{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}
Milano, 23 dicembre 2002
IntesaBci, nell’ambito del programma di securitisation previsto nel Piano d’Impresa 2003-2005, ha completato la prima fase di un’operazione di cartolarizzazione, con la cessione pro soluto di un portafoglio di mutui fondiari residenziali performing alla società veicolo IntesaBci Sec2 S.r.l..

 

L’operazione, strutturata da IntesaBci in qualità di Sole Arranger, riguarda un portafoglio costituito da circa 67.000 pratiche di mutui fondiari in bonis, che ha un valore di libro di € 2.026 milioni. La cessione comporta una plusvalenza di circa € 80 milioni per il Gruppo IntesaBci.

Nella seconda fase dell’operazione, prevista nei primi mesi del 2003, IntesaBci Sec. 2 S.r.l. - a fronte del portafoglio di mutui acquistato - emetterà titoli mortgage-backed securities, che saranno quotati alla Borsa del Lussemburgo e collocati presso investitori istituzionali.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}