{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 27 marzo 2002

Utile Netto di 36 milioni di euro Il R.O.E. sale al 19%.


L'Assemblea dei soci Biverbanca si è riunita in data 26/3/2002, sotto la presidenza del Dott. Paolo Lavino, per l'esame della proposta di bilancio 2001.

In un quadro di sintesi generale l'esercizio 2001 di Biverbanca, approvato dall'Assemblea, evidenzia:

- un forte miglioramento della redditività aziendale, con il conseguimento di un risultato lordo di gestione di 43,4 milioni di euro (+40,7% rispetto al 2000) e un utile netto d'esercizio, propiziato anche dalla cessione di cinque sportelli alla Banca Carige,di 36,1 milioni di euro (+178%), pari ad un R.O.E. del 19%, che ha consentito la distribuzione di un dividendo di 0,284 euro per azione;

una raccolta complessiva amministrata per conto della clientela che ammonta a circa 4.604 milioni di euro, di cui 1.946 milioni di euro di raccolta diretta (+4%) e 2.658 milioni di euro di raccolta indiretta;

- un favorevole sviluppo degli impieghi economici che hanno raggiunto la soglia di circa 1.627 milioni di euro (+3,3%), con un ulteriore miglioramento della qualità del credito evidenziato da un rapporto sofferenze nette/impieghi sceso al 1,67%.

La rete operativa di Biverbanca risulta attualmente composta, dopo la vendita di cinque sportelli alla Banca Carige, da 96 sportelli e l'organico complessivo della banca è formato da 805 dipendenti.

Ad avvenuta approvazione del Bilancio, e per effetto dell'utile netto destinato a rafforzare i mezzi propri, il patrimonio della banca è salito a 189,7 milioni di euro.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}