{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 27 febbraio 2004

Il Consiglio d'Amministrazione di INTESA MEDIOFACTORING SpA, società di factoring del Gruppo Intesa, riunitosi sotto la Presidenza di Enrico Fusi, ha esaminato ed approvato il progetto di bilancio al 31.12.2003, che evidenzia un utile netto di 28,2 milioni di Euro (+27,1% rispetto al 2002).


Nel corso del 2003 la società ha operato incisivamente per riqualificare il proprio portafoglio, sviluppando maggiormente le componenti di attività dotate di maggior contenuto di servizio. Questo ha permesso di migliorare il margine di intermediazione del 3%, nel contesto di una riduzione del 6,8% nei volumi operativi (turnover), che si attestano a 27.747 milioni di euro, con impieghi per 4.705 milioni di euro.
 
Il Presidente di Intesa Mediofactoring, commentando i risultati di bilancio e l’andamento operativo, ha espresso piena soddisfazione in merito all’attività della società, che chiude l’anno 2003 confermando il proprio primato tra gli operatori italiani del settore.

     
{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}