{"clientID":"8f0f2457-784e-48e4-98d6-0415047ebc97","signature":"1b7d588a5acbce37f866186501ec2d14f26b16f94bbb11b0017b314f918129da","encryption":"d00eb0e03501a6b3d0ffac2db4d56565","keyID":"494d1aae-e754-42bc-1137-9a9628244ec6","user":"C1AAFC8C323DFDA567B3CD7D0E48C3DD"}

Milano, 20 dicembre 2005

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Intesa, riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Giovanni Bazoli, ha approvato, anche nell’ambito degli indirizzi di cui all’accordo del 5 dicembre 2002 sottoscritto con tutte le organizzazioni sindacali, un piano di assegnazione gratuita di azioni ordinarie a tutti i dipendenti della Banca in servizio alla data del 1° giugno 2006 per un controvalore pro-capite di 2.000 euro.

 

L’assegnazione riguarderà anche, con importi differenziati, i dipendenti delle società controllate italiane.

 

Il valore di ciascuna azione verrà determinato come media aritmetica semplice dei prezzi ufficiali dell’azione ordinaria Banca Intesa rilevati nel periodo di tempo compreso tra il 1° giugno 2006 e lo stesso giorno del mese solare precedente.

 

Il piano prevede che le azioni vengano acquistate sul mercato nel corso del mese di giugno 2006, nel rispetto di quanto stabilito dall’art. 2357 del Codice Civile, dall’ art. 132 del Testo Unico della Finanza e dall’art. 144 bis del Regolamento Emittenti che entrerà in vigore dal 1° gennaio 2006. Il Consiglio di Amministrazione sottoporrà la relativa proposta di acquisto di azioni proprie all’Assemblea Ordinaria riguardante l’approvazione del bilancio 2005 che si prevede venga convocata per i giorni 19 e 20 aprile 2006, rispettivamente in prima e in seconda convocazione. Informazioni più dettagliate in merito al programma di acquisto saranno diffuse al momento della definizione da parte del Consiglio della proposta da sottoporre all’Assemblea. 

 

Poiché i principi contabili IAS/IFRS prescrivono che il fair value delle azioni assegnate ai dipendenti venga rilevato nell’ambito delle spese del personale, in questa voce del conto economico consolidato del quarto trimestre 2005 verrà contabilizzato un apposito accantonamento per oneri futuri pari a circa 65 milioni di euro.  
  


Investor Relations
+39.02.87943180
investorelations@bancaintesa.it

Media Relations
+39.02.87963531

stampa@bancaintesa.it


www.bancaintesa.it

 
{"toolbar":[{"label":"Aggiorna","url":"","key":"update-page"},{"label":"Stampa","url":"","key":"print-page"}]}