{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

INTESA SANPAOLO: PUBBLICATA LA “DICHIARAZIONE CONSOLIDATA NON FINANZIARIA 2020”

Torino, Milano, 1 aprile 2021 - Intesa Sanpaolo ha pubblicato la “Dichiarazione Consolidata Non Finanziaria 2020”, un documento strutturato e organico che rappresenta, anche attraverso un set di indicatori quantitativi, le performance in ambito ESG (environmental, social, governance) e i risultati raggiunti dal Gruppo nel 2020.

Anche durante un anno di complessità straordinaria, il Gruppo ha continuato a essere un punto di riferimento nella sostenibilità sociale, culturale e ambientale, in linea con gli impegni assunti con il Piano di Impresa 2018-2021.

Nel corso dell’anno è stata istituita la Cabina di Regia ESG, a supporto del Comitato di Direzione, con la nomina di Sustainability Manager in ciascuna Area e Divisione per rafforzare la proposizione strategica e coordinare tutte le iniziative di sostenibilità.

Nel 2020, Intesa Sanpaolo è stata in prima linea per supportare il Paese di fronte alla crisi sanitaria, economica e sociale, grazie alla capacità di essere tra le banche europee più solide e profittevoli e generare benefici per tutti gli stakeholder.

Tra i principali risultati 2020 dell’impegno di sostenibilità del Gruppo:

  • nuovo credito ad alto impatto sociale decuplicato a €37,2 miliardi (di cui €31,9mld di finanziamenti erogati a supporto di famiglie e imprese a fronte dell’emergenza COVID-19) - €40,3 mld con UBI - rispetto ai €3,8 mld nel 2019, su totale di €87 mld erogati;

  • primo finanziatore dell’economia sociale: più di €470 milioni a Terzo Settore - €522 mln con UBI - (€205 mln nel 2019);

  • circa 3.000 assunzioni a livello mondo – circa 800 in Italia anche in un contesto così complesso;

  • in crescita Net Promoter Score che misura qualità del servizio e soddisfazione del cliente, punteggi più alti da parte del Terzo Settore;

  • leadership negli investimenti sostenibili: ~23% della quota di mercato (30,4% con UBI) per patrimoni di fondi SRI in Italia con raccolta netta in significativo incremento a €8,4 mld (oltre €9 mld considerando UBI) rispetto ai ~€2 mld del 2019;

  • leader in proposta digitale: ai vertici in Europa per funzionalità di mobile app, 10,3 milioni di clienti multicanale (12,4 mln con UBI), 60% delle attività digitalizzate, oltre 2 milioni di vendite di prodotti su canali digitali (+182% rispetto al 2019);

  • accelerazione della transizione ambientale: oltre €2,5 miliardi - ~€2,8 mld con UBI - finanziamenti in ambito Green e Circular Economy (~€2,2 mld nel 2019); significativa contrazione delle emissioni di CO2 del Gruppo del 13,1% rispetto al 2019, - 60% circa dal 2008;

  • raddoppiato il contributo monetario alla comunità a €184 milioni - €187 mln con UBI - per sanità, sociale e cultura rispetto a €86 mln nel 2019;

Tutte le iniziative messe in campo testimoniano il contributo del Gruppo alla generazione di un cambiamento positivo a livello globale attraverso un impegno che, considerando l’attività di finanziamenti erogati a supporto di famiglie e imprese e gli investimenti, si estende a tutti gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile fissati dall’Agenda 2030 dell’ONU. In particolare, il contributo del Gruppo è focalizzato su 12 obiettivi: 1 Sconfiggere la povertà; 3 Salute e benessere; 4 Istruzione di qualità; 5 Parità di genere; 7 Energia pulita e accessibile; 8 Lavoro dignitoso e crescita economica; 9 Industria, innovazione e infrastrutture 10 Ridurre le disuguaglianze; 11 Città e comunità sostenibili; 12 Consumo e produzione responsabili; 13 Lotta al cambiamento climatico; 16 Pace, giustizia e istituzioni forti.

 

Informazioni per la stampa

Intesa Sanpaolo

Media and Associations Relations

Attività istituzionali, sociali e culturali

stampa@intesasanpaolo.com

https://group.intesasanpaolo.com/it/sala-stampa/news

Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo è la principale Banca in Italia e una delle più solide e profittevoli banche europee. Offre servizi bancari commerciali, di corporate investment banking, gestione del risparmio, asset management e assicurativi. Il Gruppo Intesa Sanpaolo conta circa 14,6 milioni di clienti in Italia, serviti attraverso i suoi canali digitali e tradizionali, e 7,2 milioni di clienti all’estero, dove è presente con banche controllate operanti nel commercial banking in 12 Paesi in Europa centro-orientale, Medio Oriente e Nord Africa e con una rete internazionale specializzata nel supporto alla clientela corporate in 26 Paesi. Intesa Sanpaolo è riconosciuta come una delle banche più sostenibili al mondo. Per il Gruppo creare valore significa essere motore di crescita per la società e l'economia. In campo ambientale, ha creato un fondo di 6 miliardi di euro destinato all'economia circolare. Promuove progetti rilevanti di inclusione economica e riduzione della povertà, tra cui un fondo di impatto per 1,5 miliardi di euro di finanziamenti a categorie di soggetti con difficoltà di accesso al credito. Intesa Sanpaolo è fortemente impegnata in attività culturali proprie e in collaborazione con altri soggetti in Italia e all'estero, incluse esposizioni permanenti e temporanee del suo vasto patrimonio artistico presso le Gallerie d'Italia, i musei del Gruppo a Milano, Napoli, Vicenza e prossimamente Torino.

Sito internet: group.intesasanpaolo.com | News: https://group.intesasanpaolo.com/it/sala-stampa/news | Twitter: @intesasanpaolo | Facebook: @intesasanpaolo | LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/intesa-sanpaolo | Instagram: @intesasanpaolo

 

L’IMPEGNO DI INTESA SANPAOLO PER LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE E SOCIALE

Intesa Sanpaolo è da sempre attento alla sostenibilità, un impegno che è stato ribadito nel Piano di Impresa 2018-2021 e che ha consentito al Gruppo di ricevere diversi riconoscimenti, tra cui l’inclusione in numerosi indici di sostenibilità: è l’unica banca italiana inclusa nei Dow Jones Sustainability Indices e nel “2021 Global 100 Most Sustainable Corporations in the World Index" di Corporate Knights, si classifica prima tra le banche europee in tre delle principali valutazioni internazionali ESG, MSCI, Sustainalytics e Bloomberg ESG Disclosure Score; inoltre, Intesa Sanpaolo è inserita nell’indice riguardante la parità di genere Bloomberg Gender-Equality Index (GEI), registrando per il 2021 un punteggio ampiamente superiore alla media del settore finanziario a livello mondiale e delle società italiane, e - unica banca italiana - nel Diversity & Inclusion Index di Refinitiv, che seleziona le 100 migliori aziende quotate a livello mondiale per diversità e inclusione.

Sostenibilità ambientale

L’impegno verso la sostenibilità ambientale ha portato a dare continuità alle azioni di contenimento delle proprie emissioni di CO2 (-60% dal 2008) grazie a un piano di azione pluriennale e all’offerta di prodotti e servizi finanziari green, con circa 2,5 miliardi di euro indirizzati al sostegno della Green Economy e della Circular Economy. È stata la prima banca italiana ad emettere un Green Bond nel giugno 2017 per un importo complessivo di 500 milioni di euro per il finanziamento di progetti dedicati in particolare alle energie rinnovabili e all’efficienza energetica. I proventi del Green Bond hanno finanziato 76 progetti con un risparmio annuale di circa 460 mila tonnellate di emissioni di CO2, pari a più di 2,8 milioni di viaggi in aereo andata/ritorno Milano-Roma (Green bond report 2020). Intesa Sanpaolo, in stretta partnership con la Fondazione Ellen MacArthur a favore dell’economia circolare, ha istituito un plafond creditizio di 6 miliardi di euro e ha istituito il primo laboratorio italiano per la Circular Economy – insieme con la Fondazione Cariplo. Inoltre, nel 2018 è stato lanciato il fondo Eurizon Fund Absolute Green Bonds, il primo strumento istituito da un asset manager di matrice italiana specializzato sui mercati obbligazionari internazionali che permette di finanziare progetti legati all’ambiente. A novembre 2019 si è concluso con successo il collocamento del primo Sustainability Bond da 750 milioni di euro, destinato a sostenere i finanziamenti concessi dalla Banca nell’ambito del plafond da 6 miliardi di euro dedicato alla Circular Economy. A cui si aggiunge a marzo 2021 un Green Bond per un valore di €1,25 miliardi, i cui proventi andranno a coprire i mutui green concessi per la costruzione o l’acquisto di immobili ad alta efficienza energetica

Sostenibilità sociale

Nel corso del 2020 il Gruppo Intesa Sanpaolo ha erogato finanziamenti per attività ad alto impatto sociale per oltre 37 miliardi di euro (42,5% sul totale dei nuovi finanziamenti), 32 mld di euro dei quali a sostegno del sistema produttivo durante l’emergenza sanitaria, contribuendo a creare opportunità imprenditoriali e occupazionali nonché ad aiutare le persone in difficoltà attraverso diverse forme: microcredito, prestiti antiusura, prodotti e servizi destinati ad associazioni ed enti del Terzo settore; prodotti dedicati alle categorie sociali più vulnerabili per favorirne l’inclusione finanziaria; finanziamenti di sostegno alle popolazioni colpite da eventi calamitosi. Intesa Sanpaolo da tempo ha riconosciuto l’importanza di servire le organizzazioni del Terzo Settore verso il quale, nel 2020, sono stati erogati nuovi finanziamenti per oltre 470 mln di euro, raddoppiando l’impegno dai 205 mln di euro del 2019. Il Fund for Impact consentirà l'erogazione di circa 1,5 miliardi di euro a categorie con difficoltà di accesso al credito. La prima iniziativa ha riguardato il finanziamento per Merito messo a disposizione degli studenti residenti in Italia, volto ad ampliare in maniera strutturale, senza necessità di garanzie, l'accesso alle università italiane e straniere. Finora sono stati erogati 90,6 milioni di euro (al 31 dicembre 2020). Due nuove iniziative nel 2020: MAMMA@WORK, un finanziamento a condizioni fortemente agevolate per conciliare maternità e lavoro nei primi anni di vita dei figli e XME StudioStation, per aiutare le famiglie con gli acquisti legati alla didattica a distanza (1,2 mln di euro erogati nel 2020).

Tra le azioni messe in campo per fronteggiare l'emergenza Covid-19, le donazioni di 120 milioni di euro di Intesa Sanpaolo - incluse quelle derivanti dalla rinuncia del Consigliere Delegato e CEO e di 21 top manager a un importo complessivamente pari a circa 6 milioni di euro dei bonus dal Sistema Incentivante 2019 - per rafforzare attraverso il Dipartimento della Protezione Civile il Servizio Sanitario Nazionale su tutto il territorio nazionale ha permesso di raggiungere 16 strutture ospedaliere e 2 Centri di Emergenza Covid-19 attraverso la realizzazione di 36 nuovi reparti sanitari e 500 posti letto, principalmente di terapia intensiva e sub-intensiva.

Nel 2020 sono 16 i milioni di euro che il Fondo di Beneficenza di Intesa Sanpaolo, in capo alla Presidenza, ha messo a disposizione per sostenere progetti non profit. Oltre 1 milione di euro è stato destinato alla ricerca scientifica di contrasto del COVID-19.

Forte l’impegno nella filantropia a favore delle persone in difficoltà e come leva di crescita del Paese. L’obiettivo filantropico si è concretizzato per il 2020 con accordi di collaborazione con enti e associazioni, spesso già partner della Banca, per la definizione di progetti di solidarietà sociale di medio lungo periodo che hanno permesso di fornire dal 2018 oltre 17 milioni di pasti, posti letto, medicinali e vestiti a persone bisognose.

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}