{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Educazione finanziaria

Un impegno che il Gruppo Intesa Sanpaolo sente come particolarmente vicino alla sua area di competenza è la diffusione della conoscenza di temi economico/finanziari, per rendere le persone maggiormente consapevoli delle loro scelte finanziarie, con un occhio particolare alle nuove generazioni, e numerose sono le iniziative che vengono realizzate mettendo a disposizione, senza finalità commerciali, la nostra esperienza e consulenza sui temi della gestione del risparmio e del bilancio familiare.

L’impegno verso i giovani

Il Gruppo Intesa Sanpaolo aderisce alle iniziative per sviluppare e diffondere la conoscenza finanziaria ed economica, in particolare nei confronti dei giovani, sempre più esposti alla necessità di compiere in autonomia scelte economico-finanziarie rilevanti per il loro benessere (pensioni, investimenti, risparmi).
L’attenzione che il mondo della finanza attribuisce a questo tema ha portato l’Associazione Bancaria Italiana a costituire la "Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio".

Cultura finanziaria a scuola: per prepararsi a scegliere

Intesa Sanpaolo promuove dall’anno scolastico 2008/9, insieme all’Osservatorio Permanente Giovani-Editori, il progetto Cultura finanziaria a scuola: per prepararsi a scegliere, che dal maggio 2014 è stato ridenominato “Young Factor”, dedicato agli studenti delle scuole di secondo grado e nell’anno scolastico 2019/2020 ha coinvolto 2.153 scuole, 23.738 classi e 617.188 studenti.

Sviluppato nell’ambito dell’iniziativa Il Quotidiano in Classe - che attraverso la lettura di più quotidiani a confronto si propone di aiutare i giovani a sviluppare quello spirito critico indispensabile per essere domani cittadini liberi - il progetto intende favorire la diffusione della cultura economico-finanziaria tra i giovani, fornire supporti di conoscenza utili per operare scelte consapevoli per il proprio futuro, favorire la formazione di cittadini responsabili.

L'iniziativa, si avvale di una serie di strumenti: un "Libro di Lavoro"per supportare i docenti nello svolgimento dell’attività partendo da 10 parole chiave con schede didattiche e articoli di quotidiani; 20 clip video per offrire ai docenti ulteriori spunti per affrontare le tematiche in classe e incontri formativi e informativi per presentare il progetto e parlare di argomenti economico-finanziari., A partire da questo anno scolastico è disponibile gratuitamente per i docenti la nuova APP di Young Factlor, nata con l’obiettivo di portare l’iniziativa in tutte le classi attraverso un nuovo percorso, più immediato e innovativo, tantissime news sempre aggiornate su temi di stringente attualità e diverse videolezioni.

Museo del Risparmio

Il Museo del Risparmio è un laboratorio multimediale e interattivo nato nel 2012 su iniziativa di Intesa Sanpaolo. Dedicato alle famiglie, agli adulti e ai bambini, è volto a spiegare i concetti di risparmio e investimento con un linguaggio chiaro e semplice e migliorare così il proprio livello di alfabetizzazione finanziaria. Nel 2013 ha fondato, in collaborazione con Museum of Global Finance di Beijing, Museum of American Finance di New York e Global Financial Literacy Excellence Center di Washington, l’International Federation of Finance Museums (IFFM), di cui ha assunto la co-presidenza nel 2015.

In collaborazione con le istituzioni aderenti all’IFFM, è stata redatta nel 2016 una rassegna di proposte concrete ("Adressing the gender gap in financial literacy: a practical toolkit") per incentivare una maggiore proattività delle donne sui temi finanziari. A questa, si sono affiancate altre iniziative specificamente dedicate al segmento femminile, con l’obiettivo di contribuire al superamento del gender gap nell’educazione finanziaria. In particolare, il nuovo format "Rischiare? E’ un mestiere da donne" è stato pensato per stimolare la riflessione delle donne adulte su come acquisire maggiore consapevolezza nella gestione e valorizzazione dei loro risparmi. Il nuovo laboratorio "It’s up to you", dedicato agli adolescenti dagli 11 ai 14 anni, rientra nello stesso filone, aiutandoli a pianificare la gestione delle finanze personali senza imporre stereotipi di genere.

Si sono inoltre moltiplicate le iniziative destinate alle scuole di ogni ordine e grado, a partire dal progetto triennale MOney LEarning, avviato in collaborazione con la Banca Europea degli Investimenti e la Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo. L’obiettivo di MOney LEarning è di offrire nuove opportunità di apprendimento ai bambini delle scuole elementari situate in zone remote del Piemonte, che vengono portati a Torino senza alcun esborso per le famiglie e accedono gratuitamente al Museo del Risparmio, all’interno del quale seguono una visita guidata sul significato del risparmio e la storia della moneta.
Il Museo ha inoltre partecipato con la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio e l’Associazione Bancaria Italiana alla prima edizione di "Fuoriclasse della Scuola", iniziativa che premia gli studenti delle scuole superiori vincitori delle Olimpiadi della Scuola, competizioni organizzate annualmente dal Ministero dell’Istruzione e della Ricerca. Per l’occasione, è stato organizzato e ospitato al Museo un Campus sull’educazione finanziaria e imprenditoriale, nell’ambito del quale i 45 ragazzi selezionati hanno potuto incontrare imprenditori affermati e startupper, conoscere le istituzioni finanziarie internazionali e frequentare laboratori di team building e potenziamento delle soft skill.
Sempre agli studenti delle scuole superiori è stata dedicata la seconda edizione de "IL MIO POSTO NEL MONDO", festival dedicato al capitale umano in occasione del quale i ragazzi hanno potuto confrontarsi con personalità affermate in diversi ambiti professionali.

Tra gli ulteriori eventi organizzati dal Museo per il target scolastico nel 2016 rientrano la conferenza "Il risparmio e la società giusta", svolta nell’ambito del Salone del Risparmio di Milano per un migliaio di studenti delle scuole superiori; il laboratorio ‘No cash world’ proposto durante il No Cash Day e il Salone dei Pagamenti di Milano; la conferenza "Denaro sporco: seguirne le tracce per la tutela della legalità" nell’ambito del Forum della Legalità Fiscale ed Economica; presentazione del libro "Attenti a quei soldi" e laboratori per i bambini nell’ambito del Salone del libro di Torino, in collaborazione con la sede cittadina della Banca d’Italia.

In occasione della Giornata Nazionale del Risparmio, il Museo ha inoltre promosso, in collaborazione con le Gallerie d’Italia e l’Archivio Storico di Intesa Sanpaolo, l’Arte del Risparmio, una settimana di eventi (mostra, laboratori didattici, ecc..) dedicati al risparmio per ragazzi e adulti.

A partire dall’esperienza al Salone del Libro, sono stati organizzati ulteriori eventi di presentazione di libri, quali "Scelgo dunque sono. Guida galattica per gli irrazionali in economia" del prof. Luciano Canova e "Fate il nostro gioco" di Paolo Rizzuto e Diego Canova.

E’ proseguita infine l’attività di sviluppo di nuovi contenuti, con l’elaborazione dell’e-book "Le parole della finanza", secondo di una collana di tre pubblicazioni che propongono spiegazioni comprensibili e concise dei più comuni termini relativi al mondo del credito, della finanza e del rischio.

Intesa Sanpaolo e le Associazioni dei Consumatori

Nell’ambito della collaborazione con le Associazioni dei Consumatori, è operativo il progetto "Mettere in comune competenze", nato dalla volontà di migliorare la conoscenza reciproca e la capacità di collaborazione a vantaggio dei clienti e consumatori.

Formiamo l’Italia dei Consumatori

"Formiamo l’Italia dei Consumatori", ciclo di seminari su temi economici e finanziari. Gli specialisti di Intesa Sanpaolo (Sevizio Formazione) hanno "guidato" in questi anni i quadri centrali delle Associazioni nel mondo economico bancario, dall’ABC dei mercati e strumenti finanziari ai fondamenti del rischio e del rendimento, dal risparmio gestito ai derivati e alle principali metodologie di analisi, per concludere con un approfondimento del quadro normativo e dei meccanismi che hanno portato alla crisi Subprime, evolutasi nella crisi dei debiti sovrani.
Dopo il primo ciclo di seminari si sono susseguite sessioni di aggiornamento, l’ultima nel corso del 2019, con approfondimenti sullo scenario macro-economico internazionale ed il sistema bancario, sul settore assicurativo e previdenziale, sui prodotti di investimento, la PSD2 ed il mondo dei servizi banca on-line.

Formiamo la Banca dei Consumatori

"Formiamo la banca dei consumatori", caratterizzata dalla promozione di un progetto formativo rivolto a tutti dipendenti di Intesa Sanpaolo in Italia con l’obiettivo di sviluppare una maggiore conoscenza della cultura consumerista e la capacità di relazionarsi con essa. Il progetto interessa i diversi canali di formazione. 

Aule didattiche. Per la prima volta, in modalità sperimentale, sono stati inseriti all’interno dei corsi di formazione per neo-assunti e per neo-direttori degli spazi gestiti in maniera autonoma da un rappresentante di una delle Associazioni che hanno preso parte al progetto. Nelle lezioni sono stati affrontati i temi della cultura consumerista ed è stato dato largo spazio al dibattito e allo scambio di opinioni sulla tutela dei diritti del cliente/consumatore.

E-learning. Sono state registrate delle video-lezioni di rappresentanti delle Associazioni dei Consumatori sulle garanzie di beni e servizi con particolare attenzione ai diritti e alla normativa. Nelle video-lezioni sono stati affrontati, tra gli altri, i temi della conciliazione extragiudiziale, delle pratiche commerciale e del Codice al Consumo.

Intranet. Sono state create pagine web, consultabili da tutto il personale della Banca, dedicate alla cultura consumerista. Tra le varie sezioni, oltre ad una breve storia del consumerismo, si possono trovare le news dalle Associazioni, il regolamento della conciliazione di Intesa Sanpaolo, i link ai siti di tutte le Associazioni facenti parte del Consiglio Nazionale Consumatori Utenti presso il Ministero dello Sviluppo Economico.

Formiamo le Regioni dei Consumatori

La terza, "Formiamo le regioni dei consumatori", si pone l’obiettivo di aumentare la conoscenza bancaria e finanziaria dei consumatori attraverso la formazione di tutor e responsabili delle Associazioni a livello locale, grazie alla collaborazione degli specialisti di Intesa Sanpaolo. Ogni anno viene individuata una regione in cui organizzare una serie di seminari di approfondimento delle tematiche bancarie, finanziari ed assicurative. Fino ad oggi le regioni coinvolte sono state Lombardia, Piemonte, Campania e Toscana con la partecipazione di circa 150 responsabili locali delle associazioni dei consumatori.


Cara banca: ecco come ti vediamo noi consumatori

Nell’ultima, "Cara banca: ecco come ti vediamo noi consumatori", saranno i top manager del Gruppo Intesa Sanpaolo e i quadri direttivi delle Associazioni a mettere in comune competenze e indicazioni in una serie di incontri specializzati per principali aree di attività, tra le quali retail, legale, assistenza ai clienti.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"},{"label":"Richiedi bilanci","url":"/it/investor-relations/richiedi-bilanci","key":"business-budget"},{"label":"Calendario Finanziario","url":"/it/investor-relations/calendario-finanziario","key":"financial-calendar"}]}