{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Comunicato stampa congiunto

“Varese Investimenti Spa”: una finanziaria di partecipazione per lo sviluppo del territorio
Presentata oggi dall’Unione degli Industriali della Provincia di Varese e Intesa Sanpaolo l’iniziativa a sostegno della crescita ed il rafforzamento delle piccole e medie imprese tramite la partecipazione diretta al capitale


Varese, 22 maggio 2007 - L’Unione degli Industriali della Provincia di Varese e Intesa Sanpaolo hanno presentato oggi “Varese Investimenti Spa”, una società di nuova costituzione nata con lo scopo di assumere partecipazioni dirette in piccole e medie imprese del Varesotto per condividerne e sostenerne i progetti di crescita e di sviluppo.
Finalità dell’iniziativa è quella di supportare la crescita dimensionale e lo sviluppo del tessuto imprenditoriale della provincia di Varese con strumenti finanziari innovativi, fornendo capitali freschi alle piccole e medie imprese del territorio attraverso tecniche diverse da quelle normalmente utilizzate e dal sistema del credito.
Questo strumento rappresenta una nuova opportunità pensata per le piccole e medie imprese, che spesso incontrano difficoltà nell’accedere al mercato dei capitali, attraverso una forma di sostegno che va oltre il normale credito di esercizio e permette di implementare progetti di crescita a medio e lungo termine
Esempi di iniziative finanziabili sono l’acquisizione di rami d’azienda, l’aumento di capitale, la creazione di poli di aggregazione. Lo sguardo è infatti rivolto al futuro, a quelle realtà che hanno la capacità e la voglia di crescere. L’idea nasce infatti per creare un trampolino di lancio per il sistema economico locale.
“Varese Investimenti Spa” opererà con investimenti che andranno da 500 mila a 5 milioni di euro privilegiando interventi di “capitale per lo sviluppo”. Il periodo di permanenza nel capitale sarà allineato ai tempi di maturazione dei progetti industriali; particolare attenzione sarà prestata alle modalità di disinvestimento.
L’impronta operativa di “Varese Investimenti Spa” sarà quelle tipica degli operatori di capitale di rischio privato. La partecipazione al capitale sarà preferibilmente di minoranza e saranno previste regole di governance adeguate alle dimensioni dell’impresa. La partecipazione alla vita societaria delle aziende partecipate sarà indirizzata a favorire anche la crescita nelle modalità di relazione con la comunità finanziaria.
La governance e l’assetto operativo di “Varese Investimenti Spa” sono strutturati in modo tale da garantire l’autonomia rispetto ai soggetti promotori: la società sarà sorretta da un Consiglio di Sorveglianza che avrà - tra i suoi compiti - la determinazione dei criteri per la selezione degli investimenti, la nomina del Consiglio di Gestione (composto in maggioranza da soggetti indipendenti non appartenenti alla comunità economica varesina) e la selezione del management team.
I progetti di investimento saranno infatti valutati e attuati da un team operativo indipendente.
Il capitale di “Varese Investimenti Spa” sarà detenuto da Intesa Sanpaolo (con una quota a regime del 40%) e da “Univa Partecipazioni Spa”, una newco i cui soci saranno imprese e imprenditori che gravitano intorno all’Unione Industriali, che avrà la quota di controllo pari al 60%.
L’iniziativa è stata presentata questa mattina durante una conferenza stampa alla quale hanno partecipato, tra gli altri, il Presidente dell’Unione Industriali Alberto Ribolla, il Direttore Generale Vicario di Intesa Sanpaolo Pietro Modiano e Pier Aldo Bauchiero, Direttore Territoriale dell’Area Lariano di Intesa Sanpaolo.

“A quanto mi risulta – ha detto il Presidente dell’Unione Industriali, Alberto Ribolla – questo è il primo esempio in assoluto di una società a partecipazione mista impresa-banca nella quale sono le imprese stesse ad avere la maggioranza nell’azionariato. Non solo, è anche la prima volta, e lo dico con una punta d’orgoglio, che nel sistema Confindustria si dà vita a un progetto come questo”. Un’idea nata, ha spiegato Ribolla, “dalle diverse collaborazioni che l’Unione Industriali ha avuto con Intesa Sanpaolo, dalle quali è più volte emersa la consapevolezza della necessità di offrire al sistema produttivo locale strumenti finanziari nuovi”. Questa la premessa che “ha fatto strada alla convinzione che l’unica vera opportunità fosse quella di poter contare su di una nuova realtà finanziaria autonoma e indipendente. Costruita sul territorio e dedicata al territorio”. Da qui, anche il nome della holding di partecipazione “Varese Investimenti Spa”, scelto proprio come icona di un progetto che si vuole legare alla provincia e al suo tessuto imprenditoriale, che intende sostenere in modo concreto.

“Sono sempre piu’ convinto che se facciamo bene il nostro lavoro – ha sottolineato Pietro Modiano, Direttore Generale Vicario di Intesa Sanpaolo - possiamo contribuire a far crescere l’economia italiana a partire dai suoi territori e Varese Investimenti Spa rappresenta un esempio concreto in tal senso. Si tratta di uno strumento importante per aiutare i processi di sviluppo, dare fluidità al sistema e proporre una risposta innovativa ai fabbisogni finanziari dell’impresa.”

“Ai diversi ambiti di collaborazione già proficuamente sviluppati, mancava ancora a mio avviso – ha osservato Pier Aldo Bauchiero, Direttore Territoriale dell’Area Lariano di Intesa Sanpaolo – un anello: la specifica risposta all’esigenza manifestata dalle imprese dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese di accedere ad una forma dedicata e totalmente innovativa di sostegno finanziario allo sviluppo. La risposta è Varese Investimenti Spa che rappresenta anche una sfida per tutti i suoi promotori ed attori. Una sfida – aggiunge Bauchiero – basata su solide fondamenta: da una parte l’Unione Industriali, che costituisce una delle più rilevanti espressioni territoriali di Confindustria, dall’altra Intesa Sanpaolo con la sua forte connotazione di Banca dei Territori, che vuole essere sempre più vicina alle PMI per comprenderne meglio e più rapidamente le istanze.


Per ulteriori informazioni:

Unione degli Industriali della Provincia di Varese – Area Comunicazione e Immagine
Tel. 0332/251.215
mauro.luoni@univa.va.it

Intesa Sanpaolo – Rapporti con i Media
Tel. 02/87963845 – Fax 02/87962098
stampa@intesasanpaolo.com

 

 

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}