{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

 

LE GALLERIE DI PIAZZA SCALA DI INTESA SANPAOLO OSPITANO

LA MOSTRA FOTOGRAFICA LO “STILE ITALIANO”. LUCA BELTRAMI

PER LA BANCA COMMERCIALE ITALIANA. ITINERARIO STORICO FOTOGRAFICO NELLA “CITTÀ CHE S’AVVIA A DIVENIR METROPOLI”

 

Aperta al pubblico dal 16 gennaio al 13 aprile alle Gallerie d’Italia con ingresso gratuito.

 

Un itinerario fotografico sulla trasformazione di Piazza Scala, tra testimonianza storica

e interpretazione di un’opera architettonica.

 

Milano, 16 gennaio 2014 - Lo “stile italiano”. Luca Beltrami per la Banca Commerciale Italiana. Itinerario storico fotografico nella “città che s’avvia a divenir metropoli” è il titolo della mostra fotografica in programma dal 16 gennaio al 13 aprile 2014 alle Gallerie di Piazza Scala di Intesa Sanpaolo.

 

La mostra presenta per la prima volta al pubblico le fotografie della sede dell’allora Banca Commerciale Italiana, conservate e catalogate dall’Archivio Storico di Intesa Sanpaolo.

Il percorso si sviluppa attorno a scatti di fotografi prestigiosi che, nel corso del tempo, hanno indagato l’opera di Luca Beltrami (1854-1933), l’architetto a cui era stato affidato il compito di progettare la nuova sede di una delle più dinamiche tra le emergenti istituzioni economiche cittadine.

 

Una documentazione fotografica per lo più inedita, arricchita dai disegni di progettazione che mostrano l’attenzione di Beltrami anche per i minimi particolari. Si scopre così l’utilizzo innovativo del metallo nelle ringhiere e nelle lampade, ma anche la costante attenzione di Beltrami a creare mobili e oggetti funzionali all’attività lavorativa con soluzioni nuove e al tempo stesso rispondenti alle esigenze estetiche. La mostra svela come ogni dettaglio, dalle maniglie delle porte fino agli spazi dei sotterranei, sia frutto di riflessione e di studio.

Fondata nel 1894, la Banca Commerciale Italiana conobbe una rapida ascesa e l’edificio adibito a sede centrale - un palazzo di mattoni rossi dell’architetto Giuseppe Pestagalli posizionato in Piazza della Scala accanto all’imbocco della Galleria Vittorio Emanuele II - non era più idoneo alle cresciute attività.  Era necessaria una nuova sede, più ampia e funzionale, che comunicasse fin dalla facciata esterna la fiducia e la sicurezza di un Istituto nato da un consorzio di banche estere che si apprestava a varare la riforma dello statuto per “l’italianizzazione” della governance. Scartata una prima ipotesi di trasferirsi in Piazza Cordusio - il nascente centro economico milanese - la Banca scelse di costruire la nuova sede di fronte a quella già occupata, utilizzando il versante nord di Piazza della Scala, tra Palazzo Marino e il Teatro alla Scala. Si trattava di un progetto ambizioso che incideva sulla viabilità dell’area e comportava la demolizione della chiesa di San Giovanni Decollato alle Case Rotte, edificio barocco utilizzato per conservare l’archivio comunale. Non bastava dimostrare efficienza per una sede confacente allo svolgimento delle funzioni terziarie; era necessario riconfigurare uno scenario urbano dai caratteri omogenei, moderni ma in grado di dare continuità storica.

 

A completamento della mostra-dossier, è disponibile presso il bookshop delle Gallerie il secondo volume della collana dei Quaderni fotografici dell’Archivio Storico di Intesa Sanpaolo, “Il palazzo Comit di Luca Beltrami. Fotografie tra testimonianza e interpretazione (1905-1990)”, di Serena Berno e Francesca Pino (Milano, Hoepli, 2014) e, nella collana GuideIntesaSanpaolo, il volume “Il palazzo e la città. Progettare Piazza della Scala” nel quale Fulvio Irace e Michele De Lucchi descrivono la trasformazione di Piazza della Scala e l’evoluzione da sede storica della Banca a spazio espositivo.

Inoltre, all’affascinante figura dell’architetto Luca Beltrami, verrà dedicata una mostra a marzo 2014 presso il Castello Sforzesco. Accanto a materiali di studio (fotografie, disegni, incisioni, manoscritti, libri) appartenuti a Beltrami e conservati al Castello Sforzesco, verranno approfonditi alcuni percorsi cittadini dedicati agli interventi effettuati da Beltrami a Milano, tra cui i progetti per il Castello Sforzesco, la facciata di Palazzo Marino, Piazza Cordusio, la Sinagoga, il Palazzo della Permanente e le sedi della Banca Commerciale Italiana.

 

L’esposizione fotografica Lo “stile italiano”. Luca Beltrami per la Banca Commerciale Italiana. Itinerario storico fotografico nella “città che s’avvia a divenir metropoli” è a ingresso libero come l’intera proposta espositiva delle Gallerie di Piazza Scala.

 

Le Gallerie di Piazza Scala sono aperte dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 19.30, il giovedì fino alle 22.30.

 

La sede museale, parte della rete di poli espositivi e culturali di Intesa Sanpaolo denominata “Gallerie d’Italia” - che comprende anche le Gallerie di Palazzo Leoni Montanari a Vicenza e le Gallerie di Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli - propone un’area di servizi con bookshop e caffetteria che si affacciano su Piazza della Scala, aperta tutti i giorni dalle 8.00 alle 22.00.

 

Per informazioni:

UFFICIO STAMPA INTESA SANPAOLO

+39 0287962641

stampa@intesasanpaolo.com

www.gallerieditalia.it

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}