{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

 

Tre fondi di Venture Capital investono nella giovane realtà calabrese attiva nell’edilizia

 

ATLANTE VENTURES MEZZOGIORNO, VERTIS VENTURE E TT VENTURE INVESTONO IN PERSONAL FACTORY

 

Sottoscritto un aumento di capitale pari a complessivi 2 milioni di euro

L’operazione punta a valorizzare l’eccellenza produttiva e le nuove tecnologie italiane

Personal Factory ha messo a un punto un sistema rivoluzionario per la realizzazione di prodotti per l’edilizia

 

Milano, 30 luglio 2013 – Il Venture Capital italiano scommette sull’innovazione nel Mezzogiorno. Atlante Ventures Mezzogiorno – fondo gestito da IMI Fondi Chiusi SGR, società del gruppo Intesa Sanpaolo –, Vertis Venture – fondo gestito da Vertis SGR – e TT Venture – fondo gestito da Fondamenta SGR – hanno deciso di investire in Personal Factory, giovane realtà calabrese con sede a Simbarìo (VV), ideata e fondata da Francesco e Luigi Tassone, che ha messo a punto un rivoluzionario sistema per la realizzazione di prodotti per l’edilizia.

I tre fondi hanno aderito a un aumento di capitale pari a complessivi 2 milioni di euro. Per Atlante Ventures Mezzogiorno l’operazione rappresenta il primo investimento del fondo in Calabria. Vertis SGR e Fondamenta SGR confermano invece la fiducia nel progetto innovativo di Personal Factory, del cui azionariato fanno già parte dal 2009.

Personal Factory ha sviluppato e brevettato una macchina che consente di miscelare e confezionare inerti e prodotti chimici, costituendo una piattaforma tecnologica in grado di trasformare ogni rivenditore anche in un produttore di materiali per l'edilizia. La macchina, concentrata in 6 metri quadrati e fortemente automatizzata, rende la produzione più veloce, precisa e flessibile: ciò consente a chi la utilizza di ottenere forti vantaggi in termini di riduzione del costo del venduto, oltre a poter offrire on-demand un ampio catalogo di prodotti certificati riducendo allo stesso tempo le scorte di magazzino.

Personal Factory ha messo a punto inoltre l’unica piattaforma di cloud computing abbinata ai processi manifatturieri. Il cosiddetto “cloud manufacturing” consente infatti di ridurre drasticamente i trasporti nella filiera produttiva con un impatto ambientale estremamente limitato.

La piattaforma tecnologica elaborata da Personal Factory è attualmente presente in Nord Africa, Russia e America Latina.

L’investimento rappresenta un importante riconoscimento per la giovane azienda calabrese che compete sul mercato da quattro anni e che, grazie all’idea innovativa alla base del progetto, ha già riscosso un notevole successo internazionale.

Tra i riconoscimenti più recenti, Personal Factory ha rappresentato l’eccellenza tecnologica italiana all’EXPO di Shanghai, ha vinto il premio “Best Practices” di Confindustria ed è stata finalista al “Global Cleantech Round Table” di Washington. Inoltre, l’UCLA (University of California) ha selezionato Personal Factory tra le aziende che diventeranno partner per gli studenti dell’MBA 2013. Ulteriori collaborazioni accademiche sono in corso con ENEA ed UNICAL.

Advisor legale dell’operazione è stato l'avv. Massimiliano D’Amico dello Studio Bird & Bird.

“Questo ulteriore investimento è la prova che oggi Personal Factory è un’azienda matura, con laboratori che nell’edilizia sono in grado di sviluppare tecnologie tra le più avanzate al mondo. Inoltre, nonostante il periodo di crisi, l’azienda ha dimostrato di essere in grado di crescere a tassi sostenuti anche nel mercato italiano”, dichiarano Francesco e Luigi Tassone, rispettivamente amministratore delegato e presidente di Personal Factory.

“Siamo lieti di essere stati i primi a credere nelle potenzialità di Personal Factory e nelle capacità dei fratelli Tassone, e ad aver coinvolto altri importanti fondi nel progetto”, afferma Amedeo Giurazza, Amministratore Delegato di Vertis. “Con questo investimento, Vertis si conferma come protagonista negli investimenti di capitale di rischio nel Mezzogiorno, caratterizzandosi per il suo profondo legame con questo territorio. La storia di Personal Factory è l’evidenza che quando imprenditori ed investitori lavorano seriamente insieme, si ottengono importanti risultati aziendali e si attirano nuovi investimenti”, conclude Giurazza.

“Abbiamo trovato in Personal Factory un connubio davvero non comune tra tecnologie innovative e spirito imprenditoriale. Il nostro investimento e i nostri sforzi sono ora focalizzati a contribuire, insieme ai nostri partner, all’espansione dell’azienda in Italia e sui mercati internazionali”, dichiara Davide Turco, responsabile Venture Capital di IMI Fondi Chiusi SGR.

“Siamo molto contenti di aver creduto nel progetto di Personal Factory quando era ancora un prototipo. Con questo investimento l’azienda entra in una nuova fase che la proietta sui mercati mondiali, pur rimanendo interamente radicata e continuando a crescere nel suo territorio d’origine”, commenta Nicola Redi, Chief Investment & Technology Officer di TT Venture. “È un privilegio pensare di essere tra i protagonisti di una storia eccellente di impresa e tecnologia nata in una regione dal potenziale per lungo tempo inespresso come la Calabria, a dimostrazione del ruolo fondamentale del Venture Capital per lo sviluppo industriale del Paese”, conclude Redi.

 

Per informazioni:

 

 

Intesa Sanpaolo

Ufficio Media Corporate & Investment Banking and International Media

Tel.: 02 87963531/2489

stampa@intesasanpaolo.com

              

 

Fondamenta SGR

Tel.: 02 72147766

dreams@ttventure.com

www.ttventure.com

              

 

Vertis SGR

Tel. 081 2404096

vertis@vertis.it

www.vertis.it

 

 

 

 

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}