{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

“Artemisia”: alla National Gallery la prima mostra dedicata alla pittrice

Autoritratto come suonatrice di liuto - Artemisia Gentileschi

Intesa Sanpaolo è sponsor della prima grande mostra monografica dedicata ad Artemisia Gentileschi (1593–1654 circa) in programma dal 3 ottobre 2020 al 24 gennaio 2021 alla National Gallery di Londra.

L’esposizione comprende circa 35 opere tra dipinti, disegni, schizzi e lettere private della pittrice, provenienti da collezioni pubbliche e private di tutto il mondo e che forniscono una panoramica completa della carriera dell’artista che fu la prima donna accolta come membro dell'Accademia delle Arti del Disegno di Firenze.

La rassegna dedicata ad Artemisia Gentileschi è parte di un progetto espositivo condiviso tra Intesa Sanpaolo e la National Gallery che prevede nel 2022 un’esposizione dedicata alla celebre artista anche alle Gallerie d’Italia di Napoli.

Oltre a sostenere la mostra, Intesa Sanpaolo ha reso possibile la conservazione del "San Gennaro nell'anfiteatro di Pozzuoli”, un'opera di Artemisia Gentileschi che raramente è oggetto di prestiti.

Attraverso varie collaborazioni con istituzioni artistiche internazionali come quelle con il Metropolitan Museum di New York e l’Hermitage di San Pietroburgo, Intesa Sanpaolo valorizza il patrimonio storico-artistico italiano.

Inoltre, Intesa Sanpaolo contribuisce alla crescita culturale del Paese attraverso “Progetto Cultura”, un piano di valorizzazione e tutela del patrimonio storico artistico, architettonico e archivistico della Banca avviato nel 2011.

{"toolbar":[]}