{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 29 aprile 2002

IntesaBci, unica tra le banche italiane, ha ottenuto per il tramite della propria filiale di Londra la qualifica di General Clearing Member per gli strumenti finanziari derivati quotati sul mercato Euronext.

Questo riconoscimento, che si aggiunge agli status di General Clearer per i mercati Eurex e LIFFE, espande ulteriormente le capacità di clearing di IntesaBci a livello pan-europeo, collocando la banca in una posizione di leadership sul panorama italiano.

All'interno di questa strategia di rafforzamento e commitment, IntesaBci – London Branch avra' la responsabilità di tutte le attività di clearing su prodotti derivati quotati, laddove Caboto Securities Ltd rimane la società del gruppo deputata alla distribuzione di servizi di brokeraggio alla clientela italiana ed internazionale.

Euronext, primo mercato europeo cross-border, é nato il 22 settembre 2000 mediante integrazione degli Exchanges di Amsterdam, Brussels e Parigi cui si è aggiunta, alla fine del gennaio 2002, anche la Borsa di Lisbona. Alla fine dello scorso anno, Euronext aveva garantito la negoziazione di oltre 398 milioni di contratti derivati e di recente ha portato a conclusione l'acquisto del LIFFE.

Eurex è la prima Borsa dei derivati a livello mondiale avendo da tempo sorpassato i mercati americani grazie ai 675 milioni di contratti trattati nel 2001. Il mercato mondiale dell' esecuzione e clearing di strumenti derivati quotati rimane tra quelli con più elevati tassi di crescita in termini di volumi scambiati, ampiezza della gamma di prodotti e numero di partecipanti.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}