{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

INTESA SANPAOLO: CAMILLA TINARI E MARIA LUISA GOTA
PREMIATE TRA LE MIGLIORI “WOMEN IN FINANCE 2019”


Milano, 7 marzo 2019Camilla Tinari, Responsabile Capital Light Bank di Intesa Sanpaolo è stata nominata Asset Manager of the Year e Maria Luisa Gota, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Fideuram Vita, è stata indicata quale Insurer of the Year nell’ambito degli “Women in Finance – 2019 Italy Awards”.

Giunto alla seconda edizione in Italia e promosso dall’Ambasciata britannica e Freshfields Bruckhaus Deringer, in collaborazione con Borsa Italiana, l’evento celebra il talento femminile e il valore della diversità di genere nel mondo della finanza ed è stato conferito da una giuria di esperti, composta da esponenti del mondo della finanza e delle autorità di vigilanza, diplomatici e accademici. L’obiettivo è premiare manager di successo, nell’ambito di specifiche categorie, oltre a valorizzare le organizzazioni che dimostrino di aver affermato una comunità di modelli e di ruoli femminili e sostengano coerentemente i temi più generali dell’identità di genere.

Camilla Tinariquesta la motivazione del premio – è responsabile del derisking del Piano Industriale
2018-2021 del Gruppo Intesa Sanpaolo. Nel corso della sua carriera ha sviluppato capacità tecniche e sensibilità di mercato che l’hanno portata ad essere riconosciuta dagli operatori di settore come una manager affidabile e di grande competenza, con un approccio deciso ma sempre attenta al rapporto umano, all’inclusione e alla diversità in senso ampio. Nel settore di competenza, rappresenta un’eccellenza femminile, essendo l’asset management un business sempre più rilevante a livello globale e caratterizzato dalla presenza di donne al vertice”.


Camilla Tinari, Executive Director in Intesa Sanpaolo, guida dallo scorso dicembre la Capital Light Bank. In precedenza è stata Group Treasurer, responsabile della Finanza a MLT e del Funding, nonché responsabile dello Strategic Capital Management. Laureata in Economia Aziendale presso l'Università Bocconi di Milano, vanta esperienze in diverse realtà finanziarie italiane ed internazionali; siede nel board di Intrum Italy, è membro dell'AFME Securitisation Board e del Board of the International Capital Markets Association (ICMA).

“Equità, merito, formazione dei più giovani caratterizzano lo stile manageriale di Maria Luisa Gota.
L’attenzione alla trasparenza all’efficienza dei processi e alla visione di lungo periodo
– spiega la giuria – le hanno consentito di conseguire importanti risultati economici nell’ambito di una molteplicità di progetti. Tra le sue peculiarità va sottolineata l’attenzione alla diversity e la continua cura prestata a preservare un equilibrio di genere a tutti i livelli della struttura organizzativa da lei diretta, anche con riguardo ai temi di parità salariale: in Fideuram Vita le donne rappresentano il 60% della forza lavoro; il 50% dei manager e il 50% dei manager di prima linea”.

Maria Luisa Gota, Executive Director in Intesa Sanpaolo, è Amministratore Delegato e Direttore Generale di Fideuram Vita da maggio 2017. In precedenza era stata Responsabile della Direzione Sviluppo, Pianificazione, Budget e Controllo di Gestione nella Divisione Insurance e Responsabile dell’Area Amministrazione Bilancio, Pianificazione e Controllo di Gestione di Intesa Sanpaolo Vita. Laureata in Matematica all’università di Torino e Dottore di Ricerca in Matematica per l’Economia, vanta una lunga esperienza nel campo assicurativo e finanziario, maturata in primarie società italiane ed internazionali, oltre che all’interno del Gruppo Intesa Sanpaolo.

* * *

Il Gruppo Intesa Sanpaolo fissa tra i suoi obiettivi del Piano di Impresa la valorizzazione delle professionalità femminili, non a caso - a diretto riporto del Chief Operating Officer Rosario Strano - è stata istituita la figura del Diversity & Inclusion Manager.

A fine 2018, il 31% dei ruoli di responsabilità aziendale risultava affidato a donne, dato superiore alla media italiana, mentre la nomina a dirigente di personale femminile è stata pari al 44%, in crescita rispetto al 31% dell’anno precedente, portando il Gruppo ad essere incluso nel Bloomberg Gender Equality Index, ultimo di una serie di riconoscimenti internazionali di genere e sostenibilità, come il Diversity & Inclusion Award, Equileap Gender Equality, Corporate Knights e Dow Jones.

Anche la Divisione Insurance di Intesa Sanpaolo valorizza ampiamente il talento e la diversità di genere: già lo scorso anno Silvana Chilelli - Responsabile Investimenti Alternativi e Progetti Speciali di Intesa Sanpaolo Vita – era stata premiata come “Fund Manager of the Year”, mentre sono particolarmente rilevanti i ruoli affidati al personale femminile: il 38% della prima linea manageriale, il 43,8% di ruoli di responsabilità, oltre al 52,9% dei circa 850 dipendenti.

Fra le numerose iniziative di Diversity & Inclusion del Gruppo Intesa Sanpaolo, la principale, per l’impatto diretto che ha sull’organizzazione della Banca, è l’inserimento a partire dal 2018, in tutte le schede di Performance Management, dell’obiettivo manageriale (KPI): Diversity & Inclusion, valorizzazione del talento femminile. Questo aspetto è quindi entrato a pieno titolo tra gli indicatori critici di successo di Intesa Sanpaolo. Tra gli esempi di KPI per i manager Intesa Sanpaolo spicca la creazione di un bacino di sviluppo per talenti femminili ed in particolare per la popolazione manageriale.

Questo progetto potenzia e integra programmi interni di welfare a supporto delle madri, specifiche previsioni a favore dei padri in occasione della nascita dei figli, incentivi economici alla fruizione dei congedi parentali e programmi di partnership esterne in corso da tempo, tra cui quelle con Valore D e con la Fondazione Bellisario. Intesa Sanpaolo ha inoltre sviluppato strumenti specifici a favore delle imprese femminili e delle lavoratrici autonome, per favorire la diffusione di queste buone pratiche, rendendosi così, dalla sua posizione leader in Italia, promotrice dello sviluppo in questa direzione.

Informazioni per la stampa
Intesa Sanpaolo
Media Relations Attività Istituzionali, Sociali e Culturali
stampa@intesasanpaolo.com

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}