{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 07 aprile 2004

Utili 2003 in crescita per le Casse di Risparmio del Centro Italia e prospettive di ulteriore sviluppo per il progetto federale.


L’Assemblea degli Azionisti di Intesa Holding Centro, riunitasi in data odierna sotto la presidenza di Alberto Pacifici, ha approvato i dati di andamento gestionale aggregato per il 2003, esaminati nel corso dell’ultimo Consiglio di Amministrazione .

  • utile netto di esercizio 47,4 milioni di euro, in crescita del 36,6% rispetto al 2002;
  • risultato lordo di gestione pari a 111,62 milioni di euro, in crescita di oltre il 37% rispetto al  2002;
  • margine di interesse di 204,7 milioni di euro, in progresso dell’1,57%;
  • margine da servizi  103,45 milioni di euro in aumento del 8,06%;
  • margine di intermediazione  308 milioni di euro, in crescita del 3,6%.

Con l’approvazione dei dati aggregati al 31.12.2003, Intesa Holding Centro conferma il positivo andamento del progetto federale realizzato attraverso il raggruppamento delle sette Casse di Risparmio del Centro Italia: quelle di Ascoli Piceno, Città di Castello, Foligno, Rieti, Spoleto, Terni e Narni e Viterbo.

Il Presidente Alberto Pacifici, sottolineando la valenza della formula federativa realizzata dalla Holding nell’ambito del Gruppo Intesa dichiara che: ”i risultati ci confermano che l’obiettivo strategico per cui stiamo lavorando trova riscontro nell’apprezzamento del mercato. Il nostro impegno è sempre stato quello di creare valore per il territorio e di costruire il successo delle Casse di Risparmio partecipate offrendo ai clienti prodotti e servizi validi e competitivi; tutto ciò attraverso strutture bancarie efficienti e in grado di consolidare e sviluppare il valore del radicamento nei contesti socio-economici regionali”.

Il risultato economico complessivo delle sette Casse scaturisce da una significativa crescita dei volumi intermediati e da consistenti riduzioni dei costi a seguito di investimenti tecnologici, interventi di modernizzazione e incremento di efficienza operativa, compreso il miglioramento della gestione dei rischi complessivi.

Gli impieghi netti a clientela, pari a 3.704 milioni di euro, si sono incrementati dell’8,85% confermando il forte sostegno offerto alle piccole e medie imprese e agli investimenti delle famiglie; la raccolta diretta si è posizionata sui 5.222 milioni di euro (-1,6 %) mentre quella indiretta è cresciuta di oltre il 7,8 % raggiungendo 4.605 milioni di €, con uno sviluppo della componente “risparmio gestito” di oltre il 26%  e pari,ormai, al 50% del totale raccolta indiretta.

Sul fronte dei costi operativi le economie realizzate rispetto al consuntivo 2002 sono di oltre il 9% e di quasi il 3% migliori rispetto alle previsioni di budget. Il rapporto tra costi operativi e margine di intermediazione è risultato, in media, del 64%, di quasi 9 punti percentuali migliore di quello del 2002, ma con alcune delle Casse del Gruppo ben al di sotto della soglia del 60%.

L’Amministratore Delegato Omar Lodesani spiega:”oltre all’attività, in continuo progresso, volta a realizzare ogni possibile miglioramento ed economia di scala e di scopo, abbiamo effettuato razionalizzazioni delle strutture delle Casse; in parallelo stiamo procedendo con forti investimenti formativi per lo sviluppo delle professionalità e per la valorizzazione dei giovani e degli alti potenziali; l’obiettivo è quello della crescita e quindi dell’ampliamento delle opportunità per tutti, puntando sul binomio qualificazione-motivazione; tutto questo in un contesto in cui siano fortemente sentiti lo spirito di squadra ed il senso di appartenenza”.

L’Assemblea degli azionisti ha approvato inoltre il progetto di bilancio di Intesa Holding Centro che registra ricavi per 34,82 milioni di euro a fronte di costi e imposte per complessivi 12,9 milioni di euro, con un utile netto di 21,87 milioni di euro, in progresso di oltre il 65,5% rispetto al 2002

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}