{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

INTESA SANPAOLO: ACCORDO CON I SINDACATI PER LO SVILUPPO DELLA PRODUTTIVITA’ E IL SOSTEGNO ALL’OCCUPAZIONE

• Condiviso un quadro di contenimento dei costi e di rilancio della competitività
• Ribadito l’investimento sui giovani
• Micheli: “Accordo innovativo nel segno di un Paese che sta cambiando”

Roma, 19 ottobre, 2012 -  Intesa Sanpaolo, con riferimento all’accordo raggiunto con i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, sottolinea il significativo sforzo compiuto dalle parti per definire una serie importante di soluzioni e misure per il miglioramento della produttività e la crescita dell’efficienza aziendale, rese indispensabili dal deterioramento del quadro economico e dai cambiamenti normativi intervenuti in materia di lavoro. L’accordo sottoscritto va nella direzione di migliorare la produttività aziendale e, al tempo stesso, di sostenere l’occupazione, anticipando di fatto gli obiettivi generali in discussione tra le parti sociali nel Paese proprio sul tema della produttività.
Tra i punti qualificanti, il miglioramento della prestazione lavorativa e la sua organizzazione.
“L’accordo raggiunto oggi con i sindacati - ha affermato il COO di Intesa Sanpaolo, Francesco Micheli - guarda lontano in quanto concilia gli obiettivi di redditività della banca con la coesione sociale”.
Gli accordi sottoscritti, unitamente ad altre misure già individuate, consentiranno al Gruppo di raggiungere gli obiettivi previsti in termini di contenimento dei costi nonostante le recenti riforme normative in materia di lavoro.
La Banca ha posto al centro dell’accordo la necessità di migliorare l’efficienza, che non può prescindere da una maggiore flessibilità delle prestazioni e degli orari, presupposto inderogabile per raggiungere i requisiti che possano consentire alle banche italiane di confrontarsi con gli standard europei del settore.
Come già comunicato da tempo agli interessanti, è stata inoltre confermata l’assunzione a tempo indeterminato degli apprendisti. Nel periodo gennaio 2007 - agosto 2012 Intesa Sanpaolo ha effettuato oltre 12.000 assunzioni, per la quasi totalità giovani. Di questi 12.000, 4.800 sono stati assunti con contratto di apprendistato. Il tasso di conferma degli apprendisti è stato del 99,7%, un dato ampiamente al di sopra della media. Intesa Sanpaolo ribadisce, una volta di più, la propria attenzione ai giovani e alla loro formazione professionale.

Intesa Sanpaolo
Rapporti con i Media
Tel 02/87963010
e-mail: stampa@intesasanpaolo.com

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}