{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 17 marzo 2003

Il Consiglio di Amministrazione della Cassa di Risparmio di Foligno (Gruppo Intesa), presieduto dal Dott. Denio D’Ingecco, ha esaminato ed approvato la proposta di bilancio 2002.

Il totale della raccolta da clientela ha superato i 1.397 milioni di Euro (+3,26%), di cui 695 milioni di diretta e 702 milioni di indiretta.

Gli impieghi a clientela ammontano ad oltre 581 milioni di Euro (+10,65%).

Per quanto concerne le principali poste del conto economico, il margine di interesse ha raggiunto i 28,7 milioni di Euro, con una crescita del 3,04% rispetto al 2001. Il margine di intermediazione ammonta a 39,8 milioni (+1,83%).

Il controllo rigoroso delle spese amministrative ha positivamente inciso sul livello dei costi operativi, che si sono ridotti di quasi il 4%, migliorando ulteriormente l'indice di efficienza.

Il rendiconto economico della Banca ha fatto segnare un utile netto di oltre 5,2 milioni di Euro, in crescita del 53,4% rispetto all'esercizio precedente.

Al 31 dicembre 2002 la rete commerciale della Banca, con l’apertura nel mese di novembre della filiale di Torgiano (PG), era composta da 34 sportelli; l'organico era costituito da 272 dipendenti.

 

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}