{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Intesa Sanpaolo sostiene il dialogo
tra Italia e Germania per l'innovazione

• La Banca attore di primo piano a supporto dell’economia circolare

• Intesa Sanpaolo Innovation Center porta due startup dedicate alla mobilità alla German-Italian Innovation Conference

Berlino, 20/21 novembre 2018 – Intesa Sanpaolo sostiene per il secondo anno consecutivo la German-Italian Innovation Conference, in programma oggi e domani a Berlino.

Realizzata grazie alla collaborazione tra Ambasciata d’Italia, ICE Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e ITKAM Camera di Commercio Italiana per la Germania, l’iniziativa ha l’obiettivo di incentivare gli investimenti e le collaborazioni tra i due Paesi, in particolare nell’ambito dell’innovazione.

Dopo aver dedicato la scorsa edizione all’Industria 4.0, quest’anno la German-Italian Innovation Conference si focalizza sulla digitalizzazione del settore pubblico, mettendo a confronto il Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione Italiana e la Digital Strategy 2025 della Germania, due programmi diversi ma dai molti punti di contatto, dai quali è possibile trarre proficue collaborazioni tra Roma e Berlino.

“Con oltre 90.000 dipendenti che operano in 4.400 filiali distribuite capillarmente nella Penisola a servizio di circa 12 milioni di clienti, Intesa Sanpaolo può e intende essere un attore di primo piano a supporto della digitalizzazione del Paese, promuovendo l’accelerazione della trasformazione del sistema produttivo verso l’Industria 4.0 e il sostegno dell’ecosistema industriale nella sua transizione verso l'economia circolare” – ha affermato Filippo Vecchio, Head of Identity, Communication and Innovation Culture di Intesa Sanpaolo Innovation Center durante il panel ‘The digital transformation of Europe and the challenge of fostering innovative ecosystems: policy and business perspectives’, tenutosi oggi all’Ambasciata d’Italia.

“Intesa Sanpaolo è l’unica banca in Italia e una delle tre in Europa a essersi dotata di una specifica struttura, oggi divenuta società autonoma, dedicata esclusivamente all’innovazione. Intesa Sanpaolo Innovation Center ha la missione di esplorare i modelli di business del futuro, di identificare e supportare le startup ad alto potenziale e di valorizzare le migliori imprese innovative perché possano trainare lo sviluppo del Paese. Abbiamo quindi un know-how e una presenza capillare sul territorio italiano che possiamo e vogliamo mettere a disposizione non solo del mondo corporate ma anche della Pubblica Amministrazione, anche mettendo in contatto diversi soggetti dell’ecosistema dell’innovazione” – spiega Vecchio.

Alla Conferenza di Berlino gli oltre 60 speaker e le 300 aziende partecipanti avranno l’opportunità di confrontarsi su possibili partnership volte a favorire l’innovazione in quattro settori chiave della Pubblica Amministrazione: Smart Digital Content, Healthcare, Education e Smart Mobility.

Per l’occasione, Intesa Sanpaolo Innovation Center ha portato con sé dall’Italia due startup che, con i loro progetti, hanno l’ambizione di rivoluzionare la mobilità nelle grandi città: Blubrake – finalista del programma di accelerazione BHeroes, realizzato da lm foundation in collaborazione con la stessa Banca – e CargUp.

• Blubrake. La mobilità urbana punta a divenire sempre più leggera ed elettrica e le e-bike giocheranno un ruolo chiave nella rivoluzione dei trasporti che ha già iniziato a cambiare le nostre città. Il mercato dell'e-bike cresce del 10% all'anno a livello globale, ma aumenta anche il numero di incidenti in cui sono coinvolti gli e-biker, soprattutto durante le frenate. Blubrake ha sviluppato un dispositivo antibloccaggio e antiribaltamento per le biciclette elettriche, utilizzando una tecnologia meccatronica miniaturizzata derivante dalla Formula 1.

• CargUp. Grazie a CargUp, gli spedizionieri possono inviare richieste di trasporto e ricevere preventivi in pochi clic dai corrieri tramite piattaforma web, risparmiando tempo e denaro. Con un solo clic, le aziende possono assegnare le spedizioni ai propri autisti o avviare una gara d'appalto tra loro o tra altri vettori affidabili selezionati da CargUp. I corrieri ricevono tutti gli ordini di trasporto o le richieste compatibili direttamente sui loro smartphone. In pochi minuti, CargUp è in grado di soddisfare la domanda e l'offerta di trasporto fornendo un processo senza carta e annullando la necessità di effettuare chiamate telefoniche.

 

Intesa Sanpaolo Innovation Center
 
Intesa Sanpaolo Innovation Center è la società del Gruppo Intesa Sanpaolo dedicata alla frontiera dell’innovazione. La società investe in progetti di ricerca applicata e startup ad alto potenziale, per favorire la competitività del Gruppo e dei suoi clienti e accelerare lo sviluppo della circular economy in Italia.
Con sede nel grattacielo di Torino progettato da Renzo Piano e un network nazionale e internazionale di hub e laboratori, l’Innovation Center è un motore abilitatore di relazioni con gli altri stakeholder dell’ecosistema dell’innovazione – come imprese, startup, incubatori, centri di ricerca e università – e promotore di nuove forme d’imprenditorialità nell’accesso ai capitali di rischio.
Tre le attività principali su cui si concentra il lavoro di Intesa Sanpaolo Innovation Center: circular economy, Sviluppo Startup e Neva Finventures.
 
Circular economy. Intesa Sanpaolo è una delle banche più sostenibili al mondo, inclusa in tutti i principali indici di sostenibilità. Da questo background e dalla forte spinta verso l’innovazione nasce all’interno dell’Innovation Center l’impegno verso la circular economy, nuovo paradigma che mira a slegare lo sviluppo economico dallo sfruttamento delle risorse naturali esauribili e a ridisegnare il sistema industriale.
Dal 2015 Intesa Sanpaolo è il financial services global partner della Fondazione Ellen MacArthur, organizzazione leader a livello mondiale nell’accelerazione della circular economy, e nel 2018 ha affiancato Fondazione Cariplo nella creazione a Milano del primo laboratorio di economia circolare in Italia dedicato a favorire percorsi di open innovation per le imprese e le startup.
Intesa Sanpaolo vuole favorire la transizione di imprese e consumatori verso il nuovo modello circolare, puntando sulla presenza capillare sul territorio e sull’impatto a livello sistemico. In quest’ottica, nel piano d’impresa 2018-2021 ha attivato un plafond di 5 miliardi di euro per il supporto delle aziende che adottano la circular economy con modalità innovative, concedendo le migliori condizioni di accesso al credito.
 
Sviluppo Startup. Programma completo di prodotti finanziari e servizi a supporto delle startup italiane finalizzato a supportarne la crescita e lo sviluppo di relazioni con potenziali investitori e partner industriali.
Parte del programma sono le Startup Initiative, occasioni di incontro e confronto con big player internazionali delle nuove tecnologie, investitori e business partner che Intesa Sanpaolo Innovation Center organizza in Italia e all’estero. In dieci anni si sono tenute 117 Startup Initiative tra Italia, Regno Unito, Germania, Francia, Stati Uniti, Israele, Hong Kong e Dubai, facendo incontrare 870 startup con circa 10.700 tra investitori, imprese e operatori nel campo dell'innovazione e raccogliendo fondi per oltre 142 milioni di euro. Grazie alla collaborazione con le filiali hub di Intesa Sanpaolo a Londra, New York, Hong Kong e Dubai, l’Innovation Center punta ad accompagnare nel mondo molte altre realtà innovative italiane, perché possano crescere e dare nuovo stimolo allo sviluppo economico del Paese.

Neva Finventures. Corporate venture capital del Gruppo Intesa Sanpaolo focalizzato su investimenti in startup, nell’open banking e nella circular economy, ha come obiettivo investire in aziende ad alto potenziale per supportare lo sviluppo del Gruppo e la crescita della circular economy in Italia.
Tra le operazioni di investimento più significative in ambito internazionale: l’ingresso in R3, il più grande consorzio mondiale di istituzioni finanziarie che collabora per testare l’utilizzo di soluzioni in chiave di blockchain; l’ingresso nel fondo corporate venture tedesco Rocket Internet Capital Partners; l’ingresso in iwoca, società fintech del Regno Unito specializzata in finanziamenti alle pmi con fatturati fino a 5 milioni di euro. A queste si aggiungono importanti operazioni che saranno annunciate nelle prossime settimane.


INTESA SANPAOLO
Rapporti con i Media
Corporate & Investiment Banking e Media Internazionali
T: +39 02 879 67504
stampa@intesasanpaolo.com

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}