: UTILE NETTO A 63 MILIONI (+18,3%)
• In crescita dati economici e patrimoniali
• Famiglie: in aumento mutui e prestiti personali
• 500 milioni i finanziamenti alle imprese della provincia


Venezia, 11 aprile 2007 – L’assemblea dei soci della Cassa di Risparmio di Venezia (Gruppo Intesa Sanpaolo) ha approvato il bilancio dell’esercizio 2006 che vede la banca consolidare il suo ruolo di riferimento nell’economia provinciale.
In crescita l’utile netto che sale a 63,4 milioni di euro, con un incremento del 18,3% rispetto al 2005 ed un Roe (indice di reddività) del 20%. Un risultato che sconta, peraltro, alcuni oneri straordinari per il Fondo di solidarietà del personale, senza i quali l’utile netto salirebbe a 71 milioni (+32,5%) e il Roe al 22,4%.
Il conto economico del 2006 ha registrato un margine di intermediazione lordo di oltre 267 milioni (+6,5%), mentre il margine di interesse è stato di 175 milioni (+7,3%). Le commissioni nette sui servizi ammontano a 81 milioni e l’utile dell’operatività corrente è di 112,6 milioni (+16,1%).
Alla realizzazione del positivo risultato economico ha contribuito anche la contrazione delle spese: il cost/income ratio (rapporto fra costi e ricavi) è sceso dal 62,1% al 60,7%.
I crediti a clientela hanno raggiunto i 4 miliardi (+4,1%), con una sostanziale stabilità dei coefficienti di rischio del credito (0,7% i crediti netti in sofferenza sul totale).
La raccolta complessiva da clientela è salita a 9,1 miliardi (+3,5%), con un marcato sviluppo del risparmio amministrato a 2,4 miliardi (+15,7%) e, più contenuto, del risparmio gestito a 2,2 miliardi (+3,2%).
Nell’analizzare il bilancio e l’operatività della Cassa di Risparmio di Venezia nel 2006, il direttore generale Massimo Mazzega ha sottolineato “il consolidamento del ruolo svolto dalla banca nell’ambito del progetto complessivo della Capogruppo, sia nel rafforzamento del presidio in provincia, sia nel contributo alle strategie commerciali del Gruppo”.
“La Cassa di Risparmio di Venezia, - ha aggiunto Mazzega - oltre a confermarsi banca leader del territorio, ha consolidato il proprio compito di punto di riferimento nell’economia provinciale per famiglie, imprese e enti pubblici.”.
Nel corso del 2006, a seguito del processo di riordino territoriale del Gruppo Intesa Sanpaolo, Carive ha concentrato l’operatività nel territorio di storico insediamento della provincia di Venezia dove, grazie al conferimento di altre filiali del Gruppo presenti nel veneziano, il numero di filiali è passato in un anno da 106 a 126, compresi due nuovi sportelli aperti a S. Giovanni Grisostomo nel centro storico di Venezia e a Mestre in via Martiri della Libertà.
I clienti della banca, a fine 2006, erano circa 258.000, di cui 8.000 nuovi.
Alle oltre 25.000 imprese clienti della provincia di Venezia sono stati erogati finanziamenti per un totale di 497 milioni (+9,1%), il 56% dei quali sono stati destinati alle piccole e medie imprese con fatturato superiore ai 2,5 milioni di euro. Di questi, gli impieghi a medio-lungo termine, destinati in modo particolare agli investimenti delle imprese, hanno raggiunto i 440 milioni (+6,4%).
In particolare Carive con il progetto “Turismo e Artigianato” ha ricercato la piena valorizzazione delle tipicità del territorio della provincia di Venezia, attivando partnership e collaborazioni con le associazioni di categoria, Federalberghi e Confartigianato, che hanno portato a una crescita dei finanziamenti alle aziende dei Consorzi artigiani (+16,56%) e del turismo (+34,52%), con l'attivazione di un processo creditizio innovativo volto ad anticipare i ciclici fabbisogni finanziari aziendali, previa condivisione della qualità dei portafogli.
Tra le famiglie resta consistente l’interesse per i mutui edilizi: per l’acquisto della casa Carive nel corso del 2006 ha erogato 2.100 mutui per finanziamenti pari a 234 milioni (+4,6%), con un importo medio superiore a 110.000 euro. Oltre il 50% dei mutui casa ha interessato l’area di Venezia e Mestre, il 30% l’area sud ovest comprendente Chioggia, Cavarzere, la Riviera del Brenta, il Miranese e Martellago e il 18% l’area nord est comprendente Sandonatese e Portogruarese.
Nel contempo Carive ha avviato un piano di rinegoziazione dei mutui, anticipando le tendenze espresse dal mercato, rivolto ai titolari di finanziamenti indicizzati maggiormente esposti agli aumenti dei tassi di interesse, ed è stata una delle prime banche ad aderire alla convenzione della Provincia di Venezia rivolta ai residenti per i mutui prima casa.
I prestiti personali erogati da Carive sono cresciuti del 14% a 68 milioni. Nel settore del credito al consumo ha registrato particolare successo un prodotto di credito snello, che agevola l’acquisto di beni e servizi a uso privato, abbinato ad una carta revolving e ad una polizza assicurativa a protezione della famiglia.
 In campo assicurativo, si conferma l’interesse verso i prodotti assicurativi con la sottoscrizione di contratti per 81 milioni. Nel 2006 sono state sottoscritte 10.800 polizze di tutela della sicurezza familiare e personale; in particolare forte gradimento hanno registrato i pacchetti assicurativi collegati ai prestiti personali e ai mutui. Analoghe coperture assicurative per le imprese hanno fatto registrare 1.320 contratti.
Ancora in forte incremento gli utilizzatori dei canali di “banca diretta” (via internet e telefono) saliti del 20% rispetto al 2005, grazie anche al lancio del nuovo conto Zerotondo che non prevede spese per l’operatività di questo tipo. Carive ha portato a 178 i Bancomat attivi, mentre i POS nei negozi sono cresciuti del 3,8%.
 Nel 2006 Carive ha continuato a dedicare particolare attenzione ai servizi di tesoreria e di cassa per gli Enti Pubblici del territorio. Sono stati acquisiti i servizi dell’Ordine dei Farmacisti, di alcuni Comuni e istituti scolastici, portando il totale a 247 Enti gestiti.
I dipendenti della banca sono 1.375, con un’età media di 42 anni e un’anzianità di servizio media di 17 anni. Il personale femminile è il 45% del totale, con una incidenza del 69% nella fascia di età fino ai 35 anni.
Nel mese di luglio 2006 Carive ha inaugurato il primo "Multiethnic Point" presso la Filiale di Mestre Ferrovia, dove clienti di diverse nazionalità e provenienze possono ricevere, da personale che parla anche l’arabo, una consulenza personalizzata e prodotti bancari specifici per l'avvio di attività imprenditoriali, l'investimento dei risparmi, l'acquisto di una casa, l'invio di fondi in patria tramite il servizio "Get money to family".

 

Per ulteriori informazioni:

INTESA SANPAOLO
Rapporti con i Media
Emanuele Caprara  Tel. 335/7170842 - 051/6454411
stampa@intesasanpaolo.com

CASSA DI RISPARMIO DI VENEZIA
Segreteria Affari - Relazioni Esterne
Tel. 041-5292251 (2132 – 2180 - 2234)

   
   
   

 

 

 


      

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}