{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

Incontro organizzato da Banca CR Firenze e Confindustria Toscana

LAVORARE CON L’ESTERO:
STRUMENTI E PERCORSI PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI

• Un evento dedicato alle imprese toscane presso l’auditorium di Banca CR Firenze
• Strumenti per lavorare con l’estero, cash management internazionale, soluzioni per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese

Firenze, 13 luglio 2011 – Un aperto confronto tra imprese e banca per valutare strumenti e percorsi per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese, cuore dell’economia del territorio ma chiamate a crescere per trovare spazi in risposta alla competitività globale. Questo il tema di “Lavorare con l’estero”, l’incontro ospitato oggi all’Auditorium di Banca CR Firenze e organizzato dalla banca insieme a Confindustria Toscana e alla Piccola Industria di Confindustria.


Numerosi gli imprenditori toscani che hanno partecipato all’evento, aperto dalla Presidente di Confindustria Toscana, Antonella Mansi, e dal Direttore Regionale Toscana e Umbria di Intesa Sanpaolo e Direttore Generale di Banca CR Firenze, Luciano Nebbia. Presenti, tra gli altri, Maria Cristina Bertellini, Vice Presidente Piccola Industria Confindustria, Roberto Gorlier, Direzione Marketing Imprese Intesa Sanpaolo, e Andrea Fiori, Servizio Internazionalizzazione Imprese Intesa Sanpaolo.
Obiettivo dell’incontro è fornire agli imprenditori informazioni pratiche su come operare con l’estero, con una illustrazione da parte degli specialisti di Intesa Sanpaolo della piattaforma di servizi studiata appositamente per le aziende che intraprendono percorsi di internazionalizzazione.


Alcuni mercati esteri offrono possibilità di crescita e di business che le nostre PMI spesso non riescono a cogliere – ha dichiarato Luciano Nebbia, Direttore Regionale Toscana e Umbria Intesa Sanpaolo. E’ necessario cambiare passo, la Toscana ha enormi potenzialità e un Gruppo come il nostro possiede gli strumenti per conoscere i mercati esteri, gli aspetti normativi e fiscali, le agevolazioni. Vogliamo offrire tutti gli strumenti finanziari ed operativi necessari a fare le opportune scelte aziendali, anche affiancando l’impresa nei diversi Paesi. Siamo in grado di offrire tutto questo, con l’obiettivo di dare nuove opportunità di crescita anche all’economia locale.”

L'economia toscana sta confermando la sua vocazione prevalentemente esportatrice – ha commentato Antonella Mansi, Presidente Confindustria Toscana -: nel primo trimestre di quest'anno, seppure con un andamento irregolare, il nostro export ha continuato a crescere segnando un +8% rispetto agli inizi del 2007; e il dato è ancora più significativo se rapportato alle dinamiche del commercio estero delle principali regioni industriali italiane. Il recupero del manifatturiero toscano è, dunque, prevalentemente trainato dalla capacità delle nostre imprese di cogliere i nuovi flussi di domanda sui mercati esteri; perdura, infatti, la stagnazione dei consumi interni. Sarà dunque sull'export che dovremo ancora concentrarci per dare più  slancio alla nostra ripresa, presidiando i nostri mercati tradizionali, ma puntando anche su quei paesi che oggi crescono con più dinamismo. Le nostre imprese, soprattutto quelle più piccole, andranno accompagnate in questo lavoro di riposizionamento, essenziale per consolidare la crescita della nostra economia. Da qui l'esigenza di rapporti ancora più stretti col mondo del credito che è il partner fondamentale per accompagnare le nostre aziende in giro per il mondo; e un grande Gruppo bancario può certamente offrire conoscenza dei mercati, reti e strumenti innovativi indispensabili per fare business in uno scenario in continua evoluzione“.

Al centro dell’attenzione sono state poste la capacità di consulenza territoriale e le soluzioni dedicate che il Gruppo Intesa Sanpaolo assicura alle imprese in tutte le fasi del processo di internazionalizzazione attraverso la propria rete di gestori e specialisti: dal supporto nella fase precontrattuale per la copertura dei diversi rischi (Paese, banca, cambio, tasso) alla gestione del cash management internazionale, dalla consulenza offerta dal Servizio Internazionalizzazione Imprese per  la definizione dei piani di sviluppo all’estero, all’assistenza fornita in loco dai desk dedicati alla clientela italiana negli oltre 40 paesi in cui opera il network internazionale. Banca CR Firenze e le banche locali sul territorio della Direzione Tosco-Umbra creeranno il necessario collegamento tra l’impresa e le strutture del Gruppo.


Banca CR Firenze – Gruppo Intesa Sanpaolo
Rapporti con i Media-Banca dei Territori e Media locali
Monica Biffoni Tel. 055 2612550
monica.biffoni@intesasanpaolo.com

Confindustria Toscana
Rapporti con i Media
Furio Massi  Tel  055 2707420
f.massi@confindustria.toscana.it

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}