{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

One William Street: la sede newyorkese di Intesa Sanpaolo

One William Street: la sede newyorkese di Intesa Sanpaolo. Banca Commerciale Italiana inaugurò a New York nel 1984 l'edificio di One William Street in cui, attualmente, è ospitata la sede di Intesa Sanpaolo

Testo di Barbara Costa, Responsabile Archivio Storico di intesa Sanpaolo

L’attuale edificio che ospita la branch di Intesa Sanpaolo a New York, sita in One William Street, era stato acquistato nel 1980 dalla Banca Commerciale Italiana dalla Lehman Brothers e fu inaugurata nel 1984.

L’edificio era stato costruito nel lontano 1907 da Francis M. Kimball per la società J. And W. Seligman; fu uno dei primi grattacieli sorti nel distretto finanziario della città e dal 1929 ospitò gli uffici della Lehman Brothers, che l’avavano acquistato al momento della trasformazione da società di brokeraggio merci a investment bank.

La sua ristrutturazione nel 1980 fu affidata all’architetto Gino Valle. La scelta del professionista fu di non abbattere lo stabile precedente per costruirne uno nuovo, ma di conservarlo e ampliarlo, creando così un dialogo con l’antico edificio di Kimball, evocato da un sottile gioco di rimandi che, a partire dalla pianta, si estende a tutta la costruzione.

Al momento dell’inaugurazione nel 1984 la sede ospitò una mostra di arte contemporanea italiana di 150 opere, sottolineando un modo di fare banca attenta alla cultura e all’arte e impegnata nel portare l’italianità nel mondo.

Un ricco reportage fotografico e un gran numero di documenti sul palazzo sono conservati presso l’Archivio storico di Intesa Sanpaolo.

Clicca qui per leggere tutta la storia ...

{"toolbar":[]}