{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 20 ottobre 2004

Giovanni Bazoli confermato Presidente

Si comunica che il Comitato Direttivo del patto di sindacato di Banca Intesa, riunitosi in data 18 ottobre 2004, ha preso atto che Commerzbank entro il termine del 15 ottobre u.s. ha disdettato il patto per la scadenza del 15 aprile 2005.

Ha preso atto, altresì, che il patto si è tacitamente rinnovato per un triennio, e così sino al 15 aprile 2008, tra le altre cinque Parti (Crèdit Agricole, Fondazione Cariplo, Gruppo Generali, Gruppo Lombardo e Fondazione Cariparma) ed ha confermato quale Presidente il Prof. Giovanni Bazoli.

Si segnala, infine, che I.O.R. e Mittel  hanno comunicato che, a far tempo dal 15 aprile 2005, ridurranno le proprie quote sindacate, rispettivamente dallo 0,72% allo 0,50% il primo e dallo 0,37% allo 0,25% la seconda. Conseguentemente, la quota conferita in sindacato dal Gruppo Lombardo si ridurrà dall’attuale 3,46% al 3,12% del capitale ordinario di Banca Intesa.

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}