{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

“Noi Ripartiamo”, il roadshow di Prossima per la ripartenza del Terzo Settore

“Noi Ripartiamo”, il roadshow di Prossima per la ripartenza del Terzo Settore. Terzo Settore protagonista del PNRR e del rilancio del Paese: una nuova agenda per il nonprofit, nella cornice degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

“Noi Ripartiamo” è il titolo del roadshow digitale che Prossima, la struttura di Intesa Sanpaolo dedicata all’Economia del bene comune, organizza affinché il Terzo Settore partecipi con un ruolo da protagonista al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e alla ripresa del Paese.

Quattro incontri, a Palermo, Bari, Roma e Bergamo, per affrontare alcuni temi decisivi per il non profit italiano, nella cornice degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile: digitalizzazione, fonti finanziarie innovative, rilancio della cultura e del turismo, inclusione e cittadinanza.

Il roadshow coinvolge esperti, rappresentanti istituzionali, realtà del Terzo Settore e il management della Banca.

“Noi Ripartiamo”: l'agenda degli incontri

Rivedi i video degli incontri:

Nuove alleanze per la cittadinanza

Bergamo, 16 luglio - Nuove alleanze per la cittadinanza

Presentazione dei nuovi progetti Impact della Banca, che hanno come obiettivo l’inclusione creditizia. Ospite d’onore Giuliano Amato, Vicepresidente della Corte Costituzionale.
Rivedi l'evento

 Nuove modalità di lavoro e nuove risorse: il PNRR

Roma, 2 luglio - Nuove modalità di lavoro e nuove risorse: il PNRR

Sostenere le capacità del non profit di co-progettare e co-programmare. Avvio di un cantiere condiviso dedicato alla digitalizzazione, come messa in sicurezza dei dati e creazione di nuovi ricavi. Con una riflessione di Luigi Contu, Direttore ANSA.
Rivedi l'evento

Nuovi investimenti nel sociale: capitali pazienti pubblici e privati

Bari, 25 giugno - Nuovi investimenti nel sociale: capitali pazienti pubblici e privati 

Buone pratiche affinché nuove risorse di equity possano avvicinarsi al Terzo Settore. Ospite d’onore Francesca Romana Medda, Docente della London School of Economics e Direttrice UCL Institute of Finance and Technology.
Rivedi l'evento

Nuove alleanze e nuovi strumenti per ripartire

Palermo, 18 giugno - Nuove alleanze e nuovi strumenti per ripartire

Ripensare il Terzo Settore partendo da alcuni suoi gap: la digitalizzazione, il networking, l’innovazione, la qualità del management. Focus sul settore culturale e turistico. Ospite d’onore Monica Guerritore.
Rivedi l'evento

LETTERA DI MARCO MORGANTI, Responsabile Direzione Impact

“Noi Ripartiamo” - tutti insieme, voi e la banca - perché l’economia del Bene Comune partecipi da protagonista alla ripresa del Paese e al PNRR. Vi invito tutti a un ciclo di webinar su quattro grandi tematiche che vediamo come veri punti cardinali.

Parteciperanno esperti e personalità istituzionali, e io mi sposterò da una sede all’altra per poter rinnovare il piacere di essere con voi, anche in mezzo alle difficoltà dei protocolli sanitari.

È il momento di progettare il futuro, non solo introducendo quelle buone pratiche che tardano a imporsi nel Terzo Settore, ma restituendo alla banca lo smalto innovativo che ci ha sempre caratterizzato, in 15 anni al vostro servizio. Dunque, una volta di più abbiamo da imparare e anche da condividere quanto di nuovo stiamo facendo, il nostro apporto.

Parleremo da quattro capitali dell’economia nonprofit: a Palermo di Alleanze e strumenti per ripartire; a Bari di Capitali pazienti pubblici e privati; a Roma di Opportunità del PNRR; a Bergamo di Credito che abilita i diritti costituzionali.

Stiamo lavorando per avere la partecipazione a distanza di 1000 realtà nonprofit, e le risposte al momento sono molto alte, entusiastiche: sarebbe il più vasto meeting del Terzo Settore mai realizzato. In presenza saranno con me alcuni di voi, per innescare una discussione aperta a tutti, e nella quale tutti riceveranno una risposta.

Progettiamo insieme la nuova agenda del nonprofit italiano.

Scarica qui la Lettera di Marco Morganti, Responsabile Direzione Impact

POSITION PAPER Noi Ripartiamo - La nuova agenda del nonprofit italiano

Nel dibattito che impegna gli ultimi mesi sul recupero del PIL pre-Covid e sull’utilizzo delle risorse del Next Generation EU, in modo sostenibile (ormai una parola passepartout), si insinua il pericolo di limitarsi a contare le risorse stanziate nel PNRR e a concentrarsi sulla loro allocazione alle varie missioni, con il rischio di cadere nella pratica miope della sola quantificazione e misurazione.

Oggi stiamo riprendendo a coniugare il tempo del fare e dell’azione. L’occasione è quella di un cambio epocale di approccio alla ripartenza. Costruire un futuro migliore del passato: un ruolo finalmente efficiente dell’Economia, dove la generazione del profitto contemporaneamente costruisce vantaggi per la collettività in termini di allargamento delle opportunità economiche, sociali e di conoscenza. Come declinare quindi questa opportunità?

Per valorizzare al meglio il potenziale di sviluppo sociale ed economico che l’azione civica può scatenare è opportuno interrogarsi su quali debbano essere i punti cardinali e le direttrici strategiche dell’azione del Terzo Settore, da qui a venire, dentro la cornice degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

In tutte le missioni del PNRR c’è evidenza del concetto di sostenibilità: in modo diretto nella Missione 3 che riguarda le ‘infrastrutture per una mobilità sostenibile’ e nella Missione 2 dove ‘rivoluzione verde e transizione ecologica’ sono la cifra significativa. Per il resto la sostenibilità si declina attraverso i settori di intervento, come nel caso della Missione 1 che parla di ‘digitalizzazione’, della Missione 4 che affronta il nodo dell’‘istruzione e ricerca’, della Missione 5 in merito alla ‘coesione e inclusione’ e della Missione 6 che si concentra sulla ‘salute’; certo è che rappresenta un indifferibile indirizzo delle riforme abilitanti.

La sostenibilità, intesa come dimensione dinamica e di sviluppo equilibrato in cui gli aspetti economici, ambientali, climatici, sociali e di governance si integrano in una logica moltiplicativa, multidisciplinare e multifattoriale, si può concretizzare se le comunità progettano assieme. Una pratica, quello della co-progettazione, che Banca Prossima, prima, e la Direzione Impact, poi, si è data come approccio metodologico al “fare”, per stimolare il processo di generazione di bene comune.

L’impellente necessità di ripartire deve essere la cosciente determinazione di rigenerare, con approccio curatoriale. Il sentimento della cura potrebbe essere la metafora interpretativa che dà senso e indirizzo alla sostanza della “sostenibilità”, riferita alla progettazione di processi e cose che potranno diventare concrete e sostenibili se, e solo se, condivise.

“Noi Ripartiamo” muove da questa convinzione e intende realizzarla, progettando assieme – attori la banca, oltre mille realtà nonprofit, esperti e personalità istituzionali – la nuova agenda del nonprofit italiano, perché l’economia del Bene Comune partecipi da protagonista alla ripresa del Paese e al PNRR.

Un momento di progettazione condiviso dove si entrerà verticalmente dentro quattro grandi tematiche, distillate come veri punti cardinali della nuova agenda del non profit italiano.

Scarica qui la versione integrale del Position Paper Noi Ripartiamo La nuova agenda del nonprofit italiano

{"toolbar":[]}