{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

INTESA SANPAOLO PRESENTA I RISULTATI DI CAREERS IN ART
UN INNOVATIVO PROGETTO DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Oltre 300 studenti di 9 licei italiani per 600 ore di laboratori a partire dalle collezioni della Banca alla scoperta delle professioni d’arte


Milano, 7 giugno 2018 – Con l’obiettivo di far scoprire le professioni del mondo dell’arte in una logica concreta di orientamento professionale e nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, è stato ultimato il progetto Careers in Art, voluto da Intesa Sanpaolo e realizzato in collaborazione con l’associazione Next Level, rivolto a studenti della scuola secondaria superiore.

Nato alle Gallerie d’Italia di Napoli nel 2016, in questa seconda edizione il progetto ha assunto respiro nazionale, trovando realizzazione anche nelle altre due sedi museali delle Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo, a Milano - Piazza Scala e a Vicenza - Palazzo Leoni Montanari, coinvolgendo complessivamente oltre 300 ragazzi di licei classici, artistici e linguistici.

In particolare, hanno aderito:
i Licei Artistici di Brera, Caravaggio e Boccioni di Milano;
il Liceo Artistico Boscardin, il Liceo Classico Pigafetta e il Liceo Scientifico Quadri di Vicenza;
il Liceo Artistico Palizzi/Boccioni, il Liceo Classico Sannazaro di Napoli.

Il progetto si è sviluppato da gennaio a maggio, per circa 600 ore, con incontri, laboratori e progetti didattici svolti nelle sedi museali e a scuola, in cui i ragazzi hanno incontrato le professioni, e i professionisti, del settore dell’arte e della cultura. Ciascun liceo ha approfondito tematiche specifiche, che ha previsto la realizzazione di video d’animazione, sculture, progetti grafici, allestimenti artistici.

Careers in Art è un format innovativo che si differenzia dalle modalità tradizionali di orientamento, incentrate su una dimensione informativa che lascia poco spazio alla sperimentazione, consentendo invece agli studenti di esplorare le realtà professionali che operano nei settori della valorizzazione dei beni culturali, dei new media applicati all’arte, dell’artigianato artistico, scoprendo, durante laboratori pratici che si svolgono presso i Poli Museali di Gallerie d’Italia, professioni meno note, eppure cruciali, per la creazione e divulgazione dell’opera artistica: la curatela di mostre, il fotografo d’opere d’arte, il montatore video, il sarto di alta moda ecc. Nei laboratori di Careers in Art gli esperti si raccontano e fanno vedere agli studenti in cosa consiste concretamente il loro lavoro, formandoli su conoscenze e competenze chiave del mestiere.

Con tale progetto Intesa Sanpaolo ha scelto di far accostare i giovani a un settore economico in crescita: quello del made in Italy, delle industrie creative e culturali italiane che producono quasi il 6% della nostra ricchezza. L’idea è fare incontrare i giovani, l’arte e il lavoro, grazie al patrimonio artistico delle Gallerie di Italia, al know-how e alle reti di professionisti che collaborano con Progetto Cultura della Banca.  La partnership con Next Level, che realizza progetti innovativi, pratici e concreti in materia di orientamento, ha consentito di tradurre questa idea in un progetto per le scuole secondarie che si potesse inquadrare, in virtù di una solida didattica laboratoriale, nella nuova legge sull’alternanza scuola-lavoro.

A partire dagli incontri alle Gallerie d’Italia, i giovani studenti hanno ideato e realizzato progetti ispirati alla vita stessa delle Gallerie, con lo sguardo tipico della generazione millennials: oggetti di merchandising (tra cui anelli con seta pregiata al posto delle pietre preziose, vestiti che fondono insieme materiali, identità e storie, portachiavi e lampade che riprendono particolari delle opere d’arte), video promozionali, cataloghi fotografici, una piattaforma web di storytelling.

L’ultima fase del progetto riguarda la presentazione dei lavori al largo pubblico in un evento finale presso ciascuna sede delle Gallerie d’Italia, rispettivamente lunedì 5 giugno a Palazzo Zevallos Stigliano di Napoli, mercoledì 7 giugno a Palazzo Leoni Montanari di Vicenza, e giovedì 8 giugno alla Gallerie d’Italia di piazza Scala a Milano, in cui i giovani studenti sono  impegnati con la sfida della comunicazione.

A conclusione della cerimonia ai ragazzi sono consegnati gli attestati di partecipazione e vengono designati “ambasciatori delle Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo”, stabilendo con le sedi museali di Intesa Sanpaolo un rapporto privilegiato che si protrarrà nel tempo.

Informazioni per la stampa
Intesa Sanpaolo
Ufficio Media Attività Istituzionali, Sociali e Culturali
335 5623106
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}