{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Per fronteggiare la difficile fase di congiuntura economica
INTESA SANPAOLO OFFRE ALLE PMI LA POSSIBILITA’
DI RINVIARE LE RATE SU MUTUI E LEASING

  • Rinvio di un anno per il rimborso delle quote capitale
  • 30.000 le imprese interessate
  • Finanziamenti specifici per favorire la capitalizzazione aziendale


Milano, 21 maggio 2009 – Intesa Sanpaolo lancia una nuova iniziativa per consentire alle piccole e
medie imprese di fronteggiare da una posizione di maggior forza la difficile fase di congiuntura
economica, grazie alla possibilità di rinviare di un anno il pagamento delle rate di finanziamenti
e leasing, in quota capitale.
Sono state individuate in uno speciale panel oltre 30.000 aziende che potranno beneficiare di questa iniziativa rivolta alle piccole e medie imprese in una fase caratterizzata da scarsa generazione di cassa, nella quale l’opportunità di rinviare il pagamento delle rate di finanziamenti può rappresentare un contributo positivo alla gestione dei flussi finanziari per questo particolare
segmento di imprese.
L’iniziativa di Intesa Sanpaolo consente alle imprese clienti che ne fanno richiesta, con una
semplice scrittura privata, di posticipare di un anno il rimborso della parte di capitale di
finanziamenti ordinari sia ipotecari che chirografari e di leasing strumentali.
Il rinvio riguarderà tutte le rate scadenti nei dodici mesi successivi alla richiesta, che potrà decorrere dal prossimo luglio. Nello stesso periodo matureranno esclusivamente gli interessi sul debito residuo, che saranno addebitati alle scadenze naturali del finanziamento. Al termine dei 12 mesi, il piano di rimborso delle rate proseguirà regolarmente, ma spostato in avanti di un anno.
Potranno usufruire dell’iniziativa tutte le piccole e medie imprese (di norma con fatturato di gruppo da ultimo bilancio ufficiale che non superi i 50 milioni di euro), in possesso dei requisiti, che hanno finanziamenti accesi con le banche e le società del Gruppo Intesa Sanpaolo. Il costo per la clientela è costituito da una commissione correlata all’entità del debito residuo e alla durata del finanziamento.
In considerazione della necessità di fornire risposte concrete e tempestive alle aziende, sono stati istituiti canali privilegiati per il perfezionamento delle richieste di rinvio delle rate.
Nell’ambito dell’iniziativa sono stati anche predisposti strumenti per favorire la capitalizzazione
aziendale, con linee di finanziamento finalizzate a supportare l’impresa nei programmi di
rafforzamento della struttura patrimoniale.
“Gli imprenditori, in questa fase critica per la liquidità aziendale, hanno bisogno di “tenere acceso il motore” delle loro imprese. – ha commentato Carlo Berselli, direttore Marketing Imprese Intesa
Sanpaolo - Con la possibilità di rinviare le rate affianchiamo le imprese per affrontare e superare la fase di crisi del mercato, salvaguardando nel contempo la loro capacità produttiva e competitiva. E’ un’innovativa opportunità ideata da Intesa Sanpaolo nell’ambito delle numerose iniziative messe a punto dal nostro Gruppo a favore del sistema imprenditoriale del Paese, con particolare riguardo per la piccola e media impresa.”

Per ulteriori informazioni:
INTESA SANPAOLO
Rapporti con i Media-Banca dei Territori e Media locali
Tel. 051-6454411 055-2612573 049-8368566 011-5552212 081-7913419
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}