{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

INTESA SANPAOLO: SOTTOSCRITTO ACCORDO QUADRO CON VNESHECONOMBANK (VEB) PER LO SVILUPPO DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE


• 100 milioni di euro messi a disposizione da Intesa Sanpaolo, con garanzia VEB, per il sostegno alle imprese
• Favorita la crescita degli interscambi economici tra l’Italia e la Federazione Russa


Milano/Roma, 3 dicembre 2009Intesa Sanpaolo, nell’ambito del vertice italo-russo in corso oggi a Roma, ha sottoscritto con la banca russa Vnesheconombank (VEB) un accordo quadro finalizzato al sostegno e allo sviluppo della collaborazione economica tra Russia e Italia, attraverso la  realizzazione di progetti comuni per sostenere le piccole e medie imprese (PMI).

Le intese - firmate a Villa Madama da Gaetano Micciché, responsabile Divisione Corporate e Investment Banking di Intesa Sanpaolo e CEO di Banca IMI e da Vladimir Dmitriev, Presidente di VEB - si pongono come obiettivi principali la promozione di nuovi strumenti messi a disposizione delle PMI per favorirne la crescita e l’espansione sul mercato, e l’ulteriore incremento degli interscambi economici fra i due Paesi, favorendo l’esportazione delle PMI italiane nella Federazione Russa.

Grazie a questo accordo Intesa Sanpaolo, attraverso la Direzione Global Services, renderà disponibili linee di credito per complessivi 100 milioni di euro che, grazie alla garanzia di VEB, saranno destinate a banche regionali russe. Queste ultime si doteranno in tal modo di ulteriori risorse per lo sviluppo e la crescita delle imprese che operano sul territorio. In particolare i finanziamenti saranno dedicati a PMI russe che intrattengono rapporti commerciali con aziende italiane e ad aziende italiane che intendono accedere o rafforzare la propria presenza sul mercato russo.

"L’accordo sottoscritto oggi - ha dichiarato Gaetano Micciché - conferma ancora una volta la volontà di Intesa Sanpaolo di assistere al meglio le imprese grandi, medie e piccole in un’ottica di lungo periodo, tanto in Italia quanto sui mercati internazionali. I finanziamenti che Intesa Sanpaolo metterà a disposizione, grazie all’accordo raggiunto con VEB, avranno pertanto l’obiettivo di sviluppare gli interscambi con l’Italia, consentendo al sistema bancario della Federazione Russa di sostenere l’export italiano attraverso nuovi strumenti dedicati e disponibili, fin da subito, già a livello regionale".

Il Gruppo Intesa Sanpaolo - maggiore gruppo bancario in Italia, con circa 11,1 milioni di clienti e 6.090 filiali, e tra i primissimi dell’eurozona - è presente nella Federazione Russa con 2 banche, Zao Banca Intesa e KMB Bank, e con l’Ufficio di Rappresentanza a Mosca. Il Gruppo ha una presenza selettiva in Europa centroorientale e nel bacino del Mediterraneo, grazie a circa 1.900 sportelli e 8,5 milioni di clienti delle banche controllate operanti nel retail e commercial banking in 13 paesi.

Il Gruppo è inoltre presente in 34 paesi del mondo a supporto dell’attività cross-border dei clienti della Banca, con una rete specializzata costituita da filiali, uffici di rappresentanza e controllate che svolgono attività di corporate banking nell’ambito della Divisione Corporate e Investment Banking. La Divisione intende proporsi come partner globale attraverso una profonda comprensione delle strategie aziendali e con un’offerta completa di prodotti e servizi che includono le attività di M&A, finanza strutturata e capital markets (svolte tramite Banca IMI), nonché di merchant banking, di factoring e di leasing per le imprese (attraverso le società Mediofactoring e Leasint).


INTESA SANPAOLO
Ufficio Media Corporate e Investment Banking
+39 0287963851/63119
+39 0115555922
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}