{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

“SISTEMA TURISMO”, UN’OCCASIONE PER ANDARE OLTRE LA CRISI

Confindustria Grosseto e Banca CR Firenze hanno presentato agli imprenditori grossetani
un progetto per lo sviluppo sostenibile del territorio nel segno del turismo e della eco-sostenibilità.


Grosseto, 21 giugno 2012 – Il turismo rappresenta un fattore strategico per l’economia del territorio grossetano, ma permangono difficoltà generalizzate che pesano sulle strutture ricettive locali: l’assenza di un’efficace promozione dell’offerta – anche su canali extranazionali -, l’elevata stagionalità, l’insufficienza di infrastruttura adeguate per l’accessibilità e la fruibilità, la frammentazione dell’offerta.

Il progetto “Sistema Turismo”, promosso da Confindustria Grosseto, Banca CR Firenze e Intesa Sanpaolo, è stato presentato oggi presso l’Hotel Airone di Grosseto a numerosi imprenditori del settore. Il tema della sostenibilità ambientale e dello sviluppo virtuoso del territorio – anche attraverso casi concreti di aziende alberghiere che ne hanno fatto una leva strategica – può rappresentare un terreno comune per numerosi imprese turistiche, attivando iniziative e progetti che abbinino rispetto ambientale a economicità della gestione.

Altro aspetto chiave è l’attenzione che Banca CR Firenze e Confindustria Grosseto riservano alle sinergie tra turismo, enogastronomia, patrimonio artistico ed ambientale e mobilità e l’importanza che viene assegnata a progetti di rete capaci di produrre valore per le imprese e per il territorio.
L’avvicinarsi di Expo 2015 inoltre, con la previsione di 20 milioni di visitatori, che visiteranno anche le aree più attraenti del Paese, richiama  molto interesse degli operatori per le opportunità di business che ne potranno derivare

Come intervenire? L’obiettivo necessita di azioni concordate e comuni tra aziende, istituzioni e banche:  per questo motivo l’incontro odierno ha visto la presenza di Emilio Bonifazi, Sindaco di Grosseto, Mario Salvestroni, Presidente di Confindustria Grosseto, Giuseppe Oriana, Coordinatore Toscana Progetto Expo 2015, Emanuele Tascio, Responsabile Ufficio Coordinamento Territoriale Imprese Medio Grandi Direzione Marketing Imprese di Intesa Sanpaolo, Giovanni Chiri, Settore Turismo Direzione Marketing Imprese di Intesa Sanpaolo, e Daniele Mazza, Direttore Area Toscana di Banca CR Firenze.

La Toscana è la quinta regione italiana per numerosità dei posti letto nelle strutture alberghiere (193.647 al 2010, l’8,6% del totale nazionale, per 2.876 strutture). Sono 19.159 i posti letto alberghieri censiti nella sola provincia di Grosseto (il 9,9% del totale regionale), per 292 strutture: il 33,1% è associato alle residenze turistico-alberghiere e il 30,3% ai 3 stelle. I 4 stelle seguono però nel ranking provinciale, con un peso non trascurabile, pari al 18,8%.

La Toscana è inoltre la seconda regione italiana per numerosità dei posti letto nelle strutture complementari (319.936 al 2010, il 6,5% del totale nazionale, per 8.764 strutture). Grosseto tocca il 22,9% del totale regionale con 73.411 posti letto della ricettività complementare censiti nella sola provincia di Grosseto (il), per 1.339 strutture. Dei 73.411 posti letto, con il 71,4% rappresentato da campeggi e villaggi turistici. Seguono i posti letto negli alloggi agro-turistici (14,5%) e quelli negli alloggi in affitto (12,8%).

Grosseto è la terza provincia della Toscana per numerosità delle presenze turistiche: 5,6 milioni nel 2010, per un’incidenza del 13,4% sul totale regionale. Il turismo marino ha assorbito nel 2010 il 66,6% del totale delle presenze provinciali (circa 3,8 milioni). Significativo anche il grado di internazionalizzazione delle presenze turistiche toscane, superiore alla media italiana (48,8% nel 2010); l’incidenza del turismo straniero si abbassa però al 25,3% nella provincia di Grosseto.

“Per crescere sono necessarie azioni concertate, che coinvolgano tutti gli attori – ha osservato Mario Salvestroni, presidente di Confindustria Grosseto -. Le nostre aziende sono disposte a mettersi in gioco, ma è necessario che vi siano le condizioni perché possano operare. La competitività, oggi, si confronta con i mercati internazionali, ed è proprio su questi mercati che la nostra provincia può giocare le sue carte, in particolare nel settore turismo (ma non solo) che ha nel brand Maremma Toscana un valore riconosciuto ed apprezzato nel mondo. Un progetto che sappia  declinare lo sviluppo sostenibile anche nell’ambito dell’industria turistica  deve essere sostenuto con ogni risorsa disponibile quale attività di contrasto alla crisi economica generale. E’ proprio in questi momenti che riteniamo sia fondamentale agire e creare nuove opportunità” 

“Un turismo sostenibile necessita del ruolo incisivo delle istituzioni e della stretta collaborazione tra imprese e sistema bancario, lavorando per progetti e consentendo alle banche di intervenire su quelle realtà in grado di produrre effettivo valore per se stesse e per il  territorio – ha commentato Daniele Mazza, Direttore Area Toscana di Banca CR Firenze -. Anche il recente accordo siglato dal Gruppo Intesa Sanpaolo con Fedeturismo Confindustria si muove nella direzione di facilitare sinergie tra attori e driver dello sviluppo, dalla recettività all’enogastronomia, dalla cultura al patrimonio ambientale, guardando a sostenibilità ambientale, aggregazione in reti d’impresa e formazione come ad elementi altamente qualificanti per un risultato reale e duraturo”.

 

 


CONTACTS:
CONFINDUSTRIA GROSSETO
Annarosa Pacini Tel.  0564 468811   email:
a.pacini@confindustriagrosseto.it

BANCA CR FIRENZE – GRUPPO INTESA SANPAOLO
Ufficio Stampa:  Monica Biffoni  Tel. 055 2612550      email:
monica.biffoni@carifirenze.it

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}