{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Sviluppo e innovazione di tecnologie per fronteggiare la pandemia

ricerca scientifica robotica

Anche in questa delicata fase di emergenza dovuta al Coronavirus, Intesa Sanpaolo e il Centro di Competenza sulla Robotica Avanzata e Collaborativa ARTES 4.0 proseguono nella loro collaborazione per garantire alle imprese - soprattutto le PMI - opportunità di investimento in innovazione digitale.

Oggi più che mai la robotica e le macchine intelligenti possono contribuire a combattere le epidemie, controllandone e riducendone la diffusione, nonché a supportare il sistema sanitario.

Recentemente ARTES 4.0 ha attivato un bando straordinario di finanziamenti a fondo perduto per complessivi €550.000 dedicati al supporto di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale che prevedono l’utilizzo di tecnologie 4.0 come risposta alla pandemia da Covid-19.

In aggiunta ai fondi offerti dal bando, Intesa Sanpaolo offrirà ulteriori contributi alle migliori tra le 109 proposte ricevute da ARTES da parte di imprese di tutto il territorio italiano.

Per stimolare gli investimenti nella digitalizzazione dobbiamo lavorare alla definizione di una rete nazionale ed europea di poli di innovazione digitale dove le PMI possono entrare in contatto con le tecnologie, sperimentare applicazioni e testare soluzioni. Intesa Sanpaolo e ARTES 4.0 intendono lavorare insieme per cercare sempre nuove opportunità per far crescere le nostre imprese, sia a livello nazionale sia globale, sostenere la trasformazione digitale e valorizzare il patrimonio di conoscenza unico ed esclusivo della tradizione industriale italiana.

 

Stefano Barrese, Responsabile Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo

{"toolbar":[]}