{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Intesa Sanpaolo finanzia Sirmax per sostenere il recupero della plastica

economia circolare plastica recupero della plastica riciclo

L'azienda padovana, tra i leader mondiali nelle plastiche ad uso industriale, svilupperà la produzione di materiale rigenerato.

Grazie a un finanziamento di 5 milioni di euro erogato da Intesa Sanpaolo il Gruppo Sirmax, con sede nel Padovano, tra i leader mondiali nei composti (compound) di polipropilene per impieghi in diversi settori industriali e nella distribuzione di materie plastiche, potrà attuare il potenziamento dello stabilimento di Salsomaggiore Terme specializzato nel riciclo dei rifiuti plastici, con un aumento del 70% della capacità produttiva.

La struttura si dedica al trattamento e rigenerazione di materie plastiche derivanti ad esempio da imballi monouso, per farle diventare polimeri e compound destinati agli impieghi nei settori industriali più diversi, tra i quali elettrodomestici, auto, accessori tecnici. Si tratta di un elemento importante del programma triennale di investimenti di Sirmax per 12 milioni nell'economia circolare.

Il finanziamento concesso da Intesa Sanpaolo rientra nel plafond di 5 miliardi previsto dal Piano d'Impresa 2018-2021 della Banca destinati all'economia circolare, di cui finora sono stati già erogati 760 milioni relativi a imprese impegnate in 63 progetti di trasformazione e innovazione in quest'area.

{"toolbar":[]}