{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

SETEFI SPA:  APPROVATI I RISULTATI AL 31 DICEMBRE 2013

• Aumento dei volumi gestiti in un mercato caratterizzato da una forte pressione competitiva
• Margine di intermediazione in crescita dell’11% e costi operativi stabili
• Risultato lordo pari a 230,8 milioni di euro (+14% rispetto al 2012) per un utile netto normalizzato pari a 155,5 milioni di euro (+13% rispetto al 2012)

Milano, 11 aprile 2014 - Il Consiglio di Amministrazione di Setefi S.p.A., società del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione dei pagamenti elettronici guidata dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale Maurizio Manzotti, riunitosi sotto la presidenza di Mario Boselli, ha approvato i risultati individuali al 31 dicembre 2013.

Il livello dei ricavi di Setefi si conferma in significativa crescita, con un margine di intermediazione pari a 280,2 milioni di euro, in crescita dell’11,4% rispetto ai 251,6 milioni del 2012. Il risultato deriva dall’incremento dei volumi gestiti, sia in termini di numero di operazioni (+12%) sia in termini di importo transato (+9%) rispetto al 2012.

I costi operativi ammontano a 48,7 milioni di euro, rispetto ai 48,6 milioni di euro al 31 dicembre 2012. Il Cost Income è passato dal 19,3% del 2012 al 17,4% del 2013.

La gestione operativa, pari a 231,4 milioni (+14%), evidenzia una crescita  di 28,4 milioni rispetto all’esercizio precedente e rappresenta il miglior risultato dal 2009, superiore del 36% rispetto alla media degli ultimi 5 anni.

Con riferimento all’area dell’acquiring la crescita si è realizzata in un mercato caratterizzato da un’elevata pressione competitiva (con particolare riferimento alla commissione media) e dalla crescente presenza di competitors internazionali.

I punti di forza dell’azione di Setefi sono l’attività di fidelizzazione e sviluppo della clientela e la capacità di innovazione tecnologica (soluzione “mobile POS”, servizi integrati per l’e-commerce, servizi di “mobile payments”).

Il tax rate si colloca al 41%, in crescita rispetto al 32% registrato al 31 dicembre 2012 per effetto dell’introduzione, per il solo esercizio 2013, di un’addizionale IRES dell’8,5% (D.L. 133/2013  convertito in Legge in data  29 Gennaio 2014). Sono state contabilizzate, integralmente a tale titolo, maggiori imposte per circa 19,5 milioni di euro.

Il risultato netto è pari a 136 milioni di euro, che - depurato dalla succitata componente fiscale - risulterebbe pari a 155,5 milioni di euro con un incremento del 13% (circa 18 milioni di euro) rispetto all’esercizio precedente.

Il patrimonio netto (compreso l’utile di esercizio) è  pari a 152,5 milioni di euro. Il patrimonio di vigilanza ammonta a 40,8 milioni di euro (adeguato rispetto al requisito patrimoniale complessivo richiesto per gli Istituti di Pagamento).


Setefi S.p.A. è nata nel 1988 e fa parte del Gruppo Intesa Sanpaolo, che detiene il 100% del capitale sociale (pari a 8.450.000 euro). Dal 2011 è iscritta nell’albo degli Istituti di Pagamento introdotto dal D.Lgs. n. 11 del 27 gennaio 2010 (recepimento nell’ordinamento italiano della Direttiva 2007/64/CE).
Setefi è leader nel mercato italiano nel settore dell’acquiring, con circa 300.000 terminali POS gestiti su tutto il territorio nazionale, inoltre gestisce direttamente oltre 13 milioni di carte di pagamento emesse dal Gruppo Intesa Sanpaolo, assicurandone la personalizzazione, la fase autorizzativa dei pagamenti, il regolamento delle transazioni con i circuiti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per informazioni

Intesa Sanpaolo      
Rapporti con i Media      
Banca dei Territori e Media locali    
Tel +39 011 5556652
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}