{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 25 marzo 2002

Con Opera Multimedia per l'e-learning in materie bancarie e finanziarie.

Raggiunto un accordo con la seconda banca cinese per numero di addetti.


La società di formazione del Gruppo IntesaBci sviluppa contatti anche con i vertici della pubblica amministrazione in Italia.

IntesaBci Formazione e Agricultural Bank of China hanno raggiunto un accordo per la fornitura di corsi di lingua inglese applicati alle attività bancarie e finanziarie da parte della società di formazione del Gruppo IntesaBci alla banca cinese, che con oltre 60.000 sportelli, 492.000 dipendenti e 264 miliardi di dollari di attività è una delle quattro realtà più rilevanti del Paese. Partner importante dell'iniziativa è la società Opera Multimedia, operatore storico nel campo dei supporti multimediali per la formazione a distanza.

L'accordo è scaturito dopo una serie di contatti avuti con le maggiori banche cinesi allo scopo di promuovere i servizi e i tools di e-learning della Corporate University del Gruppo IntesaBci, sviluppati per il mercato internazionale e, in particolar modo, per quello cinese.

Il contenuto dell'accordo prevede schemi di formazione manageriale - disponibili sia nella versione tradizionale d'aula sia tramite l'e-learning sia in forma mista, certificati dal Charters Institute of Bankers di Londra - programmi di apprendimento e utilizzo della lingua inglese in tre livelli (base, intermedio e avanzato), e corsi di addestramento all'uso delle nuove tecnologie.

Grande interesse è stato inoltre dimostrato per IntesaBci C@mpus, il Learning Management System realizzato dalla società di formazione italiana per l'erogazione, la gestione, il controllo e la valutazione del processo formativo in strutture bancarie e finanziarie.

L'interesse del mercato bancario cinese per l'offerta formativa di IntesaBci Formazione è stato confermato dall'inusuale immediatezza nella risposta delle controparti che hanno richiesto diverse proposte commerciali per tutti i prodotti e i servizi presentati.

"Dopo aver fatto ingresso sul mercato europeo con il progetto NTL per la formazione tecnologica dei cittadini comunitari a cominciare da quelli austriaci, promosso insieme a Telekom Austria e a M-Tech (la società del Gruppo finanziario facente capo alla sig.ra Sonja Kohn), la nostra società conferma, con questa apertura di mercato in Estremo Oriente, una vera vocazione internazionale e la validità della sua offerta formativa, sia per gli aspetti metodologici sia per quelli tecnologi" sottolinea Eleuterio Bombardi, amministratore delegato di IntesaBci Formazione.

"Oltre allo sviluppo di attività a livello internazionale, IntesaBci Formazione intende consolidare il proprio ruolo di "main player" nel mercato domestico della formazione dove, di recente, ha avviato proficui contatti con i maggiori dirigenti della pubblica amministrazione per avviare un progetto di formazione e valorizzazione del personale statale".

In questo ambito, si è svolto nei giorni scorsi a Roma a Palazzo Colonna un incontro sul tema "La riorganizzazione del settore creditizio e la riforma della Pubblica amministrazione: le politiche per la formazione nelle grandi organizzazioni" in cui la trasformazione strategica, organizzativa e culturale di IntesaBci è diventata lo spunto per un'approfondita riflessione sull'esigenza che il processo di cambiamento sia condiviso dal personale e accompagnato dalla formazione. Ne hanno discusso, oltre a Bombardi e a Gregorio De Felice, direttore studi e analisi finanziaria di IntesaBci, il direttore generale del personale e degli affari generali e amministrativi del Ministero dell'istruzione Antonio Zucaro, il Capo gabinetto del Ministro per l'innovazione e le tecnologie Andrea Mancinelli, il direttore della scuola superiore della pubblica amministrazione Angelo Maria Petroni e il vice capo di gabinetto del Ministero della Funzione pubblica, Francesco Verbaro.

Nello spirito della collaborazione fra due mondi - quello della pubblica amministrazione e del credito - entrambi interessati da analoghi processi di trasformazione e cambiamento, IntesaBci ha attivato sul proprio sito istituzionale (www.intesaformazione.it) un'apposita sezione esclusivamente dedicata alla pubblica amministrazione come occasione di scambio, di informazione, di aggiornamento professionale, in cui i pubblici dirigenti potranno trovare anche corsi on-line, come quello di lingua inglese.

IntesaBci Formazione  è la corporate university di IntesaBci a cui è stata affidata la missione della formazione del personale (circa 65.000 addetti) del Gruppo. Da otto anni è attivo in IntesaBci Formazione un settore espressamente dedicato alla formazione a distanza delle risorse impiegate nelle strutture centrali e nelle società del Gruppo. IntesaBci Formazione dispone di quattro centri formativi, dotati di aule tecnologiche, ad Angera, a Vicenza e due a Milano. Nel 2001 ha erogato corsi di formazione per oltre 200 mila ore/uomo.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}