{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 13 settembre 2004

Emissione benchmark pari a 750 mln di Euro

Banca Intesa ha lanciato oggi sui mercati internazionali un bond di 750 milioni di Euro emesso nell’ambito del programma di “Medium Term Notes”, con una struttura che viene proposta per la prima volta da una banca italiana sui mercati pubblici internazionali: si tratta di “Euro Medium Term Notes” Senior a tasso variabile a 10 anni con cedola trimestrale indicizzata al tasso Euribor a tre mesi maggiorato di 20 punti base.

 

Il prezzo d’emissione è stato fissato in 99.729%.

 

Tenuto conto del prezzo di emissione “sotto la pari”, il titolo é stato distribuito in Europa con uno spread totale per l’investitore pari a Euribor a 3 mesi + 23 punti base.

 

La data di regolamento è prevista per il 1 ottobre.

 

Il titolo non è destinato al mercato retail domestico ma ad investitori istituzionali ed ad intermediari finanziari internazionali, e verrà quotato presso la Borsa di Lussemburgo, oltre che nel consueto mercato “Over-the-counter”.

 

I capofila incaricati della distribuzione del titolo sono Banca Caboto, Calyon e Deutsche Bank AG – London. Dexia BIL Luxembourg partecipa in veste di Senior Co-Lead Manager e Natexis in veste di Co Lead Manager.

 

In particolare l’emissione obbligazionaria rappresenta il raggiungimento dell’obiettivo di fornire agli investitori istituzionali internazionali opportunità di investimento su tutto lo spettro delle scadenze, da due fino a dieci anni.

 

Con l’emissione decennale oggi Banca Intesa può proporre ai suoi investitori internazionali quattro titoli “Benchmark” di grandi dimensioni: 1.800 milioni di Euro con scadenza 2006, un miliardo di Euro con scadenza Aprile 2008, 1 miliardo di Euro con scadenza maggio 2011, ai quali vanno oggi ad aggiungersi i 750 milioni del nuovo decennale scadenza 2014.

 

Tale politica di Benchmarking, traendo vantaggio dall’altissima liquidità dei titoli internazionali di Banca Intesa, ha creato significative “pietre di paragone” per altri importanti emittenti Europei oltre che per una consolidata schiera di investitori professionali stranieri (fondi, assicurazioni, gestioni patrimoniali, fino ad alcune Banche Centrali).

 

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}