{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

COMUNICATO STAMPA

 

SUPERBONUS 110%: INTESA SANPAOLO E ASSINDUSTRIA VENETOCENTRO, ACCORDO PER IL SOSTEGNO ALLE IMPRESE DEL TERRITORIO
·        Soluzioni innovative di finanziamento per massimizzare gli incentivi del Superbonus, Ecobonus e Sismabonus
·        Finanziamenti per investimenti in beni strumentali funzionali agli interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza antisismica degli edifici

 

Padova, 16 ottobre 2020 – Intesa Sanpaolo e Assindustria Venetocentro, hanno siglato un accordo per il supporto e l’assistenza alle imprese associate per gli interventi previsti dai meccanismi del Superbonus 110% e dagli altri incentivi fiscali legati al rafforzamento strutturale e all’efficientamento energetico degli edifici introdotti dal Decreto Rilancio.

Grazie al nuovo accordo, Intesa Sanpaolo propone soluzioni di finanziamento per affiancare le aziende nella fase di esecuzione dei lavori e rendere liquidi i crediti di imposta acquisiti tramite lo sconto in fattura, immettendo liquidità nel sistema. Le soluzioni di assistenza e supporto finanziario saranno riservate tra l’altro alle singole imprese o alle imprese costituite in filiera produttiva, nell’ambito del più ampio “Programma Filiere”.

Nel dettaglio, Intesa Sanpaolo condivide con gli associati Assindustria Venetocentro le seguenti formule che prevedono:

  • finanziamenti nella forma di “anticipo contratti” finalizzati ad accompagnare le imprese nella gestione degli appalti e nella esecuzione dei lavori, fino al loro completamento, con il sostegno della garanzia del Fondo Centrale di Garanzia;
  • l’acquisto dei crediti d’imposta afferenti agli interventi di riqualificazione del patrimonio edilizio e liquidazione degli stessi con la formula della cessione pro-soluto e in generale:
    -         per i crediti d’imposta con compensazione in 5 quote annuali l’acquisto avverrà a 100,00 € per ogni 110,00€ di credito d’imposta (90.91% del valore nominale del credito)
    -          per i crediti d’imposta con compensazione in 10 quote annuali, l’acquisto avverrà a 80,00€ per ogni 100,00€ di credito d’imposta (80% del valore nominale del credito).

Il gruppo, inoltre, ha stipulato un accordo con Deloitte in virtù del quale le società del Network Deloitte offriranno gratuitamente ai clienti Intesa Sanpaolo un servizio facoltativo di consulenza per tutte le fasi dell’intervento, anche attraverso l’utilizzo di una specifica piattaforma. Deloitte, primario partner forte di una consolidata esperienza nel settore, potrà supportare i clienti per la gestione dei passaggi amministrativi e per le certificazioni necessarie in ordine alla gestione fiscale dei crediti di imposta.

Per agevolare gli investimenti in beni strumentali funzionali agli interventi di efficientamento energetico e messa in sicurezza antisismica degli edifici, Intesa Sanpaolo fornisce le seguenti soluzioni abbinabili alle misure del Decreto Liquidità:
• un finanziamento a medio-lungo termine con una durata fino a 72 mesi e preammortamento sino a 36 mesi;
• prodotti di leasing e di reverse factoring o confirming per il sostegno ai fornitori.

“Il Superbonus e gli altri provvedimenti collegati - dichiarano i vertici di Assindustria Venetocentro, Maria Cristina Piovesana e Massimo Finco - sono un’opportunità rilevante per dare sostenibilità ed efficienza energetica al patrimonio abitativo nazionale, promuovere il lavoro delle imprese delle costruzioni, e valorizzare tutta la filiera industriale del ‘sistema casa’, molto rappresentata nel nostro territorio (dai materiali da costruzione agli infissi, gli isolanti, i sistemi di climatizzazione caldo/freddo fino all’arredamento ed elettrodomestici), spesso con avanzate soluzioni di sostenibilità. Con Intesa Sanpaolo, con cui Assindustria Venetocentro ha stabilito una consolidata collaborazione, sono disponibili interessanti soluzioni per le imprese nella gestione di questo provvedimento, che già si annuncia come uno dei volani per un'auspicabile ripresa dopo l’impatto negativo della pandemia. Una ripartenza sotto il segno di avanzati modelli di sostenibilità che dovranno diventare la nuova ‘normalità’ del costruire e dell’abitare”.

 

“Stiamo proseguendo nel percorso di sostegno alle imprese che Intesa Sanpaolo e Assindustria Venetocentro hanno già avviato lo scorso mese di maggio con l’accordo che individuava strumenti e soluzioni straordinarie per le imprese del territorio messe alla prova dall’epidemia da Covid 19 - dichiara Renzo Simonato, direttore regionale Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige Intesa Sanpaolo -. In questa delicata fase di rilancio dell’economia riteniamo fondamentale il dialogo con le Associazioni di categoria del territorio per favorire il credito alle imprese. Tutte le agevolazioni previste dal Decreto Rilancio rappresentano grandi opportunità: il settore edile ha una lunga filiera che interseca diversi altri settori e un suo rilancio può contribuire sensibilmente a una ripresa economica complessiva. Inoltre, il tema dello sviluppo sostenibile e del risparmio energetico sarà fondamentale per il rilancio delle aziende che si orientano verso il miglioramento in ambito sociale e di governance in ottica ESG”.

Informazioni per la stampa

Assindustria Venetocentro
Comunicazione e Relazioni con la Stampa
Sandro Sanseverinati - Tel. + 39 049 8227112 - Cell. +39 348 3403738 - ssanseverinati@assindustriavenetocentro.it 
Leonardo Canal - Tel. +39 0422 294253 - Cell. +39 335 1360291 - lcanal@assindustriavenetocentro.it

 

Intesa Sanpaolo
Rapporti con i Media – Banca dei Territori e Media locali
Tel. + 39 049 6539835 – cell. +39 335 1355936
       +39 0444 339645            +39 335 7647397
stampa@intesasanpaolo.com

 

Intesa Sanpaolo è una delle più solide e profittevoli banche europee. Offre servizi bancari commerciali, di corporate investment banking, di gestione del risparmio, asset management e assicurativi. È la principale Banca in Italia con circa 12 milioni di clienti serviti attraverso i suoi canali digitali e tradizionali. Le banche estere del Gruppo contano 7.2 milioni di clienti in Est Europa, Medio Oriente e Nord Africa. Intesa Sanpaolo è riconosciuta come una delle banche più sostenibili al mondo. Per il Gruppo creare valore significa essere motore di crescita per la società e l'economia. In campo ambientale, ha creato un fondo di € 5 miliardi destinato all'economia circolare. Promuove progetti rilevanti di inclusione economica e riduzione della povertà, tra cui un fondo di impatto per € 1,2 miliardi di finanziamenti a categorie di soggetti con difficoltà di accesso al credito. Intesa Sanpaolo è fortemente impegnata in attività culturali proprie e in collaborazione con altri soggetti in Italia e all'estero, incluse esposizioni permanenti e temporanee del suo vasto patrimonio artistico presso le Gallerie d'Italia, i musei del Gruppo a Milano, Napoli, Vicenza e prossimamente Torino.
Sito internet: group.intesasanpaolo.com | News: https://www.intesasanpaolo.com/it/news.html
Twitter: @intesasanpaolo | Facebook: @intesasanpaolo | LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/intesa-sanpaolo | Instagram: @intesasanpaolo

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}