{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

AL VIA IL ROADSHOW DI IMMIT Immobili Italiani S.p.A.

 Presentata alla comunità finanziaria l’OPV di azioni ordinarie IMMIT, pari al 51% del capitale (57,4% in caso di integrale esercizio della Greenshoe)

 Da oggi, 26 maggio, fino al 5 giugno il periodo di adesione all’offerta

 Intervallo di prezzo compreso tra 2,90 euro (prezzo minimo) e 3,60 euro (prezzo massimo)

 Prevista una bonus share ogni venti azioni per gli azionisti aderenti all’offerta pubblica che le manterranno ininterrottamente per dodici mesi

 L’inizio delle negoziazioni sul Mercato Telematico Azionario è previsto per l’ 11 giugno 

 

Milano, 26 maggio 2008 – Ha preso il via oggi a Milano il Roadshow per il collocamento istituzionale di azioni IMMIT Immobili Italiani S.p.A., la società presieduta da Giulio Bellan e guidata dall’amministratore delegato Eugenio Kannes, nata dal conferimento di un portafoglio immobiliare selezionato del Gruppo Intesa Sanpaolo prevalentemente costituto da immobili a destinazione ufficio/filiale bancaria e finalizzata alla generazione di redditi da locazione.

Durante il Roadshow verrà presentata alla comunità finanziaria la struttura dell’offerta globale di massime n. 148.395.994 azioni ordinarie di IMMIT, pari al 51% del capitale (oggi interamente posseduto da Intesa Sanpaolo), che comprende un’offerta pubblica avente a oggetto minimo n. 44.517.000 azioni (pari al 30% dell’offerta globale), rivolta al pubblico indistinto e un collocamento privato presso investitori istituzionali italiani ed esteri (inclusi gli USA, con esclusione di Australia e Giappone) di massime n. 103.878.994 azioni. Il collocamento delle azioni dell’offerta pubblica avverrà attraverso la rete del Gruppo Intesa Sanpaolo (Banca dei Territori, Banca Fideuram, Intesa Sanpaolo Private Banking).

“L’ingresso in Borsa di IMMIT – ha spiegato il presidente Giulio Bellan - rappresenta la prima quotazione in Italia di una società immobiliare che diventerà SIIQ. La società è contraddistinta da un patrimonio prestigioso, concentrato su immobili di alto pregio stabilmente affittati a conduttori di primaria importanza, gestita da un management qualificato, con una significativa esperienza nel settore immobiliare e caratterizzato da un ampio spettro di competenze professionali”.

Il periodo di adesione all’offerta pubblica è stato fissato dal 26 maggio 2008 al 5 giugno 2008 ed è stato individuato un intervallo di prezzo delle azioni compreso tra il prezzo minimo di  2,90 euro per azione non vincolante per determinare il prezzo d’offerta e un valore massimo vincolante ai fini della determinazione del prezzo di offerta pari a 3,60 euro per azione. Tale forchetta di prezzo corrisponde a una valorizzazione del capitale economico della Società compresa tra un minimo di circa 844 milioni di Euro e un massimo di circa 1.048 milioni di Euro. Il prezzo finale sarà determinato al termine del periodo dell’offerta pubblica e comunicato al mercato entro il 7 giugno.

“IMMIT intende improntare la propria strategia sulla valorizzazione e sulla crescita del proprio patrimonio immobiliare – è stato il commento dell’amministratore delegato Eugenio Kannés - ponendosi sul mercato come polo aggregante nel nuovo segmento delle SIIQ, intraprendendo iniziative di crescita attraverso l’acquisto di nuovi immobili da gestire in regime di locazione, cogliendo le migliori opportunità di mercato che si presenteranno nei prossimi anni.”

E' prevista la concessione, da parte dell’azionista venditore Intesa Sanpaolo ai coordinatori dell’offerta globale, di un’opzione Greenshoe per la sottoscrizione al prezzo d’offerta di un ulteriore 12,5% dell’offerta globale (massimo ulteriori n. 18.549.499 azioni). In caso di integrale esercizio della Greenshoe, la percentuale del capitale di IMMIT posseduta dal mercato sarà pari al 57,4%.

Le domande di adesione all’offerta pubblica dovranno essere presentate per quantitativi minimi di n. 1.500 azioni (Lotto Minimo) o suoi multipli, pari a 5.400 Euro calcolati sulla base del prezzo massimo, ovvero per quantitativi minimi pari a n. 7.500 azioni (Lotto Minimo Maggiorato) o suoi multipli, pari a 27.000 Euro calcolati sulla base del prezzo massimo. 

È inoltre prevista l’attribuzione gratuita di 1 azione ordinaria IMMIT ogni 20 azioni assegnate, per gli azionisti che ne manterranno l’ininterrotta titolarità per un periodo di dodici mesi dalla data di pagamento (cosiddetta bonus share).  Il pagamento delle azioni assegnate dovrà essere effettuato entro l’11 giugno 2008. I risultati riepilogativi dell’offerta globale saranno resi pubblici mediante pubblicazione di avviso sui principali quotidiani italiani economico-finanziari entro il giorno 11 giugno 2008.

L'offerta globale è coordinata e diretta da Banca IMI e Lehman Brothers nel ruolo di Joint Global Coordinators; Banca IMI svolgerà anche il ruolo di Responsabile del Collocamento per l’offerta pubblica e Lehman Brothers di Sponsor dell'operazione. Chiomenti Studio Legale è advisor legale per Intesa Sanpaolo e per IMMIT, mentre le banche collocatrici sono assistite dallo studio Baker & McKenzie.


Rapporti con i Media
Intesa Sanpaolo
+39.02.87962677
stampa@intesasanpaolo.com

 

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}