{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 06 marzo 2003

Trasparenza, chiarezza e attenzione al cliente i valori di base del nuovo logo

E’ stato presentato oggi dall’Amministratore Delegato Corrado Passera  il nuovo marchio di Banca Intesa.

Il nuovo marchio segue la decisione della Banca di mutare la propria denominazione da IntesaBci a Banca Intesa. L’assunzione del tema “Banca”, avviato dal piano industriale del settembre scorso, dipende dalla volontà del management di Banca Intesa di richiamare anche nel logo la missione del gruppo.

 

Un altro elemento alla base della nuova identità del marchio è il forte richiamo alla tradizione delle tre banche da cui ha origine Banca Intesa: Banco Ambrosiano Veneto, Banca Commerciale Italiana e Cariplo.

 

Su questa duplice base nasce il nuovo logo disegnato da Fragile – società fondata nel 1999 da Michele De Lucchi e Mario Trimarchi - che sta lavorando anche alla definizione del nuovo modello di filiale.

 

Ed è proprio dall’unione di questo simbolo e dei nuovi ambienti che verrà rivelata pienamente la nuova identità grafica e architettonica della Banca.

“Una Banca – ha dichiarato Corrado Passera – che vuol fare della chiarezza, della trasparenza e dell’attenzione al cliente la sua filosofia di ogni giorno. Una banca semplice e trasparente, la banca che facilita la vita delle persone e delle imprese, la banca che si attrezza per servire ogni cliente nel modo più adeguato”: il nostro Piano di Impresa individua oltre cento progetti operativi per trasformare questi obiettivi in fatti concreti.

 

Il nuovo logo interpreta questa volontà strategica proponendosi come un elemento di forte innovazione in termini di un cromatismo molto deciso.

 

I colori di base traggono origine dai colori di bandiera delle tre banche: rosso per Banco Ambrosiano Veneto, verde per Comit e blu per Cariplo.

 

La novità della soluzione adottata sta non tanto nell’accostamento di questi colori bensì nella creazione di una scala di sfumature che unifica questi tre poli attraverso 11 gradazioni diverse, una per ogni lettera.

 

Anche il marchio si veste di colore dando al simbolo dell’acquedotto fatto di tre arcate che unite diventano nuovo progetto, il significato della nuova sintesi che Banca Intesa rappresenta a vantaggio dei clienti.

 

Il nuovo marchio serve anche per le nuove insegne delle filiali di Banca Intesa che sostituiranno progressivamente nei prossimi mesi quelle attuali.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}