{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Carlo Messina: “Rafforzati i motori di crescita del Gruppo: con la nuova struttura divisionale del Gruppo si conferma il modello di banca semplice e innovativa, l’ulteriore focalizzazione delle aree di business e la maggiore visibilità dei rispettivi risultati. Nuovi capi provenienti dall’interno e di elevata professionalità rappresentano le leve per massimizzare il raggiungimento dei nostri obiettivi di Piano. Il consolidamento del Centro per l’Innovazione garantirà un contributo rilevante a tutto il Gruppo”.

Milano-Torino, 24 ottobre 2014 - Intesa Sanpaolo rende noto di avere costituto all’interno del Gruppo le divisioni Private Banking, Asset Management e Insurance. Vengono così ulteriormente rafforzati, come previsto dal Piano di Impresa, i motori di crescita del Gruppo i quali, già nel primo semestre dell’anno, hanno conseguito risultati ragguardevoli.

E’ stato inoltre effettuato un significativo investimento sul Centro per l’Innovazione, che viene rafforzato con la creazione dell’area di governo Chief Innovation Officer. Il Centro sarà così in grado di offrire un più forte contributo a tutte le attività del Gruppo.

 

Divisione Private Banking

A questa area, la cui responsabilità viene affidata a Matteo Colafrancesco, viene assegnata la missione di servire il segmento di clientela di fascia alta (Private e High Net Worth Individuals), accrescendo la creazione  di valore per il Gruppo attraverso l’aumento della redditività delle masse gestite, grazie all’evoluzione della gamma dei prodotti e delle modalità di offerta - con particolare focalizzazione sui prodotti ad alto contenuto di servizio- unitamente all’introduzione di schemi remunerativi innovativi.

 

Il Responsabile della Divisione Private Banking sovrintende alla gestione delle società controllate Banca Fideuram, Fideuram Investimenti, Intesa Sanpaolo Private Banking, Sirefid, Fideuram Fiduciaria e Intesa Sanpaolo Private Banking Suisse, assicurandone il coordinamento complessivo nell'ottica di un assetto delle attività di Gruppo ottimale nel raggiungimento dei risultati.

 

Al Responsabile della Divisione riporta l’Area di Governo Operativo, la cui responsabilità viene affidata ad Andrea Chioatto, che sovrintende le attività in ambito Legale,  Amministrazione, Pianificazione e Controllo di Gestione, Personale, Organizzazione, IT, Operations, Logistica e Servizi.

 

Dal 1° luglio 2015 la responsabilità della Divisione verrà affidata a Paolo Molesini, rendendo operative le tavole di successione presenti nel Gruppo.

Matteo Colafrancesco manterrà una posizione societaria di vertice all’interno della Divisione.

 

Con circa 5.700 private banker e 164 miliardi di euro di masse gestite (al 31 dicembre 2013), la nuova Divisione costituisce una delle principali realtà del settore in Europa -  collocandosi al quarto posto nell’Eurozona - ed è pronta a crescere ulteriormente, anche attraverso partnership internazionali.

 

Divisione Asset Management

A questa area, la cui responsabilità è affidata a Tommaso Corcos, viene assegnata la missione di sviluppare le migliori soluzioni di asset management rivolte alla clientela del Gruppo.

 

Il Responsabile della Divisione Asset Management sovrintende alla gestione delle società controllate Eurizon Capital e Fideuram Asset Management Ireland, assicurandone il coordinamento complessivo, con particolare riferimento all’obiettivo dell’ulteriore crescita dei risultati.

 

Con oltre 220 miliardi di euro di masse gestite (al 31 dicembre 2013) la nuova Divisione è al terzo posto nell’Eurozona e punta ad affermarsi ancora di più come asset manager bancario leader in Europa, grazie al continuo sviluppo dei servizi a supporto della clientela, alla crescita  dell’attività relativa alle reti commerciali esterne al Gruppo e alla clientela istituzionale, all’ulteriore espansione sui mercati esteri.

 

Divisione Insurance

A questa area, la cui responsabilità verrà affidata con decorrenza 11 novembre prossimo ad Antonio Nucci, viene assegnata la missione di sviluppare ulteriormente l’offerta dei prodotti assicurativi rivolti alla clientela del Gruppo.

 

Dal 1° luglio 2015 la responsabilità della Divisione verrà affidata a Nicola Maria Fioravanti, rendendo operative le tavole di successione presenti nel Gruppo.

Antonio Nucci manterrà una posizione societaria di vertice all’interno del Gruppo.

 

Il Responsabile della Divisione Insurance sovrintende alla gestione delle società controllate Intesa Sanpaolo Vita, Fideuram Vita, Intesa Sanpaolo Previdenza e Intesa Sanpaolo Assicura, garantendone il coordinamento complessivo, con particolare riferimento all’obiettivo dell’ulteriore crescita dei risultati.

 

Nicola Maria Fioravanti assume inoltre l’incarico di Amministratore Delegato di Intesa Sanpaolo Vita.

 

Con oltre 20 miliardi di premi lordi in Italia (al 31 dicembre 2013) Intesa Sanpaolo rappresenta il primo player assicurativo del Paese, una posizione di mercato che punta a rafforzare  grazie all’espansione nel settore Danni e a possibili partnership con primarie compagnie assicurative internazionali.

 

Area di Governo Chief Innovation Officer

Il Centro per l’Innovazione, la cui responsabilità resta affidata a Maurizio Montagnese, che viene ridenominato Area di Governo Chief Innovation Officer, ha l’obiettivo di identificare, analizzare e sviluppare le attività di innovazione, in ambito nazionale ed internazionale, garantendone il coordinamento e la coerenza a livello di Gruppo.

 

Per rafforzare l’intera sfera di attività svolte da questa area è stata definita una sua nuova articolazione: Pianificazione dell’Innovazione, la cui responsabilità viene affidata a Elisa Zambito Marsala; Ricerca e Accelerazione dell’Innovazione, la cui responsabilità viene affidata a Mario Costantini; Cultura e Sviluppo dell’Innovazione, la cui responsabilità viene affidata ad interim a Roberto Battaglia, che mantiene la responsabilità del Servizio Formazione di Intesa Sanpaolo Group Services; Innovazione e Crescita Imprese, la cui responsabilità viene affidata a Livio Scalvini.

 

 Oggi – ha commentato il CEO e Consigliere Delegato di Intesa Sanpaolo Carlo Messina – annunciamo il rafforzamento della struttura divisionale del Gruppo, confermando il modello di Banca semplice e innovativa e accrescendo la focalizzazione delle aree di business e la visibilità dei rispettivi risultati. Abbiamo creato tre nuove Divisioni con a capo dei responsabili di elevata professionalità provenienti dall’interno. Si tratta di un passaggio di rilevanza cruciale: riteniamo di aver messo a disposizione del Gruppo le leve ideali  per massimizzare il raggiungimento  degli obiettivi  del nostro Piano d’Impresa.

Il private banking, l’asset management e l’attività assicurativa rappresentano i veri e propri motori di crescita del Gruppo: sono settori nei quali ricopriamo posizioni di indiscussa leadership, che hanno avuto un ruolo trainante nell’incremento dei ricavi registrato quest’anno. Sono le aree di business che puntiamo a sviluppare in maniera più significativa e in questa prospettiva guardiamo con la massima attenzione a tutte le opportunità di crescita, in particolare in campo internazionale.

Il rafforzamento del  Centro per l’Innovazione con la creazione del Chief Innovation Officer rappresenta un ulteriore fattore chiave per la crescita sostenibile del Gruppo”.

 

 

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}