{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 10 dicembre 2002

I Presidenti e gli Amministratori Delegati di IntesaBci, Capitalia, San PaoloIMI e Unicredito si sono riuniti oggi a Milano ed hanno esaminato le notizie di stampa circa l’imminente sostituzione del vertice FIAT.

 

A riguardo i convenuti hanno espresso dissenso sulle modalità e sui contenuti delle scelte ipotizzate e viva preoccupazione per il fatto che esse, se dovessero essere portate a realizzazione, comporterebbero una violazione sostanziale delle intese intercorse nello scorso maggio, volte al sostegno finanziario, al risanamento e al rilancio del settore auto ed alla ristrutturazione finanziaria del gruppo FIAT, e potrebbero compromettere l’attuazione del piano industriale a suo tempo condiviso e che, di recente, è stato posto a base delle decisioni del Governo.

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}