{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 17 febbraio 2003

Banca Intesa, dopo aver portato a termine una revisione completa della situazione della controllata peruviana, sta avviando un piano d’impresa volto a completare il risanamento e a rilanciare Banco Wiese Sudameris.

 

“Non ci sono trattative in corso per la cessione di Banco Wiese Sudameris” ha confermato il CEO di Banca Intesa Corrado Passera. “L’esito della revisione ha messo in luce che la nostra controllata peruviana ha un valore intrinseco che va sviluppato adeguatamente affinché venga pienamente colto dal mercato. Dopo aver completato tale revisione abbiamo deciso che il rilancio della controllata peruviana è la soluzione migliore per creare valore sia  per gli stakeholder di Banco Wiese Sudameris sia per gli azionisti di Banca Intesa. Il Gruppo Intesa dà pertanto il proprio appoggio al piano di sviluppo di Banco Wiese Sudameris anche attraverso un’iniezione di fondi per 150 milioni di dollari che accelereranno il raggiungimento dei risultati attesi”.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}