{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

INTESA SANPAOLO:  ASSEGNATE  LE DUE BORSE DI STUDIO IN MEMORIA DI LUIGI ARCUTI DESTINATE A GIOVANI RICERCATORI
 
• Individuati i due giovani talenti a cui assegnare le due borse di ricerca dell’importo di 50.000 euro ciascuna, bandite lo scorso marzo e intitolate a Luigi Arcuti, protagonista e testimone dell’evoluzione del sistema bancario nazionale

• La cerimonia di assegnazione si è tenuta a Torino in presenza dei membri del comitato di selezione

Torino/Milano, 23 settembre 2014 – La commissione esaminatrice nominata lo scorso marzo da Intesa Sanpaolo e composta dal Presidente del Consiglio di Sorveglianza Giovanni Bazoli, dal Presidente del Consiglio di Gestione Gian Maria Gros-Pietro e da Alfonso Iozzo – ex Amministratore Delegato di Sanpaolo Imi - ha individuato gli assegnatari delle due borse di ricerca intitolate a Luigi Arcuti, oggetto del concorso bandito da Intesa Sanpaolo nello scorso mese di marzo. Le borse, destinate al perfezionamento di ricerche sull’attività di sostegno alle piccole e medie imprese negli scambi internazionali e il risparmio gestito, riconducono a due momenti fondamentali della carriera del dottor Arcuti, ovvero come Direttore Generale dell’Istituto San Paolo di Torino e in quanto  Presidente dell’Istituto Mobiliare Italiano.

I vincitori del bando, a cui verranno assegnate le due borse di 37.000 euro ciascuna (al lordo dell’imposizione fiscale ed un massimale di ulteriori 13.000 euro a titolo di rimborso spese di viaggio e soggiorno) sono la Dottoressa Immacolata Marino e il Dottor Daniele Pennesi.

Immacolata Marino, 31 anni, ha conseguito nel maggio 2014 il Dottorato di Ricerca presso l’Università Federico II di Napoli studiando la valutazione delle politiche pubbliche, degli incentivi fiscali e delle dinamiche aziendali e si propone di dedicarsi, con il supporto della borsa di ricerca, allo studio degli strumenti finanziari a supporto dell’internazionalizzazione delle PMI.

Daniele Pennesi, 30 anni, ha conseguito nel settembre 2013 il Dottorato di Ricerca presso l’Università di Torino approfondendo il tema delle decisioni in condizioni di ambiguità, con particolare riferimento a quelle concernenti gli investimenti in strumenti finanziari ed applicherà tali risultati allo studio degli investimenti effettuati dai risparmiatori attraverso il sistema del risparmio gestito.

I due candidati sono stati scelti fra una rosa di candidati, di età non superiore a 32 anni ed in possesso di un dottorato in materia economica e/o finanziaria in una selezione di Atenei localizzati su tutto il territorio nazionale, in corrispondenza dei luoghi in cui il dottor Arcuti aveva operato: Università La Sapienza, Università di Tor Vergata, Università degli Studi Roma Tre, Università Luiss Guido Carli, Università degli Studi di Milano, Politecnico di Milano, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università Commerciale Luigi Bocconi, Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Collegio Carlo Alberto, Università degli Studi di Napoli Federico II, Università di Bologna, Università degli Studi di Padova, Università degli Studi di Firenze.

La cerimonia di assegnazione delle borse di studio si è tenuta oggi a Torino alla presenza dei membri del Comitato di Selezione.

Il Presidente Gros-Pietro ha sottolineato che “sul tema della formazione giovanile e dell’educazione Intesa Sanpaolo ha sempre mostrato una grande sensibilità, sostenendo numerose iniziative. Attraverso la borsa dedicata a Luigi Arcuti, la Banca intensifica ulteriormente l’azione a favore di giovani talentuosi, dando loro la possibilità di continuare a svolgere l’attività di ricerca in un momento difficile per l’economia italiana, che vede proprio nei giovani la categoria più colpita dalla disoccupazione. Mi auguro che i vincitori contribuiscano in modo significativo al dibattito su temi che sono importanti sia dal punto di vista teorico sia dal punto di vista delle ricadute pratiche sulla domanda di investimenti e sull’offerta di finanziamento”.


Per informazioni
Intesa Sanpaolo 
Ufficio Rapporti con i Media Corporate & Investment Banking e Media Internazionali
+39 0115556656
stampa@intesasanpaolo.com

 

 

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}