{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 26 agosto 2005

Banca Intesa informa che il Commissario Straordinario del Gruppo Parmalat ha notificato a Banca Caboto una citazione per il pagamento, in solido con altro intermediario non appartenente al Gruppo Intesa, di circa 1,6 miliardi di euro e a Banca Intesa una citazione per il pagamento, sempre in solido con altro intermediario non appartenente al Gruppo Intesa, di circa 300 milioni di euro, a titolo di risarcimento dei danni causati dall’attività svolta rispettivamente quali arrangers e relevant dealers nel 2001-2002 di un Debt Issuance Programme e quali co-lead managers di altre emissioni di bonds  nel primo semestre 2002.

 

Il Gruppo Intesa è inoltre destinatario, da parte del Commissario Straordinario del Gruppo Parmalat, di atti volti ad ottenere la revocatoria fallimentare di pagamenti effettuati, nei 12 mesi precedenti la declaratoria di insolvenza, dal Gruppo Parmalat a Banca Intesa, Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli e Banca CIS, per un importo complessivo di circa un miliardo di euro.

 

Il Gruppo Intesa contesta in toto il fondamento di tali pretese ed è certo che l’Autorità Giudiziaria respingerà tutte le domande di Parmalat, riconoscendo l’assoluta correttezza  e la legittimità dei comportamenti di Banca Intesa e delle sue controllate.

 

Pertanto il Gruppo Intesa ritiene che non ci saranno impatti significativi sulla propria situazione economico-patrimoniale dovuti a tali iniziative e a relativi accantonamenti.

 

Il Gruppo Intesa prevede di non effettuare alcun accantonamento in relazione alle pretese risarcitorie e di rafforzare adeguatamente in base agli usuali criteri di prudenza,   a fronte delle azioni revocatorie del Commissario Straordinario di Parmalat, il Fondo per rischi ed oneri nella relazione semestrale consolidata al 30.6.2005 di prossima approvazione, con accantonamenti commisurati ai dati statistici degli oneri storicamente sostenuti per azioni revocatorie.



Investor Relations
+39.02.87943180
investorelations@bancaintesa.it

Media Relations
+39.02.87963531

stampa@bancaintesa.it


www.bancaintesa.it

{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}